logo san paolo
lunedì 14 ottobre 2019
 

Domenica 1 settembre 2019 - I Domenica dopo il Martirio di San Giovanni il Precursore

Lettura del Vangelo secondo Matteo (4, 12-17)

In quel tempo. Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia: Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sulla via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti! Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte una luce è sorta. Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».
  

Dalla Parola alla vita

La parola che annuncia l’inizio di un tempo nuovo risuona sulla bocca di Giovanni il Battista: è una parola forte e insieme scomoda, invita alla conversione, ma forse proprio per questo ben presto viene messa a tacere. Giovanni viene dapprima arrestato e messo in prigione, per poi essere definitivamente eliminato.

La notizia dell’arresto di Giovanni sembra essere per il Signore Gesù il segno che è giunto il tempo di uscire allo scoperto: «Quando il Signore Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nazaret e andò ad abitare a Cafarnao… Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: “Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino”». Per certi aspetti è come se il Signore avesse raccolto il testimone di Giovanni e ne avesse ripreso la sua predicazione, invitando alla conversione e annunciando l’avvento del Regno.

Dobbiamo dire però che questo genere di annuncio non era certo una novità nella storia del popolo di Dio, soprattutto attraverso la predicazione profetica. Ce ne dà un esempio la prima lettura di questa domenica, con una pagina molto bella del profeta Isaia, nella quale Dio si rivolge al popolo, richiamandolo all’alleanza: «Questo è un popolo ribelle. Sono figli bugiardi, figli che non vogliono ascoltare la legge del Signore». Dunque un popolo indisponibile, che chiede ai propri profeti di dire cose piacevoli: «Non fateci profezie sincere, diteci cose piacevoli, profetateci illusioni! Scostatevi dalla retta via, uscite dal sentiero, toglieteci dalla vista il Santo d’Israele».

Una prospettiva di questo genere non può portare da nessuna parte, eppure spesso ci ritroviamo anche noi a fare altrettanto, quando andiamo a cercare qualcuno che ci dia semplicemente ragione e preferiamo sentire cose che non ci disturbino più di tanto, che non mettano in discussione le nostre scelte e le nostre convinzioni. Così è tutto più facile, tutto più semplice, ma forse anche più illusorio. Tanti fallimenti della nostra vita ce li siamo fabbricati con le nostre mani e non vengono certo da Dio o dal suo desiderio di metterci in difficoltà, anzi Dio non rinuncia a noi, con pazienza torna a cercarci e a suggerire una via più sensata. Ancora il profeta Isaia dice: «Nella conversione e nella calma sta la vostra salvezza, nell’abbandono confidente sta la vostra forza».

Dunque il vero cambiamento, la vera conversione nascono non per paura ma per fede, nella fiducia e nell’abbandono a Dio, ogni volta che ci riscopriamo raggiunti dal suo amore di Padre, al quale possiamo affidarci. È il richiamo che anche san Paolo fa nella Lettera ai Romani, ricordandoci che l’abbandono confidente è il frutto di un vero e proprio itinerario interiore, operato in noi dallo Spirito: «La tribolazione produce pazienza, la pazienza una virtù provata e la virtù provata la speranza. La speranza poi non delude, perché l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato».

Commento di don Marco Bove

 


29 agosto 2019

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 78,00 € 52,80 - 32%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%