Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 16 giugno 2024
 
Fotogallery

Quei trentuno neonati in pericolo di vita all'ospedale di Gaza portati in salvo dall'Unicef

20/11/202331 neonati in pericolo di vita a causa della guerra che non risparmia le strutture sanitarie, sono stati salvati dall'ospedale Al-Shifa nel nord di Gaza e trasferiti nel sud della Striscia. L'UNICEF, in collaborazione con l'OMS, l'UNRWA, l'OCHA e l'UNMAS, nell'ambito di uno sforzo interagenzie delle Nazioni Unite, insieme alla Società della Mezzaluna Rossa Palestinese, alle autorità mediche e al personale dell'ospedale, ha condotto l'operazione in condizioni estremamente pericolose. Le condizioni dei neonati, colpevoli solo di essere nati, stavano rapidamente peggiorando, con il rischio di seguire la tragica morte di molti altri bambini, visto il collasso totale di tutti i servizi medici di Al-Shifa. I neonati sono stati trasferiti, su richiesta delle autorità sanitarie, in incubatrici a temperatura controllata, sotto la supervisione del personale medico dell'ospedale Al-Shifa, all'ospedale Al-Helal Al-Emarati di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, dove le loro condizioni si stanno ora stabilizzando e sono assistiti nel reparto di terapia intensiva neonatale.

 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo