logo san paolo
domenica 05 luglio 2020
 

Lo Spirito Santo, unico non invitato alla Cresima

Ho letto, con profonda attenzione, la lettera della signora Lucia sull’esibizionismo durante le Prime Comunioni e Cresime. Come sempre puntuale e vera la sua argomentata risposta.

Ho la sensazione che si debba ripartire dai vescovi, tante volte assorbiti in mille occupazioni che sbiadiscono il loro essere padri e maestri. Hanno ormai appaltato il rito ai vicari episcopali, rinunciando a guardare negli occhi, forse l’unica volta, i ragazzi italiani in un momento così importante.

Nella comunità di “Villa San Francesco” di Feltre viene offerto ai cresimandi in ritiro (ne vengono a migliaia) un singolare “menù”: la sera della vigilia visita al cimitero del proprio paese, carezza alla tomba di qualche giovane già “avanti”, un fiore su una lapide abbandonata, una preghiera comune per i ragazzi che, in tutto il mondo, il giorno dopo si cresimano; subito dopo una lettera invito allo Spirito Santo, tante volte l’unico non invitato al sacramento della Confermazione; al pomeriggio o alla sera, dopo la Messa solenne, visita a un’esperienza solidale del territorio, per portare la propria orma e cogliere il bene con gli ultimi del mondo; rientrati a casa, inizio di una corrispondenza con sé stessi, guidati dalla “colata” di quello Spirito Santo invocato sulla vita splendida dei ragazzi e adolescenti italiani, moltissime volte migliori di quello che si pensa.
ALDO B. - Belluno

C’è modo e modo di prepararsi ai sacramenti, e quello proposto da Aldo è davvero stimolante e concreto.

Fa sì che la Confermazione sia davvero il sacramento della maturità cristiana e non dell’abbandono della Chiesa da parte dei giovani, come ci ammonisce spesso papa Francesco. I sacramenti dell’iniziazione cristiana non sono un fine ma tappe fondamentali di una maturità cristiana che continua negli anni.


07 agosto 2016

I vostri commenti
22
scrivi

Stai visualizzando  dei 22 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%