logo san paolo
giovedì 25 febbraio 2021
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
l'annuncio

Frère Alois ha reso noto che il prossimo incontro europeo dei giovani si terrà nel capoluogo piemontese dal 28 dicembre 2020 al 1° gennaio 2021. Sarà la settima volta in Italia, dopo Roma (1980, 1982, 1987 e 2012) e Milano (1998 e 2005).

IN POLONIA

Il “pellegrinaggio della fiducia sulla terra” che la Comunità di Taizé promuove ormai da tempo fa tappa sull'Oder, dal 28 dicembre al 1° gennaio: circa 15 mila i giovani che vi partecipano. La riflessione di frère Alois. I messaggi di papa Francesco e di altre autorità religiose (ma anche del Segretario generale dell'Onu, Guterres).

 

Capodanno Taizè: l'anno prossimo a Torino

Televisione

È "Lettere dal deserto", un libro di Carlo Carretto (1910-1988, già dirigente nazionale dell'Azione cattolica, poi religioso dei Piccoli fratelli di Charles de Foucauld) a ispirare il film "Il mio nome è Thomas" di Terence Hill, andato in onda il 29 dicembre 2019 su Rai 1. Maestro, ufficiale degli Alpini, impegnato nel sociale e poi monaco forgiatosi tra sabbia e silenzio, in Algeria: ecco chi era fratel Carlo, riferimento vitale per tante generazioni

dossier

La potenza di un'immagine inusuale che induce molti a sentirsi "protagonisti" perché mamme e papà che sono passati da quella situazione (il marito che prende in braccio il figlio per concedere alla moglie un meritato riposo) o perché semplicemente toccati da tanta tenerezza: la Natività citata da Francesco e rilanciata dalla sua pagina ufficiale Instagram ha fatto il giro del mondo. E suscitato tanti commenti. Eccone alcuni

Colloqui col Padre

Una lettera dalla Francia di padre Renato Zilio, missionario scalabriniano: tra i mille volti (e altrettanti problemi) di Marsiglia, la presenza di tanti segni (e persone) che annunciano Cristo. Leggi la risposta del direttore, don Antonio Rizzolo (nella foto: un presepe tradizionale con i tipici santons provenzali)

Chiedilo a Credere

Se la data del Natale ci rimane ignota, non così il motivo per cui il Verbo si è fatto carne. Leggi la spiegazione del teologo Robert Cheaib

Un laico dal cuore grande

A Gorgonzola, alle porte di Milano, "Casa di Andrea" accoglie uomini in difficoltà. E il responsabile, Franco Invernizzi, fa da padre a tutti. Nella foto (di Fabrizio Annibali): Franco Invernizzi attorniato da uomini e ragazzi

Urbi et orbi

Papa Francesco ha pregato per le Nazioni in guerra o dilaniate da tensioni. Terra Santa, Siria, Libano, Iraq e Yeman, ma anche Ucraina, Congo, Burkina Faso, Niger e Nigeria, in Africa, e il Venezuela: un lungo, dolente elenco. «Tutti siamo chiamati a dare speranza al mondo testimoniando che Gesù è nato» 

MESSA DELLA NOTTE

«Mentre qui in terra tutto pare rispondere alla logica del dare per avere, Dio arriva gratis. Il suo amore non è negoziabile: non abbiamo fatto nulla per meritarlo e non potremo mai ricompensarlo». In una Basilica di San Pietro gremita di fedeli, papa Francesco interpreta il mistero della Natività con le parole dell'apostolo Paolo a Tito: «è apparsa la grazia di Dio», così chiamata, spiega, «perché è completamente gratuita».

