logo san paolo
sabato 21 maggio 2022
 

Nonna in ansia: che razza di mondo attende i miei nipotini?

Da un po’ di tempo in Tv compare una pubblicità di un profumo con una donna, vista da dietro, che cammina con fare sinuoso: praticamente è nuda. Non sono bigotta né moralista, tanto meno accetto la censura preventiva. È solo una questione di buon gusto, di rispetto, e di salvaguardia dei minori nelle fasce orarie cosiddette protette. Ma non esiste un comitato di controllo fatto dagli stessi pubblicitari? Come donna mi sento offesa d’essere considerata un “oggetto”. Come mamma sono sollevata perché ho già gli grandi, ma come nonna mi preoccupo per i nipotini. Che razza di mondo li attende? In giro c’è già tanta violenza sessuale: è proprio il caso di mandare in onda queste pubblicità? Certi prodotti andrebbero boicottati! Forse, andrebbero toccati nella tasca: ciò sarebbe più efficace che invocare il buonsenso!
TINA

Ormai l’erotismo è diffuso dappertutto, e la pubblicità che sfrutta la donna come “oggetto sessuale” per vendere qualsiasi prodotto, non fa altro che aggravare la situazione. È giusto reagire a una società volgare che banalizza il sesso, instillando nei giovani un permissivismo deleterio. Non basta, però, giocare solo in difesa. Occorre offrire ai €gli altri modelli di vita improntati a forti valori.


11 giugno 2015

I vostri commenti
49

Stai visualizzando  dei 49 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo