logo san paolo
martedì 24 maggio 2022
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
giovedì santo

Francesco a San Pietro presiede la Messa crismale del Giovedì Santo insieme ai cardinali, vescovi e sacerdoti della diocesi di Roma e mette in guardia dagli «idoli che minano la vocazione: la mondanità spirituale, il pragmatismo dei numeri e il funzionalismo»

Giovedì Santo

Il gesto che compie Gesù nei confronti dei discepoli durante l'Ultima Cena, prima di essere condannato a morte, è raccontato dal Vangelo di Giovanni ed era una caratteristica dell’ospitalità nel mondo antico...

L'ORDINARIO MILITARE

Alla Messa crismale monsignor Santo Marcianò parla della “globalizzazione del dolore” provocata dalla guerra d’Ucraina e della necessaria “sinodalità nel dolore”. Un messaggio in netta sintonia con la scelta di papa Francesco per la Via Crucis del Venerdì Santo

venerdì santo/1

La tredicesima stazione della Via Crucis del Papa al Colosseo, il Venerdì Santo, sarà guidata da una donna russa e da una ucraina: "Signore, perché hai abbandonato i nostri popoli?". La scelta è stata contestata dall'ambasciata di Kiev presso la Santa Sede e dall’arcivescovo maggiore della Chiesa greco-cattolica ucraina, Sviatoslav Shevchuk. Dubbi anche dal nunzio in Ucraina. Una nostra riflessione sulla forza di un gesto che obbedisce all'imperativo evengelico dell'amore, segno profetico di riconciliazione

udienza

Papa Francesco parla della pace di Pasqua e, mentre esorta a entrare nella logica del Signore che è di mitezza e mansuetudine, condanna ancora una volta la guerra come «blasfema»

il gesto

La meditazione dela tredicesima stazione scritta da una famiglia di profughi: «Avremmo voluto vivere nella nostra terra, ma la guerra ce lo ha impedito. È difficile per una famiglia dover scegliere tra i suoi sogni e la libertà. Tra i desideri e la sopravvivenza». Ma l'ambasciatore di Kiev protesta: «Ci sono difficoltà»

santi

Il padre era farmacista e dopo la morte dei genitori lei va a lavorare in quella di un suo collega di Lucca. Ma la sua vita, costellata di fenomeni mistici, è esemplare per la contemplazione della Passione del Signore e la paziente sopportazione dei dolori

verso la pasqua

Con questa festa si ricorda l'ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme accolto dalla folla che lo acclama come re agitando fronde e rami presi dai campi. Una tradizione legata alla ricorrenza ebraica di Sukkot durante la quale i fedeli salivano in pellegrinaggio al tempio di Gerusalemme portando un mazzetto intrecciato di palme, mirto e salice

Santo del giorno

«La vita religiosa», diceva santa Maddalena Gabriella di Canossa, «non è che il Vangelo tradotto in opera». E lei veramente lo confermò con una esistenza spesa tutta all’insegna di una instancabile apostolato

TESTIMONI

Il 9 aprile 2022 si aprono a Firenze le celebrazioni dell'anno che commemora il centenario della nascita e il trentesimo dalla morte padre scolopio toscano. Le sue parole in tema di pace ci interrogano oggi come non mai

il discorso

Francesco ai membri del Consiglio Superiore della Magistratura: «La domanda storica sul “come” si amministra la giustizia passa sempre dalle riforme. Il Vangelo di Giovanni, al cap. 15, ci insegna a potare i rami secchi senza però amputare l'albero della giustizia, per contrastare così le lotte di potere, i clientelismi, le varie forme di corruzione, la negligenza e le ingiuste posizioni di rendita». E cita l’esempio del giudice beato Rosario Livatino

FEDE E CULTURA POPOLARE

Ogni anno in occasione della celebrazione liturgica della domenica che precede la Pasqua vediamo comparire in piazza San Pietro le palme intrecciate. Piccolo viaggio nella tradizione antichissima di "parmureli" e "sa pramma pintada"

Il Teologo

«Conosciamo bene il popolo ebraico antico attraverso la Bibbia... ma mi chiedo cosa significhi essere ebrei ai giorni nostri» Leggi la risposta del Teologo

santi

Innova i metodi educativi , forma gli insegnanti, abolisce le lezioni in latino introducendo il francese e fonda la comunità dei “Fratelli delle Scuole Cristiane” per i bambini, in particolare poveri. Per questa attività fu tanto osteggiato in vita quanto esaltato dopo la morte

L'UDIENZA

Papa Francesco mostra la bandiera ucraina «che viene dalla guerra», proprio dalla città di Bucha, e poi fa salire da lui bambini che «sono dovuti fuggire in una terra straniera». «Oggi purtroppo la logica dominante è quella degli Stati più potenti, assistiamo all’impotenza dell'Onu».  

Santo del giorno

Quando Vincenzo era ancora un giovane teologo domenicano che insegnava filosofia e teologia nella sua città natale, Valenza, in Spagna, la cristianità europea stava attraversando una fase particolarmente drammatica della sua storia, conosciuta come il “grande scisma d’Occidente”...

dossier

La conferenza stampa di Francesco che sul volo di ritorno da Malta ha risposto alle domande di alcuni giornalisti: «Ho questo problema al ginocchio che tira fuori problemi di deambulazione, di camminare, è un po’ fastidioso, ma sta migliorando. Ogni guerra nasce da una ingiustizia, sempre. Prego per i giornalisti caduti in battaglia, il Signore dia il premio per il loro lavoro»

STOP THE WAR

Sono lente ma scrupolose le procedure per accogliere i profughi che arrivano da Mariupol e da Dnipr. Noi dobbiamo provare a porrae in Italia Sasha, sua moglie, e i loro tre bambini, alcuni con problemi di salute. Primo "miracolo": sul pulmino ci sta tutto, persone, bagagli e sedie a rotelle. Secondo "miracolo": Sasha ottiene il via libera alla frontiera. Può uscire. Ultimo post di don Tonio Dell'Olio (Pro Civitae Christiana) al seguito della caravona della pace di ritorno da Leopoli, Ucraina

Malta

Papa Francesco conclude il viaggio a Malta incontrando i migranti. "Vanno accolti con umanità", dice il Pontefice, "per non far morire, insieme con loro, anche i nostri valori umani"

stop the war

Suona l'allarme, ma nessuno corre. Segno che ci si abitua anche alla guerra e alla paura. La cronaca di don Tonio Dell'Olio (Pro Civitate Christiana) della giornata a Leopoli tra la consegna degli aiuti umanitarii gli incontri e  la marcia nel centro animata dai rappresentanti delle 142 organizzazioni, tra cui la Comunità Papa Giovanni XXIII (promotrice dell'iniziativa) e Nuovi Orizzonti...  

Pubblicità
vetrina onlus

Scegli di donare il tuo cinque per mille a Missioni Don Bosco, la tua firma diventa cibo, istruzione e amore per i bambini...

 
Multimedia
Edicola San Paolo