logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 
Le regole del gioco Aggiornamenti rss Elisa Chiari
Giornalista

Salva Silvio, lo strano caso della legge figlia di nessuno

Fermi tutti, contrordine compagni, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi annuncia che si torna in Consiglio dei Ministri: le cinque parole della leggina subito battezzata salva-Silvio (cancellerebbe gli effetti – incandidabilità inclusa - della condanna per frode fiscale a carico del leader di Fi), comparse nel decreto legislativo sui reati fiscali, spariranno (vedremo...).

Non sapremo mai se si sono fermati perché li hanno sgamati con la legge in bocca o se davvero gli era scappata, né un caso né l’altro rassicura. E ancor prima di scomodare per l’ennesima volta l'eco di leggi ad personam che credevamo in soffitta,  in questa vicenda, che sarebbe comica se non fosse seria, occorre chiedersi come sia possibile che cinque parole entrino in un decreto legislativo senza che nessuno lo sappia, scritte la vigilia di Natale da una manina all’insaputa del corpo (preso a travestirsi da Babbo Natale?) e della mente (impegnata a pensare al menu della vigilia?). Una mano e basta, una mano di nessuno, che non si sa di chi sia, mandata avanti non si sa da chi e poi abbandonata da tutti al suo destino mentre stringe il sasso di una norma imbarazzante, figlia di nessuno.

Mai possibile che in un Paese civile il percorso di scrittura delle leggi (che poi sono le regole della nostra convivenza) possa tollerare simili anfratti d’oscurità?

Se questo è l’inizio di un anno che dovrebbe fare della trasparenza un imperativo – tra malattie compiacenti e manine semoventi – cominciamo bene.  


04 gennaio 2015

I vostri commenti
46
scrivi

Stai visualizzando  dei 46 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%