logo san paolo
martedì 28 giugno 2022
 
Fotogallery

Nella giornata del caffè, tour negli storici locali italiani dove bere una tazzina

01/10/2018

  • TORINO_caffè Fiorio_3.jpeg
    Passeggiando per Torino, come non immaginare un giovane Cavour seduto in uno dei bar del centro storico? I caffè della città sono luoghi di interesse tanto quanto i monumenti. Il Caffè Fiorio, aperto nel 1780, era soprannominato anche “Caffè dei codini” o dei Machiavelli, in quanto ritrovo di aristocratici e conservatori: di qui passavano D’Azeglio, Cavour, Rattazzi, Cesare Balbo e molti altri, tanto che il re Carlo Alberto era solito chiedere “Che si dice al Fiorio?”.
  • TORINO_caffè Fiorio_4.jpeg
    Un'altra immagine del Caffè Fiorio di Torino.
  • TORINO_caffè Fiorio_5.jpeg
  • TRIESTE_ caffè Tommaseo_1.jpg
    Da sempre città di confine e di mescolanza di culture, Trieste vanta un patrimonio legato al caffè. D’obbligo una pausa al Caffè Tommaseo, il più antico della città: aperto sin dal 1830, ha conservato un'ambientazione sofisticata ed elegante ed è famoso per aver introdotto a inizio Novecento una novità assoluta come il gelato.
  • TRIESTE_ caffè Tommaseo_2.jpg
  • TRIESTE_ caffè Tommaseo_4.jpg
  • TRIESTE_ caffè Tommaseo_5.jpg
  • COSENZA_caffè Renzelli_1.jpg
    Nel cuore del centro storico, sul colle Pancrazio sorge il gran caffè Renzelli, un locale storico con più di 200 anni di storia. Fondato nel 1801, fu ritrovo di intellettuali e letterati, ma soprattutto è luogo ideale per gustare un caffè e per assaggiare il torroncino Renzelli, prodotto da oltre un secolo.
  • COSENZA_caffè Renzelli_2.jpg
  • COSENZA_caffè Renzelli_4.jpg
  • COSENZA_caffè Renzelli_5.jpg
  • COSENZA_caffè Renzelli_6.jpg
  • COSENZA_caffè Renzelli_7.jpg
  • FIRENZE_ caffè Gilli_1.jpg
    Nel cuore del centro storico fiorentino c’è il Caffè Gilli, aperto da 270 anni ed ultimo esempio di caffè Époque rimasto a Firenze. La prima sede, nel 1733, era in via Calzaiuoli: dopo vari traslochi negli anni Venti, il locale si è trasferito definitivamente in Piazza della Repubblica, diventando uno dei caffè letterari dove si incontravano gli artisti dell’epoca, tra cui Marinetti, Soffici, Boccioni, Carrà, Palazzeschi.
  • FIRENZE_ caffè Gilli_2.jpg
  • NAPOLI_ caffè Gambrinus_©Martina Lombardi_1.jpg
    A Napoli l’espresso non è soltanto un caffè: è un rito, da gustare in ogni bar della città. Per regalarsi una tazzina di caffè dal vero sapore partenopeo bisogna entrare nell’elegante Caffè Gambrinus, dal 1860 salotto di intellettuali e figure di spicco (tutte le foto del Gambrinus sono di ©Martina Lombardi). .
  • NAPOLI_ caffè Gambrinus_©Martina Lombardi_2.jpg
  • NAPOLI_ caffè Gambrinus_©Martina Lombardi_3.JPG
  • NAPOLI_ caffè Gambrinus_©Martina Lombardi_4.JPG
  • NAPOLI_ caffè Gambrinus_©Martina Lombardi_5.jpg
  • NAPOLI_ caffè Gambrinus_©Martina Lombardi_6.jpg
  • ROMA_caffè Sant'Eustachio_2.jpg
  • ROMA_caffè Sant'Eustachio_3.jpg
    A Roma, un espresso al Sant’Eustachio, un'antica torrefazione a legna nata nel 1938, da un locale esistente già nel 1800 con il nome di “Caffè e Latte”.
 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo