logo san paolo
domenica 01 agosto 2021
 

XIV DOMENICA del T.O. - Domenica 06 Luglio

Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. [...] Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita».
Matteo 11,25-30

UOMINI DI PACE UNITI A GESU' DAL "GIOGO" DEL VANGELO

Davanti a Gesù il mondo si è sempre diviso almeno in due parti. Da una parte stanno «i sapienti e i dotti», che amano le lunghe discussioni su questioni non essenziali al Vangelo ma non vedono l’azione di Dio nel suo irrompere nella storia con immensa misericordia e compassione tenerissima per l’uomo. Dall’altra parte ci sono «i piccoli» che accolgono la “rivelazione” che Dio offre di sé in Gesù, nella sua umile umanità.

In tutto questo il mistero veramente grande sta nella “benevolenza” di Dio stesso che così ha deciso senza nasconderci il perché: Dio predilige il “povero” che nella semplicità lo cerca e lo accoglie al “sapiente ricco di sé” che sa nascondersi dietro le parole pensate ad arte per non sottomettersi al “giogo” di Gesù: quel giogo che in realtà ristora chi lo prende su di sé.

Un primo atteggiamento che il Vangelo di oggi ci chiede è di unirci alla lode che Gesù rende al Padre: un’unione tanto più efficace e rasserenante quanto più ci riconosceremo umili, grati, compresi e gioiosi per la benevolenza di Dio nel suo immetterci nel cammino di obbedienza al Vangelo da “accogliere” nella sua straordinaria semplicità e non da “nascondere” dietro la stolta e superba sapienza umana.

NELLE MANI DEL SIGNORE.

Alla lode di Gesù fanno seguito alcune parole che rafforzano il nostro desiderio di una vita umile e dedita al Vangelo: tutto sta nelle mani del Signore e questo diventa per noi la premessa necessaria per un nuovo e più aperto punto di vista su Dio. Il vero strumento per conoscere il Padre è proprio questa vicinanza al Figlio, questo “rimanere” (Gv 15,4) nelle sue mani, questo andare a lui fiduciosi che ci donerà quella mitezza e docilità di cuore che, ponendoci sotto il giogo del Vangelo, farà di noi uomini e donne pienamente consolati, ristorati dalla novità di vita che le parole del Signore generano: uomini di pace, miti che conquistano i cuori, poveri a cui non manca la gioia della fraternità e della solidarietà perché affamati di giustizia, strumenti di misericordia perché sanno di non poter escludere nessuno dall’amore di Dio…

Comprendiamo allora perché il giogo evangelico caricato sulle spalle di ciascuno di noi – e di tutta la Chiesa – è «leggero e dolce»: il giogo, che ci unisce tra di noi e con Gesù, altro non è che la vita secondo lo Spirito, quella vita cioè che porta ed effonde pace e accoglienza, bontà e fraternità, che ci chiede di vivere come Gesù, con gli stessi desideri nel cuore e le stesse opere di bene da compiere.

È la semplicità della vita evangelica a rendere leggero il “carico” della legge nuova di Gesù. A lui chiediamo di vivere nella consapevolezza che non si tratta di imbastire lunghe discussioni sul da farsi, ma di imitarlo nel compimento della “buona volontà” di Dio, fonte sicura di gioia per l’uomo. 


03 luglio 2014

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%