logo san paolo
domenica 26 settembre 2021
 

Usa-Iran, il diplomatico della discordia

Hamid Aboutalebi.
Hamid Aboutalebi.

Chissà che cosa si prova nel vedere che una superpotenza come gli Usa fa una legge apposta per te. Anzi. contro di te, per impedirti di metter piede sul suolo americano. E' successo a Hamid Aboutalebi, diplomatico del'Iran, che il suo Governo aveva scelto come rappresentante alle Nazioni Unite. Gli americani, però, si sono accorti che il buon vecchio Hamid aveva fatto da interprete agli studenti rivoluzionari che nel 1979 avevano dato l'assalto all'ambasciata Usa a Teheran e avevano poi tenuto 52 persone in ostaggio per 444 giorni.

Così il Parlamento americano ha approvato in cinque minuti una legge che vieta l'ingresso nel Paese a "chiunque sia stato partecipe di attività spionistiche o terroristiche" contro gli Usa. Aboutalebi, appunto. Si potrà discutere all'infinito se abbia senso considerare ancor oggi "terrorista" un uomo che compì determinate azioni 35 anni fa. Ma questa è una filosofia che agli elettori americani certamente non interessa, e ai loro rappresentanti al Congresso di conseguenza.

Più sfizioso chiedersi perché l'Iran abbia sfidato la sorte con questa nomina proprio mentre i negoziati con gli Usa sul nucleare in corso a Vienna non solo procedono, ma sembrano anche procedere bene. Un errore? Sarebbe clamoroso. Una voluta provocazione, per misurare il polso del vecchio avversario? Un siluro lanciato dall'interno, magari dagli ambienti che non amano molto le aperture del presidente Rouhani? Eppure il ministro degli Esteri, Ali Akhbar Salehi, è un fedelissimo del Presidente. Chissà.

Questi e altri temi di esteri anche su fulvioscaglione.com

14 aprile 2014

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%