logo san paolo
martedì 19 ottobre 2021
 
Votantonio Aggiornamenti rss Francesco Anfossi - Votantonio

Il Partito democratico in un Vicolo Stretto

Chi l’ha detto che nel Centrosinistra regna lo smarrimento e langue il dibattito delle idee? Prendete questa faccenda del Monopoly (con la ipsilon) che ha spinto sette deputati del Partito democratico a pubblicare una lettera aperta al Corriere della Sera. Monopoly è la nuova versione che affiancherà quella classica del celebre gioco. Alle casette e agli alberghi sostituisce le azioni, le opa, i bond e i derivati. Insomma da imprenditori edili a cinici trader, da Parco della Vittoria e Bastioni Gran Sasso ai brand delle multinazionali da conquistare e a Wall Street.
Ma nella sinistra italiana la cosa non è passata inosservata. Perché la lotta al liberismo comincia dalle piccole cose. E così i magnifici sette “democrat” hanno indirizzato la lettera all’ambasciatore degli Stati Uniti. Con la speranza che la cosa venga inoltrata il più presto possibile alla Casa Bianca. Chissà le facce quando l’hanno letta in Via Veneto.

Mentre la Casa Bianca, scrivono i firmatari, “con realismo e saggezza, pone l’accento contro le frodi dei titoli e gli abusi degli strumenti finanziari, Monopoly, gioco che da generazioni alfabetizza i giovani sui meccanismi del libero mercato, torna a esaltare la turbo economia che ha aperto la crisi finanziaria del 2008”. Inoltre c’è una novità, un imprevisto, che turba i sonni di questi deputati. “Novità decisamente preoccupante”, si legge nella missiva all’ambasciatore, “sarebbe stata abolita la casella della prigione”. La legalità è sempre stata un caposaldo del pensiero “democrat”. Infine, i sette chiedono all’ambasciatore di farsi tramite “se non sia il caso di valutare eventuali provvedimenti delle autorità competenti o comunque una posizione critica”. Forse non è ancora il caso di occupare “manu militari” la sede della ditta produttrice come a Grenada, ma si potrebbero inviare degli ispettori Onu, o imporre l’embargo come su Cuba. Se ne parlerà in un dibattito alla prossima Festa Democratica di Genova, in programma dal 30 agosto al 9 settembre. Titolo: “Dal Capitale di Marx alla Monopolis in Veritate, direttamente senza passare dalla (terza) via”.  E poi dicono che la sinistra è in un Vicolo Stretto.


22 agosto 2013

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%