Il libro

Le liriche di “… e non riuscimmo a riveder le stelle” (Tau editrice nella collana Testimonianze e Esperienze delle Migrazioni curato dalla Fondazione Migrantes) con prefazione del presidente della Conferenza episcopale italiana, il cardinale Gualtiero Bassetti, corredato dalle foto di Romano Siciliani.

capire Natale

Una meditazione di don Maurizio Patriciello, il sacerdote della Terra del fuochi, da sempre vicino agli ultimi: «Un neonato piange nella notte. Quel neonato è il Dio con noi. Mistero di fede e di ragione. Il Bambinello nel presepe ci costringe ad arrenderci. Capiamo e non capiamo. Il mistero è questo, una realtà che supera ma non contraddice la ragione. Nel presepe, c’è spazio: non ha proprietari ma solo servi. Nessuno ha il diritto di sentirsi migliore; a nessuno è dato di poter giudicare la fede o i sentimenti dell’altro. Facciamo silenzio, allora. Inginocchiamoci. Liberiamo il cuore».

Terra Santa

Il messaggio natalizio di monsignor Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme. Israele ha concesso 300 permessi sui 950 chiesti dai cristiani di Gaza desiderosi di recarsi in questi giorni a Gerusalemme e a Betlemme.

natale in iraq

La decisione del Patriarca di Babilonia dei Caldei Sako: «Abbiamo paura, non c’è ordine. I manifestanti nelle piazze chiedono una politica non corrotta, che serva il Paese, e lavoro e libertà. Ho speranza in loro. A Natale pregheremo per la pace e la stabilità dell’Iraq»

il papa

Gli auguri natalizi di Francesco alla Curia Romana: «Oggi non siamo più gli unici che producono cultura, né i primi, né i più ascoltati». E cita il cardinale Martini: «La Chiesa è rimasta indietro di duecento anni. Come mai non si scuote? Abbiamo paura? Paura invece di coraggio?»

IL NATALE DI CHI SOFFRE

Quella croce su cui è stato issato un giubbotto salvagente (appartenuto a un profugo annegato a luglio) ha appassionato e diviso: nei social sono apparsi molti commenti violentemente ostili al Pontefice. Il 19 dicembre Francesco ha incontrato in Vaticano i rifugiati arrivati recentemente da Lesbo: «Come possiamo non ascoltare il grido disperato di tanti fratelli e sorelle che preferiscono affrontare acque in tempesta piuttosto che morire lentamente nei campi di detenzione libici, luoghi di tortura e schiavitù ignobile? La nostra ignavia è peccato. Bloccare le navi non risolve il problema»

PRESEPI

«Nei ritmi a volte frenetici di oggi», il presepe è «un invito alla contemplazione», sottolinea Jorge Mario Bergoglio che «ci ricorda l’importanza di fermarci. Perché solo quando sappiamo raccoglierci possiamo accogliere ciò che conta nella vita». Il tenero rimando alle statuine che spopolano sul web: la Madonna assopita, Giuseppe tiene in braccio Gesù Bambino che si stira, coccolando in silenzio: «Ssss, mamma dorme»

santi

Appuntamento l’8 gennaio nella cattedrale di Brindisi per l'apertura della fase diocesana. La serva di Dio, morta a 53 anni nel 2001, era assistente sanitaria e faceva parte dell’Istituto Maria SS. Annunziata, fondato dal Beato Giacomo Alberione e appartenente alla Famiglia Paolina

pedofilia

A dirlo è monsignor John Joseph Kennedy, capo ufficio della Sezione disciplinare della Congregazione per la Dottrina della Fede: «Se potessi clonerei i miei funzionari per farli lavorare tre turni al giorno». Dal summit di febbraio all’abolizione del segreto pontificio, le decisioni del Papa per combattere la piaga

Visto da vicino

La vicenda umana e religiosa dell'arcivesco di Bologna in un documentario disponibile in dvd e nelle sale parrocchiali

il papa

Francesco a Santa Marta: «Non siamo redentori di noi stessi. Il peccato è la voglia di redimerci da soli. Solo il Signore salva. Noi non possiamo vantarci di essere giusti o di andare a Messa o fare digiuni»

Pubblicità
 
Multimedia
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 78,00 € 57,80 - 26%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%