logo san paolo
venerdì 22 ottobre 2021
 
Fotogallery

Io, il beninese bianco

20/03/2013Alle spalle un posto sicuro alle Ferrovie dello Stato italiane: nel presente e nel futuro un desiderio forte di Africa. La storia di Enzo Fazzo con l'ong Laici Terzo Mondo

  • L'ingegnere va in Benin
    LTM opera da più di 30 anni per contribuire alla riduzione del divario tra Nord e Sud del mondo, con particolare attenzione all’ Africa, attraverso la realizzazione di progetti mirati allo sviluppo sociale ed economico nei Paesi del Sud anche attraverso interventi di sensibilizzazione
  • L'ingegnere va in Benin
    Quello che segue è il diario di un cooperante di LTM, Enzo Fazzo: «La sveglia suona alle 7.00: devo aver dormito profondamente. Finalmente mi sono abituato ai rumori di galli, maiali, buoi e montoni delle case vicine, che mi svegliavano all’alba, all’inizio del mio soggiorno africano»
  • L'ingegnere va in Benin
    «Oggi é il secondo compleanno della mia vita africana. Ricordo ancora gli sguardi sorpresi, incuriositi, a volte anche commiserevoli, dei colleghi delle FS che salutavano l’’ingegnere’ al suo ultimo giorno di lavoro ‘sicuro’ prima di una partenza per loro inspiegabile per un posto cosi lontano»
  • L'ingegnere va in Benin
    «. E invece parenti e amici stretti avevano vissuto quel cambio radicale di vita e di lavoro come un normale coronamento di tante esperienze di volontariato in Italia e in Africa, che avevano spianato la strada alla rincorsa al mio desiderio di Africa»
  • L'ingegnere va in Benin
    «Mi preparo rapidamente; scendo in strada e trovo Jean, l’autista per le missioni nei villaggi, pronto a partire....Jean e Edith, la segretaria e tuttofare dell’ufficio, i primi contatti umani continuativi, anche se lavorativi, della mia esperienza beninese: quante premure avevano all’inizio..»
  • L'ingegnere va in Benin
    «...anche al di là delle loro responsabilità lavorative, sempre pronti a dire cosa mangiare, dove andare quando uscivo da solo, sempre apprensivi alla minima influenza o dissenteria di ‘stagione’. Ora, dopo 2 anni, scherzano sulla mia integrazione: mi chiamano il "bianco beninese"»
  • Io, il beninese bianco
    «La prima tappa di oggi é l’UBETA (Unità Beninese di Tecnologie Alimentari): una fabbrica che produce farine iperproteiche per lo svezzamento dei bambini, prodotte con materie prime rigorosamente locali, fondata nel 1990 da LTM con il Ministero dell'agricoltura beninese»»
  • Io, il beninese bianco
    «L’obiettivo è rendere disponibili alimenti ad alto valore nutritivo, a costi accessibili a tutti, per combattere la diffusa malnutrizione infantile, integrando l’alimentazione abitudinaria locale, troppo povera per assicurare il corretto sviluppo fisico e mentale dei bimbi»
  • Io, il beninese bianco
    «Dal 2000 l’UBETA lavora in piena autonomia, ma negli ultimi anni ha avuto notevoli difficolta a causa dell’arrivo delle multinazionali che applicano tecniche di marketing aggressivo negli ospedali e nei consultori, per vendere i loro prodotti per l’alimentazione infantile»
  • Io, il beninese bianco
    «Dal 2011 LTM é tornata ad appoggiare l’UBETA con un progetto, in partenariato con Intervita Onlus, per rinnovare i macchinari e migliorare la qualità e la facilità di preparazione delle farine: vogliamo arrivare anche nei villaggi più remoti»
  • Io, il beninese bianco
    «A l’UBETA, carichiamo le farine per la preparazione di colazioni iperproteiche per gli alunni della scuola materna, che oggi porteremo in 3 dei 10 villaggi coinvolti nel progetto. Se si sopportano bene i sobblazi della vettura a causa della strada dissestata, il viaggio é sempre piacevole»
  • Io, il beninese bianco
    «Dopo due ore, arriviamo alla scuola di Masse: come al solito i bambini si affacciano alle finestre delle aule, spesso fatiscenti o costruite con legno e paglia, per salutare allegramente urlando ‘YOVO’, che significa ‘bianco’ in tutte le lingue locali»
  • Io, il beninese bianco
    «Nelle giornate più complicate, il buon umore mi torna grazie al saluto festante dei bimbi delle scuole, ordinatissimi con le loro divise colore beige piu’ ‘anziane’ di loro, e con le infradito spesso fuori misura, eredità necessaria di fratelli maggiori e amici»
  • Io, il beninese bianco
    «Scarichiamo 80 kg di farina, che consentiranno di preparare le colazioni per gli 80 allievi della scuola materna per i prossimi 15 giorni. Lo stock viene ricevuto dal direttore della scuola e dalla signora, per lo più una mamma volontaria, incaricata della preparazione quotidiana della farina»
  • Io, il beninese bianco
    «La prossima tappa è Idigny, al confine con la Nigeria, dove ci attendono i membri dell’Associazione dei Genitori per una delle periodiche riunioni per discutere sull’andamento del progetto e dei risultati della recente valutazione dello stato nutrizionale degli alunni della scuola»
  • Io, il beninese bianco
    «La stanchezza si fa sentire, ma sulla strada del ritorno ci fermiamo ad Agondozoun: qui gli alunni dalla IV alla VI elementare seguono lezioni all'aperto, protetti almeno dal sole da una tettoia in lamiera che la comunità ha acquistato a proprie spese»
  • Io, il beninese bianco
    «Lo Stato non riesce stare dietro al continuo aumento di alunni nelle scuole, correlato all’alto tasso di natalità, e cosi é frequente che nelle scuole pubbliche ci siano più classi che fanno lezioni all’aperto. Troppo spesso si vedono 3-4 bambini stretti in banchi e panche da 2»
  • Io, il beninese bianco
    «Eccoci a casa: tra mezz’ora devo essere pronto per andare a mangiare un bel piatto di ignam pilè (una sorta di polenta di tubero) con salsa di arachidi e formaggio ‘peul’ per festeggiare con il piatto tipico di qui e insieme ai miei nuovi amici il secondo compleanno del ‘bianco beninese'»
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%