logo san paolo
martedì 19 ottobre 2021
 
Votantonio Aggiornamenti rss Francesco Anfossi - Votantonio

Renzi e Camusso, divorzio all'italiana

Nell’acclamare Matteo Renzi nuovo segretario del Pd nessuno si è ricordato di menzionare Guglielmo Epifani, il traghettatore di una stagione difficilissima per il Partito Democratico, uscito a brandelli dalla sberla dei 101 a Pierluigi Bersani alle elezioni quirinalizie. Epifani si è mosso salomonicamente, conservando con equidistanza l’equilibrio del partito senza farsi tirare dalla giacchetta. Ma il paradosso è che l’ultimo segretario del Pd pre-Renzi è stato un sindacalista, un ex leader della Cgil. Paradosso? Ma certo, perché da oggi, ufficialmente, Cgil e Partito Democratico sono separati fuori casa, dopo decenni di collateralismo, anzi divorziati definitivamente all'italiana.

Neglla stagione della Prima e della Seconda Repubblica dirigenti della Cgil andavano a sedersi tra gli scranni in Parlamento del Pci, poi Pds, poi Ds, al termine del loro mandato. Le osmosi erano frequenti. C’era una sintonia di fondo nella sinistra. Nel Pd, che raccoglie anche l’eredità della tradizione comunista, non è stato diverso (Epifani ne è un esempio). Oggi invece nel direttivo Cgil non c’è nessun Renziano, la Camusso non è andata nemmeno a votare alle primarie ed è noto che ritiene Renzi, che ha sposato le tesi liberiste del giuslavorista Ichino, più una controparte che un alleato. Curioso destino, ma ormai è fatta. La Camusso dovrà a abituarsi a vivere senza il Pd. E comunque se vuole consigli sulla sua nuova vita di leader di sindacato senza partito può sempre telefonare a Raffaele Bonanni.  


09 dicembre 2013

Discussione collegata
I vostri commenti
4
scrivi

Stai visualizzando  dei 4 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%