logo san paolo
sabato 11 luglio 2020
 

«La volgarità in Tv rovina anche i ragazzi delle parrocchie»

Mi reco spesso all’estero per lavoro e, più di una volta, diversi conoscenti mi hanno espresso la loro meraviglia per il basso livello culturale di alcuni nostri programmi televisivi, intrisi di scurrilità, parolacce e doppi sensi. Vorrei precisare che in molti Paesi tutto ciò è vietato in Tv. In Italia, illudendosi di fare più audience, è tutta una corsa alla volgarità. Purtroppo, queste pessime abitudini hanno influenzato i nostri ambienti. A volte succede che nelle feste patronali o di parrocchia i comitati organizzatori, all’insaputa dei parroci, invitano comici o compagnie teatrali che non fanno mancare scurrilità e barzellette sconce, spesso con riferimenti religiosi. A farne le spese sono soprattutto i ragazzi che per sentirsi grandi imitano lo stesso linguaggio scurrile che, talora, sfocia nella violenza.

TOMMASO G. 

Su parolacce, doppi sensi e scurrilità la Tv è davvero una “cattiva maestra”, che ha però una fortissima influenza sulle abitudini degli italiani. Quando si ricorre alle volgarità vuol dire che si è “alla frutta” e non si hanno solidi e validi argomenti. Vale in Tv come in altri campi del vivere sociale. Eppure, secondo una ricerca del Censis, per due italiani su tre la volgarità in Tv è insopportabile e ha raggiunto la saturazione. Assieme all’arroganza della politica.


08 settembre 2016

I vostri commenti
26
scrivi

Stai visualizzando  dei 26 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%