logo san paolo
sabato 02 luglio 2022
 
Fotogallery

Chi la Coppa se la gioca ogni giorno: i bimbi delle favelas, piccoli campioni

11/06/2014Rio de Janeiro, ma anche Belo Horizonte e Brasilia. Viaggio nelle principali periferie brasiliane, dove il calcio è gioco, è gioia, è vita, è resistenza, è protesta. Nonostante tutto e tutti. Sin da piccoli.

  • ChapeuMangeira
    Bambini giocano a calcio nella favela di Chapeu Mangueira, a Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • BorelRio
  • brasile2
    Un particolare di una partita di calcio giocata nella favela di Borel, a Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • MorrodoPapagaioBeloHorizonte
    Giovani giocano a calcio nella favela di Morro do Papagaio, a Belo Horizonte, capitale dello stato del Minas Gerais, nel Brasile sudorientale. Foto Reuters.
  • ManguinhosRiodeJaneiro
    Bambini giocano a calcio nella favela di Manguinhos, a Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • MareslumRiodeJaneiro
    Giovani giocano a calcio nella favela di Mare, a Rio de Janeiro, sotto lo sguardo vigile di un militare. Foto Reuters.
  • tavaresBastos
    Una partita di calcio nella favela di Tavares Bastos, a Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • saocarloRiodeJaneiro
    Allenamento all'imbrunire nel campo di calcio della favela di Sao Carlos, a Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • brasile4
    Bambini giocano a calcio in una favela di Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • brasil
    Bambini giocano a calcio in una favela di Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • brasile
    Una protesta contro i Mondiali di calcio nella favela di Santa Luzia, a Brasilia, la capitale federale. Foto Reuters.
  • brasile1
    Alcuni bambini aderiscono a un'originale protesta contro i Mondiali di calcio nella favela di Jacarezinho, a Rio de Janeiro. Foto Reuters.
  • brasile3
    Due bambini in un campo di calcio malridotto all'interno della favela Cantagalo, a Rio de Janeiro. Foto Reuters,
I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 5 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
    Pubblicità
    Pubblicità
    Edicola San Paolo