logo san paolo
giovedì 14 novembre 2019
 
Luca, l’evangelista delle donne Aggiornamenti rss Gianfranco Ravasi
Cardinale arcivescovo e biblista

La brava moglie nella luce di Dio

Donna alla finestra, dipinto di Harry Morley (1881-1943). Londra, Collezione privata.
Donna alla finestra, dipinto di Harry Morley (1881-1943). Londra, Collezione privata.

Al centro di questa tappa del nostro itinerario biblico dedicato alla famiglia, seguendo la trama del Lezionario liturgico nuziale, domina la figura femminile della moglie e madre. A cantarla è, nel cap. 26 del suo vasto scritto, Gesù Ben Sira, noto come Siracide o Ecclesiastico, un sapiente giudaico che attorno al 190/180 a.C. ha composto una summa del pensiero, della morale, della spiritualità del giudaismo di quel periodo.

La sua opera è giunta a noi integralmente nella versione greca eseguita dal nipote nel 132 a.C. e in ampi frammenti dell’originale ebraico. In questo scritto biblico trova spazio anche la vita familiare, al cui interno la figura della donna è abbozzata secondo i canoni della società e della cultura del tempo di taglio piuttosto maschilista. È questo il segno dell’incarnazione della parola di Dio. Ma al di là di questo involucro un po’ datato e facilmente superabile, appare un volto luminoso, intelligente, nobile, espressione di una femminilità autentica e perfetta, decisiva per l’uomo.

Il Siracide accumula gli aggettivi sulla donna: virtuosa, brava, graziosa, intelligente, silenziosa, educata, modesta, bella. Ma l’accento cade sui doni che essa offre all’uomo e al mondo. La piena femminilità è indispensabile all’umanità perché introduce valori insostituibili, genera sentimenti preziosi, arricchisce di sapore e di senso la vita. Così il Siracide inizia dichiarando la beatitudine di chi ha incontrato la donna ricca di valore: la sua vita si allunga, come per chi è fedele a Dio e alla sua legge; una brava moglie porta gioia e pace alla famiglia, e la pace è il grande dono messianico; una donna virtuosa è una fortuna simile al premio riservato «a chi teme il Signore, cioè crede in Dio». Come si vede, c’è un parallelo netto tra l’alleanza con Dio e l’alleanza nuziale nella linea di quanto ribadiranno i profeti.

D’altra parte l’amore umano è un riflesso dell’infinito amore di Dio. Lo stato sociale e la condizione economica non contano, la vera felicità in una famiglia è legata a una presenza femminile autentica e intelligente. E proprio sul sapere e non solo sulla “grazia” o bellezza insiste il Siracide, affermando che una donna che ha la “scienza” «rinvigorisce le ossa del marito», un’immagine pittoresca per indicare benessere, solidità, stabilità. La “scienza” nel linguaggio biblico suggerisce anche prudenza e discrezione, educazione e capacità di tacere. Queste virtù evocano lo stile nel comportamento generale (pudicizia e modestia) e la bellezza che si intreccia con le qualità interiori. Il brano finisce con la pittura di un’alba piena di luce: nella natura e nel culto la luce è simbolo del Dio creatore e salvatore, nella casa la donna irradia la luce di Dio.

Quando al mattino la moglie spalanca le finestre per una nuova giornata è come se lei stessa fosse il sole della casa, portando ad essa vita e calore, dolcezza e sicurezza. «Essa è rivestita d’amore – canta un inno d’amore babilonese – è colma di vitalità e di fascino. Al suo apparire la gioia è piena. È gloriosa, la sua figura è bella, i suoi occhi brillanti, la vita è sulla sua bocca».


13 febbraio 2015

I vostri commenti
9
scrivi

Stai visualizzando  dei 9 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 88,40 € 52,80 - 40%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%