logo san paolo
mercoledì 10 agosto 2022
 
Family Game Aggiornamenti rss Giuseppe Romano
Esperto di videogame

Joy Tales, fiabe per bimbi

Su Joy Tales lo schermo è un territorio da esplorare con le dita
Su Joy Tales lo schermo è un territorio da esplorare con le dita

Un delizioso esempio di libro interattivo per bambini viene da un’iniziativa nata con intenti esplicitamente pedagogici. L’editrice svizzera Desdoo ha appena reso disponibile nell’Apple Store l’“app” Joy Tales – Storie per diventare grandi, un raccoglitore di fiabe interattive per bambini. In tutto saranno dodici fiabe originali. Al momento è disponibile la prima, concessa gratuitamente insieme all’app, e altre due sono scaricabili dal menu principale per 3,99 euro ciascuna.

Tra gli aspetti più interessanti c’è il connubio riuscito tra un racconto ben scritto e ben disegnato, e il desiderio di aiutare la crescita del bambino, orientandolo verso alcune piccole scoperte autonome. Dietro ogni fiaba infatti c’è un gruppo di lavoro con tanto di psicologo, che si è impegnato a concepire racconti capaci di suggerire ai bambini alcuni elementi educativi, pur senza tradurli in un fastidioso tono pedagogico. Per esempio, nel primo racconto, Tab il pipistrello bianco, il tema suggerito è quello della diversità: il piccolo Tab è nato diverso da tutti i suoi fratelli, e questo gli comporta qualche problema. Nel secondo racconto, I tre cani della prateria è invece in scena il corretto rapporto con il cibo. Nel terzo libretto virtuale la giovane giraffa Camelia impara a proprie spese il valore delle parole.

Ecco un filmato:

Ogni libro interattivo prevede un percorso autonomo per il bambino e uno più articolato da affrontare insieme ai genitori. La voce narrante accompagna le parole scritte o le sostituisce, in svariate lingue, ed è pure possibile registrare la voce di un genitore (o di chiunque); disegni delicati preparano sorprese interattive per i piccoli ascoltatori. Basta appoggiare il ditino qua e là.

Al di là della buona qualità dell’opera, credo che a genitori e figli venga offerto un modo nuovo ed efficace per andare insieme incontro alle conquiste dell’era digitale. Quando i contenuti sono ben pensati e ben selezionati, c’è molto da guadagnare: i dubbi di molti papà e mamma sullo spazio da concedere ai piccini in questo campo possono essere ben risolti da occasioni del genere. Molto meglio che lasciare campo libero senza controllo, e molto meglio, anche, che spegnere del tutto lo schermo per non so bene quale precauzione, o paura.


05 ottobre 2012

Tag:
 
Pubblicità
Edicola San Paolo