logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 

Il culto delle reliquie non è anacronistico

Da giorni nella mia diocesi è arrivata la reliquia di san Giovanni Paolo II: alcune gocce di sangue su un tessuto. Grande è stata la partecipazione dei fedeli, e altrettanto emozionante quando la reliquia è entrata in chiesa con un sottofondo registrato della voce del santo Papa. Ne ho parlato con amici e conoscenti, e sono rimasta esterrefatta quando li ho sentiti scagliarsi contro il culto delle reliquie, deƒfinendole una macabra superstizione. Non sono stata in grado di reggere la discussione, ho soltanto sorriso e ognuno è rimasto sulle proprie posizioni. Mi sarebbe piaciuto saper rispondere.

PAOLA

Lo scetticismo dei tuoi amici, cara Paola, deriva senz’altro da una non conoscenza del culto delle reliquie. Forse hanno in mente una distorta religiosità popolare che ne ha fatto un uso magico, quasi fossero dei talismani per proteggerci. O avranno letto di quando nel Medioevo se ne faceva commercio o se ne fabbricavano di false per ragioni di prestigio e denaro. Non c’è nulla di anacronistico nella venerazione delle reliquie, se intese secondo il Vaticano II, che afferma: «La Chiesa, secondo la sua tradizione, venera i santi e tiene in onore le loro reliquie autentiche e le loro immagini. Le feste dei santi infatti proclamano le meraviglie di Cristo nei suoi servi e propongono ai fedeli opportuni esempi da imitare». Venerare una reliquia è venerare la misericordia di Dio che s’è realizzata nel santo. Occorre, quindi, ricondurre la devozione alla giusta dottrina della Chiesa.


20 ottobre 2016

I vostri commenti
30
scrivi

Stai visualizzando  dei 30 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%