logo san paolo
domenica 01 agosto 2021
 

XVIII Domenica del T.O. - Domenica 3 agosto

Gesù disse loro: «Non occorre che vadano; voi stessi date loro da mangiare». Gli risposero: «Qui non abbiamo altro che cinque pani e due pesci!». Ed egli disse: «Portatemeli qui». E, dopo aver ordinato alla folla di sedersi sull’erba, prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li diede ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà, e portarono via i pezzi avanzati: dodici ceste piene.
Matteo 14,13-21

LA COMPASSIONE DI DIO DA DONARE A TUTTI I POPOLI 

È capitato anche a grandi santi, come Antonio nel deserto. Vi si era ritirato per cercare l’intimità con Dio… Ma là dove c’è un santo, la gente accorre per trovare conforto. È anzitutto accaduto al Signore, che ci viene presentato solo, a colloquio con il Padre: la sua intimità viene interrotta dalla presenza di una grande folla.

Tutti cerchiamo Gesù per ragioni e bisogni diversi: dopo averlo cercato e ascoltato con attenzione la folla del Vangelo di oggi sente il bisogno di essere da lui guarita; forse le sue stesse parole hanno indotto il bisogno di guarigione, non solo dalle malattie fisiche, ma anche dal “buio dell’anima” che prima o poi tormenta tutti… e tutti hanno fame.

Sono i discepoli a informare Gesù pensando di aver adempiuto così a un compito elementare. Tuttavia la “compassione” in cui Gesù li coinvolge lascia loro intuire che c’è un pane che non si compra, ma che si può donare solo rimanendo ancorati allo sguardo attento di Dio. Tutti, al termine di una giornata faticosa, siamo stanchi e affamati: ma di quale pane abbiamo davvero bisogno?

BISOGNO E RISORSE.

Una folla così grande può essere saziata dal poco che si ha, cinque pani e due pesci? Certamente no!
I discepoli sono convinti che tanto non solo non basta, ma suscita un umorismo che dice la sproporzione tra il bisogno e le risorse: «Noi abbiamo solo questo… cosa pretendi che si faccia?».

La narrazione prosegue descrivendoci un Gesù estremamente sereno di fronte a questo “pochissimo” che prende tra le mani. Non ci sfugge che i gesti sono gli stessi dell’ultima cena: «Alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li diede ai discepoli, e i discepoli alla folla». È un anticipo di Eucaristia? Direi che si può forse pensare, ma in un certo senso c’è “di più”: questi pani spezzati Gesù li dà ai suoi discepoli perché li diano «alla folla».

Il dono di Dio non va trattenuto e il miracolo di questo pane moltiplicato deve diventare speranza e segno per tutti: la folla deve gioire di questo pane che non viene dalla sacca dei discepoli, ma è il pane che viene «dal cielo… non da Mosè» o da altri (cfr. Gv 6,32). È Dio stesso che si prende cura di quanti ascoltano la sua Parola, così come si prende cura degli uccelli del cielo! (Lc 12,24). «Tutti mangiarono a sazietà, e portarono via i pezzi avanzati: dodici ceste piene ». È interessante: dodici come le tribù di Israele e dodici come il popolo nuovo che nasce dalla missione degli apostoli.

Cos’è allora questo “pane per tutti i popoli”, così sovrabbondante da non esser negato a nessuno? Può essere altro che la compassione misericordiosa di Dio? Credo che possiamo sostare e sentirci afferrati da quest’amore esuberante che ci sazia e deve essere annunciato ad altri perché anch’essi ne siano conquistati.


31 luglio 2014

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%