logo san paolo
martedì 27 ottobre 2020
 
Fotogallery

Il Covid non ferma i teatri emiliani, che aprono le porte al pubblico per le visite

26/09/2020

  • Teatro Regio di Parma, foto di Roberto Ricci, credit Visit Emilia (4).jpg
    A Parma, il Teatro Regio apre molto più del sipario il 24 e il 25 ottobre e poi il 6, 7 e 8 dicembre. Considerato uno dei templi italiani della lirica, è un vero monumento dell’opera costruito in stile neoclassico a partire dal 1821 per volere della duchessa Maria Luigia d’Austria, moglie di Napoleone. Dal foyer alla platea decorata da Magnani e sovrastata dal lampadario in bronzo dorato forgiato dalle officine Lacarrière di Parigi, fino all’eccezionale sipario dipinto e alla Sala del Ridotto.
  • Teatro Regio di Parma, centrale sala, foto di Luca Fregoso, credit Visit Emilia.jpg
  • Teatro Regio di Parma, dal palco reale, foto di Luca Fregoso, credit Visit Emilia.jpg
  • Teatro Novellara (RE), credit Visit Emilia (4).JPG
    Erede della sala per spettacoli esistente fin dal Cinquecento nella rocca dei Gonzaga, il Teatro Franco Tagliavini di Novellara ripropone in miniatura la struttura del Municipale di Reggio Emilia con pianta a ferro di cavallo, tre ordini di palchi con loggione e ampia scena sormontata da orologio.
  • Teatro Asioli di Correggio (RE), credit Visit Emilia (5).jpg
    Costruito nel punto in cui Niccolò Postumo fece erigere il proprio palazzo sul finire del XV secolo, il Teatro Comunale Bonifazio Asioli di Correggio è il frutto di una vivacissima storia di rappresentazioni, incendi e ricostruzioni. Nonostante questo, si riconosce ancora il disegno originario dell’architetto Forti con pianta a ferro di cavallo, 60 palchi ordinati su tre ordini, un loggione.
  • Teatro Asioli di Correggio (RE), credit Visit Emilia (4).jpg
  • Teatro Asioli di Correggio (RE), credit Visit Emilia (1).jpg
  • Teatro Municipale di Piacenza, foto di Roberto Ricci, credit Visit Emilia (2).jpg
    Fu Stendhal a definire il Teatro Municipale di Piacenza, inaugurato nel 1804, il più bel teatro d’Italia. La forma a tre quarti d’ellisse della sala è l’innovazione di Lotario Tomba che rivoluzionò i principi della canonica architettura teatrale europea, dando alla città una struttura all’avanguardia e di grande eleganza, impreziosita nel tempo dalle opere di Alessandro Sanquirico e dei suoi allievi. Nel 1895 divenne il primo teatro del Paese a essere interamente illuminato da lampade a energia
  • Teatro Municipale di Piacenza, credit Visit Emilia (2).jpg
  • Teatro Giuseppe Verdi di Busseto (PR), credit Visit Emilia  (1).jpg
    La rocca di Busseto accoglie il Teatro Giuseppe Verdi dove il Maestro si guardò bene dal mettere piede, pur avendo offerto una notevole somma per la sua costruzione e pur possedendovi un palco. Attraversando il portico e salendo lo scalone, si viene accolti da decorazioni di Giuseppe Baisi e Alessandro Malpeli e dai medaglioni di Gioacchino Levi raffiguranti la Commedia, la Tragedia, il Melodramma e il Dramma romantico.
  • Teatro Fidenza (PR), interno, foto di Andrea Samaritani, credit Visit Emilia.jpg
    L’elegante sala degli spettacoli, a tre ordini di palchi, con un boccascena arricchito da oro e stucchi bianchi, è uno dei fiori all’occhiello del Teatro Magnani di Fidenza. La struttura porta il nome dell’artista fidentino autore di decine di scenografie verdiane, che ne curò tutta la decorazione, compresa quella della Sala del Ridotto. La visita, gratuita, è in programma il 24 ottobre e il 5 e 6 dicembre.
  • Teatro Farnese FORNASETTI THEATRUM MUNDI EXHIBITION_ph credit Cosimo Filippini_HR.jpg
    Anche il “Farnese”, all’interno del Complesso della Pilotta, si aggiunge al prestigioso elenco di “Teatri Aperti” (24, 25 ottobre e 5, 6 e 8 dicembre). Si sa il Teatro Farnese, costruito interamente in legno (1618), regala un'inconfondibile armonia. Sino al 14 febbraio 2021 si può poi godere anche di un tocco di sofisticata eleganza, quella delle opere di Fornasetti, che vanno in scena con la mostra “Theatrum Mundi”.
  • Teatro Farnese veduta boccascena, Parma, credit Teatro Farnese.jpg
  • Teatro dei Filodrammatici (PC), credit Visit Emilia (2).jpg
    Costruito nel ‘500, il Teatro dei Filodrammatici nasce come chiesa a pianta basilicale costruita per ospitare le spoglie della patrona delle monache cistercensi di Santa Franca. Destinato a usi militari dopo la soppressione del convento, l’edificio divenne sede di una scuola di musica e di una tipografia, fino a quando nei primi anni del ‘900 fu convertito in teatro.
  • Teatro Herberia di Rubiera, credit Visit Emilia (3).jpg
    Con un nome che richiama l’antico toponimo di Rubiera, il Teatro Herberia aprì il sipario nel 1926, mostrandosi in una struttura tardo Liberty ideata da Antonio Panizzi e Italo Costa. Molto attivo anche come cinema, venne chiuso e poi riattivato, previo restauro, a fine anni ’80. È possibile visitarlo gratuitamente con guida il 24 e 25 ottobre e il 5 e 6 dicembre.
  • Teatro Herberia di Rubiera, credit Visit Emilia (1).jpg
  • Teatro Verdi di Fiorenzuola (PC), foto di Leonardo Arrisi credit Visit Emilia (5).jpg
    Ancora Maria Luigia d’Austria e ancora un edificio religioso si legano alla storia del Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda, inaugurato nella forma contenuta progettata da Giannantonio Perreau - platea con pianta a ferro di cavallo, tre ordini di palchi e un loggione - nel 1853. La visita guidata gratuita è prevista per il 25 ottobre.
  • Teatro Valli di Reggio Emilia, credit Visit Emilia (8).jpg
  • Teatro Valli di Reggio Emilia, credit Visit Emilia (3).jpg
  • Teatro Serra, Pontenure (PC), credit Visit Emilia.jpg
    A Pontenure si entra gratuitamente nel Teatro Serra di Parco Raggio, accanto alla dimora, denominata "Villa Fortunata", che fu fatta edificare da Armando Raggio, tra il 1882 e il 1885. In questo teatrino “bomboniera” c’è un palcoscenico in muratura, il cui arcoscenico conserva tracce di decorazioni floreali.
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 0,00 - 14%