logo san paolo
sabato 04 dicembre 2021
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
Chiedilo a Credere

In diverse lingue la parola "lavoro" evoca il valore della sofferenza come il travaglio del parto. La riflessione del teologo Gaetano Piccolo

L'artista dei dettagli

Ogni domenica invia agli amici l’illustrazione di una frase del brano evangelico. Per la prima volta il noto disegnatore parla della sua fede: «Guardo Gesù con occhi semplici»

L'editoriale di Credere

La Chiesa italiana ha indetto una Giornata nazionale di preghiera per le vittime degli abusi. È un’occasione preziosa per prendere coscienza della gravità del male e muovere passi verso azioni ispirate al Vangelo

scheda

Erette sul sepolcro degli apostoli, sono segno dell'unità e della apostolicità della Chiesa di Roma e il 18 novembre si ricorda la consacrazione che venne fatta dai papi Silvestro (314-335), per la basilica di San Pietro, e Siricio (384-399) per quella di San Paolo

la risposta a viganò

La risposta del cappellano della clinica Humanitas Gavazzeni di Bergamo, don Claudio del Monte, alle parole dell’ex nunzio negli Stati Uniti mons. Carlo Maria Viganò che ha accusato i medici di uccidere deliberatamente i pazienti per imporre lockdown e mascherine: «Ho visto coi miei occhi quello che è accaduto e sono inorridito. Di fronte a queste dichiarazioni deliranti la gente onesta resta attonita. E pure la Chiesa e, credo, anche il Signore»

Udienza generale

Il Papa comincia un nuovo ciclo di catechesi nell'anno dedicato allo Sposo di Maria. Il testo integrale della supplica "sgorgata dal cuore".  E poi parla della prima Giornata di preghiera promossa dalla Cei per sensibilizzare sul tema degli abusi

DON MAURIZIO PATRICIELLO

«Calma. Deponiamo gli anatemi. Mettiamo via la gogna. Insieme con Serenella, così è stata chiamata la bimba fatta nascere in Ucraina, nella lista delle vittime del disumano e redditizio commercio dell'utero in affitto, potremmo inserire anche la madre, che voglio chiamare Speranza e che secondo me è stata ingannata: pensando di porre fine alla sua ricerca di felicità, si è fatta convincere a commissionare e comprare il figlio. Riavvolgiamo il nastro. Partiamo dai valori in gioco...». 

IL 18 novembre

Con la Messa celebrata in Duomo dall'arcivescovo, monsignor Mario Delpini, la diocesi ambrosiana aderisce alla “Giornata nazionale di preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi” promossa dalla Cei in concomitanza con la “Giornata europea per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale” del Consiglio d’Europa. Altre iniziative in tutta Italia, da Bressanone a Forlì e a Ragusa

santi

Figlia di Andrea, re d'Ungheria e di Gertrude, nobildonna di Merano, ancora fanciulla fu promessa in moglie a Ludovico figlio ed erede del sovrano di Turingia. Diede tutto ai poveri e si ritirò a Marburg in Germania in un ospedale da lei fondato, abbracciando la povertà e adoperandosi nella cura degli infermi e dei poveri fino all’ultimo respiro esalato all’età di venticinque anni.

la decisione

Le dimissioni del successore di don Giussani che guidava il movimento dal 2005: «Bisogna favorire il cambiamento della guida a cui siamo chiamati dal Santo Padre» nella «libertà che tale processo richiede». A giugno è entrato in vigore il Decreto vaticano che impone non più di dieci anni alla guida di un’associazione

Spiritualità

La riflessione di don Giuseppe Faraci da Loreto dove si trova il Santuario della Santa Casa: «Maria non è una madre surrogata, non offre un utero in affitto perché a Dio serve far nascere un figlio, ma offre tutta se stessa, con amore, per amore, perché ama l’Amore»

Cei

Sulle orme di Giorgio La PIra, a febbraio il secondo incontro, promosso dalla Cei, dei vescovi e dei sindaci dei Paesi che si affacciano sul Mare Nostrun. Per far risorgere un mare diventato cimitero

Santo del giorno

Pio XI, nel 1931, lo proclamò santo e dottore della Chiesa, mentre Pio XII lo nominò patrono dei cultori di scienze naturali. Sant’Alberto Magno ebbe un’attività gigantesca, che abbracciò tutto lo scibile; scrisse di filosofia, di scienze naturali, di teologia, di esegesi, opere di edificazione e sermoni. Tra i suoi discepoli ci fu Tommaso d'Aquino

Angelus

Papa Francesco celebra la V Giornata mondiale dei poveri e lancia le iscrizioni per promuovere l'ecologia integrale. Rispetto delle persone e del creato

disarmo

Il Messaggio del Papa rivolto al 4° Forum di Parigi sulla Pace, programmato dall'11 al 13 novembre: la corsa alle spese militari giustificata dall’”equilibrio degli armamenti” non solo non ha portato pace, ma ha causato lutti e distruzioni. La riflessione di don Renato Sacco, della sezione italiana di Pax Christi 

la storia

Sarà canonizzato il 15 maggio prossimo il “fratello universale” che ha ispirato la Comunità dei Piccoli Fratelli e delle Piccole Sorelle di Gesù che si preparano al grande evento: «Il suo stile di fraternità troverà il compimento quando andrà nell’Hoggar a condividere la vita con i Tuareg. È un po’ come l’esperienza di Gesù: se il seme caduto in terra non muore non porta frutto», dire il Priore generale fratel Barducci

ASSISI

La società, spiega Francesco incontrando i poveri, «pur di non compiere un serio esame di coscienza sui propri atti, sull’ingiustizia di alcune leggi e provvedimenti economici, sull’ipocrisia di chi vuole arricchirsi a dismisura, getta la colpa sulle spalle dei più deboli»

ricorrenze

L'11 novembre 1971 usciva l'album "Non al denaro non all'amore né al cielo" in cui Fabrizio De Andrè ridusse a brandelli la presunta sacralità di una certa giustizia e di una certa politica, mettendo a nudo la ricerca spirituale della gioventù d'allora. Il commento di don Giuseppe Lorizio, teologo della Pontificia Università Lateranense

l'intervista

La presidente del Movimento per la Vita: «Sull’aborto bisogna continuare a dire la verità con benevolenza e coraggio: il concepito è uno di noi». E sottolinea l’impegno pro life di tanti giovani: «Hanno voglia di mettersi a servizio e di difendere una grande causa, anche con gli strumenti digitali che gli sono tanto familiari»

Chiedilo a Credere

A volte la migliore riconciliazione è una “buona” distanza: vicini nella preghiera... pur a distanza. La riflessione del teologo Robert Cheaib

Pubblicità
 
Multimedia
Edicola San Paolo