logo san paolo
sabato 30 maggio 2020
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
Il Papa

Francesco a Santa Marta prega per gli addetti alle pulizie che svolgono «un lavoro che nessuno vede, ma necessario per sopravvivere» e avverte: «Oggi nel mondo c’è un grande sentimento di orfanezza, da cui nascono guerre e insulti. Lo Spirito Santo non viene per “farsi i suoi clienti” ma per segnalare l’accesso al Padre apertoci da Gesù»

Il Papa

Francesco a Santa Marta: «Seppellire i defunti è una delle opere di misericordia e molti, per farlo, rischiano di essere contagiati». E avverte: «La mondanità spirituale odia la fede ed è il peggiore dei mali che può accadere alla Chiesa»

Da domenica 24 possiamo tornare alla messa festiva. Le cose da sapere per partecipare alle celebrazioni, compresi i matrimoni, in questa fase due della pandemia

In tv

Dalla messa di papa Francesco sulla tomba del predecessore a uno speciale da Wadowice, la città natale di San Giovanni Paolo II. Due giorni, il 17 e il 18 maggio, con numerosi ospiti e momenti di riflessione

santi

Governò la diocesi per 31 anni, durante i quali superò felicemente avversità ed ostacoli, riuscendo a piegare con la dolcezza i suoi nemici e ad ammansire gli avversari con la mitezza d’animo. E ancora oggi i suoi concittadini lo pregano così: «Se desideri il benessere della tua città, o nobile popolo di Gubbio, invoca sempre il vescovo Ubaldo e pregalo perché ti protegga»

giornata del migrante

Presentanto, in streaming, il messaggio di papa Francesco per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Il Papa sottolinea, in particolare la ffragilità delle perosne che sono obbligate a lasciare le loro case e a spostarsi all'interno del proprio Paese o di quelli vicini. Basta a guerre e conflitti

Il Papa

Francesco a Santa Marta prega per le famiglie nella Giornata internazionale dell’Onu e avverte: «Alcune organizzazioni apostoliche che sembrano bene organizzate ma sono tutti rigidi e uguali e poi abbiamo saputo della corruzione che c’era dentro, anche nei fondatori. I rigidi mettono in discussione la gratuità della Redenzione e della Risurrezione di Cristo»

santi

Durante la giornata di lavoro si fermava a pregare attirandosi le ire dei colleghi e del padrone. Ma il Santo lavora più degli altri e quando prega, durante l’aratura, gli angeli lavorano al posto suo con l’aratro e con i buoi. Conquistata la fiducia del padrone, porta a casa più soldi e insieme alla moglie Maria li divide tutti tra i poveri

Fase due

Da sabato 16 maggio ingressi solo pomeridiani, dalle 14 alle 18, con mascherina obbligatoria, per gruppi di dieci pellegrini diretti alla Grotta delle apparizioni. Sarà possibile confessarsi ma niente celebrazioni con i fedeli. Le piscine restano chiuse

Santa Marta

Papa Francesco ricorda l'iniziativa dell'Alto comitato per la Fratellanza Umana che oggi ha indetto una giornata di preghiera per chiedere la fine di questo flagello. E ricorda anche i morti per le altre pandemie, quella della fame, quella della guerra.

santi

Fu chiamato a ricomporre i Dodici che seguivano Gesù sostituendo Giuda Iscariota dopo il suo tradimento. Dopo Pentecoste, inizia a predicare ma le notizie su di lui sono piuttosto scarne. Incerto il luogo della morte, Gerusalemme, e dove siano state portate le reliquie: a Roma o a Treviri, dove sarebbero state portate da sant'Elena, madre dell'imperatore Costantino

Coronavirus

In vista dell'evento promosso giovedì 14 maggio, la rivista dei Gesuiti offre la possibilità di carcicare gratuitamente un volume che approfondisce e spiega il documento di Abu Dhabi, all'origine del percorso che porta alla mobilitazione comune delle fedi per chiedere a Dio la fine della pandemia.

IL TEOLOGO

Non si tratta di un minimo comun denominatore e quindi della rinuncia alla propria identità, nel nostro caso radicalmente e profondamente cristiana, ma di “partecipare” alla dimensione umana della fede. La preghiera comune può condurci a percepire il senso profondo dell’essere donne e uomini religiosi, “legati” e orientati a una realtà ulteriore e trascendente, che ci supera e ci comprende. La riflessione di don Pino Lorizio, della Pontificia Università Lateranense

Coronavirus

Nel dibattito che precede e prepara la giornata interreligiosa di preghiera, digiuno e carità per chiedere a Dio la fine della pandemia interviene il "co-fondatore", con Madre Teresa di Calcutta, dei "Missionari della Carità".

il cordoglio

Classse 1924, fra Luigi da Serracapriola, al secolo Teodorico Beniamino Ciannilli, accompagnò il fondatore della Società San Paolo da Foggia al convento di San Giovanni Rotondo il 3 maggio 1965. Oggi i funerali. 

IL RACCONTO

Fra Teodorico Beniamino Cianilli fu testimone diretto dell’incontro tra il Santo di Pietrelcina e il beato che fondò la Famiglia Paolina. Ripresentiamo il reportage da San Giovanni Rotondo del condirettore Luciano Regolo, pubblicato da Famiglia Cristiana sul numero 39 del 2018.  

Il Papa

Francesco all’udienza generale: «Nel cristianesimo non c’è più posto per parole come “sudditanza”, “schiavitù” o “vassallaggio”. Al loro posto ci sono “alleanza” e “amicizia”». Ricorda la memoria della Madonna di Fatima e l’attentato del 13 maggio 1981 a papa Wojtyla: «Ringraziamo Dio per averci dato questo santo vescovo di Roma. Aiuti la Chiesa di Roma a convertirsi e ad andare avanti»

Il Papa

Il pensiero di Francesco per il mondo della scuola: «Il Signore li aiuti in questo cammino, dia loro coraggio e anche un bel successo». E ricorda: «La vita cristiana è un reciproco rimanere: noi nel Signore e Lui in noi». Lunedì 18 maggio, con la ripresa delle messe con i fedeli in Italia, stop alle dirette da Santa Marta

scheda

Il 13 maggio 1917 la Vergine apparve per la prima volta in Portogallo, in un villaggio sperduto sugli altipiani dell'Estremadura a tre pastorelli: Lucia Dos Santos e Francesco e Giacinta Marto chiedendo penitenza e conversione. Pio XII nel 1942 consacrò il mondo al Cuore Immacolato di Maria mentre Giovanni Paolo II attribuì alla Vergine di Fatima l'intercessione per essersi salvato dall'attentato del 13 maggio 1981 in piazza San Pietro

Lutto

Papa Francesco lo aveva creato cardinale nel 2016, ma per tutti resta nella memoria come il vescovo di Novara, esile, ma forte come una roccia, che predicava l'accoglienza e l'amore.

Pubblicità
Vetrina Onlus

Una firma per cambiare il futuro di tanti bambini in tutto il mondo, Italia compresa. Donare il 5x1000 è semplice, basta la tua firma e il codice fiscale di Save the Children: 97227450158

 
Multimedia
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%