logo san paolo
venerdì 07 agosto 2020
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 

La famiglia non è un campo nel quale «consumare battaglie ideologiche», scrive Bergoglio nel suo messaggio, presentato venerdì, per la 49esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali che si celebra il 17 maggio prossimo. Essa, invece, è «scuola di perdono» e il luogo dove si impara a comunicare l'amore
"Mentalità mondana? Matrimonio nullo"

Il pontificato di Bergoglio si allarga al mondo e i viaggi, come per Karol Wojtyla, il più globetrotter dei papi nella storia...

dossier

Il Papa, nel corso dell'udienza, riassume il suo viaggio in Asia. Riconciliazione e sviluppo. Ma anche spazio alle famiglie e...

I corsi della Diocesi

Sono circa 100 mila i musulmani a Milano mentre il 25 per cento di bambini che frequentano l'oratorio è di fede islamica. Dopo i fatti di Parigi, la Diocesi ambrosiana organizza un ciclo di incontri riservato a sacerdoti ed educatori per conoscere il mondo islamico

Di ritorno dalle Filippine

Bergoglio a tutto campo sul volo di ritorno dalle Filippine. Ha parlato della famiglia e dei rischi che sta correndo, di maternità e paternità responsabile, compresa la contraccezione. Poi ha ripreso il tema dell’attentato di Parigi, spiegando la questione del pugno e ribadendo che ci vuole prudenza, e ha affrontato il tema della corruzione con un esempio personale, rivelando come si è comportato quando in Argentina qualcuno ha tentato di corromperlo. Ha detto che a Tacloban tra le vittime del tifone Yolanda per poco non si metteva a piangere

Enzo Bianchi

La riflessione di Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose, per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani: «I credenti delle differenti confessioni sono tutti parte di un’unica Chiesa che è il corpo di Cristo nella storia».

L'incontro in nunziatura a Manila: «È lei ad aver combinato questo incontro». Bergoglio è rimasto molto colpito dalla...

Davanti a una folla oceanica, nel parco Rizal di Manila, Francesco conclude la sua visita nelle Filippine. «Il suo amore è a...

Papa Francesco incontra 30mila giovani filippini nel campus universitario di S. Tomas e si commuove davanti a due bimbe di strada, Glyzelle e June, che chiedono perché Dio permette che i bimbi soffrano e siano abusati: «Non ci sono parole per rispondere a questa domanda», ha detto, «impariamo a piangere. Il mondo di oggi non sa più farlo»
L'omelia: «L'unico ostacolo al piano di Dio è il Diavolo e la sua menzogna»
Da Lampedusa a Manila, il Papa e la grazia delle lacrime

Sull'isola simbolo della sofferenza dei migranti Bergoglio si scagliò contro la «globalizzazione dell'indifferenza» che ci ha...

Dopo gli attentati di Parigi e gli altri focolai di guerra che insanguinano il mondo, l'Arcivescovo della Diocesi ambrosiana,...

Ai superstiti del tifone

Una tempesta tropicale s'abbatte su Tacloban, dove il Papa ha incontrato i superstiti del terribile tifone Yolanda del 2013. Bergoglio è costretto ad anticipare il rientro in aereo a Manila e con un'omelia a braccio, in spagnolo, dice: «L'unico messaggio dal mio cuore è di perdonarmi perché non trovo altre parole per consolarvi». Poi nuovo appello alle autorità filippine: «Saremo giudicati su come trattiamo i poveri». Una volontaria muore colpita da un ponteggio

Durante la sua prima giornata nelle Filippine, il Papa affronta temi forti: povertà, la giustizia sociale, la difesa dei più deboli e dell'unità della famiglia.

Dossier

Francesco arriva nelle Filippine, il terzo Paese al mondo per numero assoluto di cattolici dopo Brasile e Messico. Migliaia di persone all'aereoporto per il suo arrivo. Ad accoglierlo, tra canti e balli, il cardinale arcivescovo di Manila, Luis Antonio Tagle e il presidente del Paese Aquino III.

Chiesa

Il 15 gennaio ricorre San Romedio, il santo famoso ai più per aver ammansito l'orso, ma che è di grande attualità per la...

Bergoglio prega nel Santuario mariano di Madhu, teatro di persecuzioni contro i cristiani e poi campo profughi nella guerra civile: «La comunità tamil e quella cingalese si sforzino di ricostruire l’unità che è stata perduta», ha detto.

Nato in India nel 1651 da famiglia portoghese e approdato nel Paese asiatico per sostenere i cattolici durante la persecuzione ad opera dei calvinisti olandesi, il beato Giuseppe Vaz fu definito da Giovanni Paolo II «il più grande missionario che l’Asia abbia mai avuto». Salvò il cristianesimo nel Paese 

Al corpo diplomatico

Nell'incontro con gli ambasciatori accreditati presso la Santa Sede, Bergoglio ha affrontato tutti i temi dell'attualità internazionale, a partire dai tragici fatti di Parigi, i quali, ha detto, nascono da «una cultura che rigetta l’altro, recide i legami più intimi e veri, finendo per sciogliere e disgregare tutta quanta la società e per generare violenza e morte»

Battesimo dal Papa

Papa Francesco, nella cappella Sistina, amministra il Battesimo a 33 bambini ed esorta i genitori a pregare lo Spirito Santo e...

Dal 12 al 19 si svolge il settimo viaggio internazionale del Papa, il secondo in Asia. Papa Francesco sarà prima in Sri Lanka...

Pubblicità
 
Multimedia
Tutti Video Foto
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%