logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 

«Fc, dai troppo spazio a personaggi discutibili»

Ho sessant’anni e Famiglia Cristiana entra a casa mia da quando ne avevo sei. Seguo da sempre gli articoli che trattano le diverse tematiche sociali e umane. Oggi, con papa Francesco si parla molto di misericordia. E sull’onda del suo carisma si intende “abbracciare” tutti: chi ha sbagliato, chi si è allontanato dalla Chiesa e chi non rispetta i precetti. Quel che mi lascia perplessa è che i preti non parlano più né di peccato né delle “cose ultime”: morte, inferno, paradiso… Anche la rivista sembra voler tenere i piedi in più scarpe, proponendoci attori e personaggi pubblici di non specchiata virtù o che hanno esposto il loro corpo a pornografia. Un giornale cristiano non deve trasbordare da ciò che è la sua colonna portante: l’etica. Invece, si ha l’impressione che, a parte il grande tema degli immigrati, il discorso sui valori passi in secondo piano.

GERMANA

Sulle “cose ultime”, cara Germana, c’è una certa ripresa della predicazione da parte della Chiesa. Proprio mentre passavo la tua lettera, mi sono giunti due libri che fanno al caso nostro. Entrambi trattano la morte, vista da differenti prospettive. Il primo è di monsignor Vincenzo Paglia e ha per titolo Sorella morte. La dignità del vivere e del morire (Piemme). L’altro è del cardinale Camillo Ruini: C’è un dopo? La morte e la speranza (Mondadori). Ne consiglio la lettura. Quanto alle nostre posizioni su personaggi e temi di attualità, garantisco che quanto è riportato in copertina: “I fatti mai separati dai valori”, per noi non è una pura formalità.


13 ottobre 2016

I vostri commenti
25
scrivi

Stai visualizzando  dei 25 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%