logo san paolo
mercoledì 01 dicembre 2021
 
Fotogallery

Un mondo di proteste contro il potere

20/06/2013

  • 01_RTX10U7D
    A Fortaleza, in Brasile, i manifestanti si avvicinano allo stadio Castelao durante la Confederations Cup, tenuti sotto controllo dai poliziotti. Il simbolo del dollaro sulla bandiera del Paese esprime la protesta contro l’aumento dei biglietti.
  • 02_PERIODICISANPAO_20130620144312433
    Sempre a Fortaleza, un poliziotto anti-sommossa a cavallo cerca di contenere l’irruenza dei manifestanti davanti allo stadio prima della partita Brasile-Messico.
  • 03_RTX10U0J
    Qualche ora più tardi, siamo ancora a Fortaleza, la situazione si fa critica e i soldati della Guardia Nazionale cominciano a sparare lacrimogeni sulla gente.
  • 04_PERIODICISANPAO_20130620144233420
    Protesta contro il rincaro dei biglietti d’ingresso agli stadi di calcio anche in Inghilterra. A Londra, davanti alla sede della Premier League in Regent’s Park, i manifestanti espongono uno striscione con la scritta “Il calcio senza tifosi non è niente”.
  • 05_PERIODICISANPAO_20130620144155769
    Ed eccoci in Turchia, a Istanbul, dove continua la protesta contro il regime di Erdogan. Questi in piazza Taksim sono i Duranadam, “gli uomini in piedi”, che dopo i violenti scontri dei giorni scorsi hanno escogitato una forma di protesta silenziosa e non violenta.
  • 06_PERIODICISANPAO_20130620144122101
    Motivi economici, ma anche relativi alla difesa della libertà di espressione, dietro la protesta in Grecia contro la chiusura della Televisione di Stato Ert. Migliaia di manifestanti si sono radunati davanti alla sede dell’emittente ad Atene.
  • 07_PERIODICISANPAO_20130620144038321
    Poteva l’Asia restare immune all’ondata di proteste che si sta propagando in tutto il mondo? Ovviamente no. E allora a Manila, nelle Filippine, ecco la rivolta dei lavoratori di un’acciaieria che si ribellano alle drammatiche e pericolose condizioni in cui sono costretti a svolgere le loro pesanti mansioni.
  • 08_PERIODICISANPAO_20130620143935424
    Ancora in Asia, in Indonesia: nella capitale Jakarta i cittadini protestano davanti al Palazzo Presidenziale contro l’aumento del 44 per cento dei prodotti petroliferi.
  • 09_RTX10U67
    In Nicaragua, davanti alla sede dell’Istituto per la sicurezza sociale, sono gli anziani del sindacato Unam a protestare contro il progetto di riforme sociali del Governo e per chiedere una pensione minima di 90 dollari.
  • 10_RTX10SUE
    Infine, la protesta arriva anche sulle Ande, nella regione peruviana di Cajamarca, dove gli indigeni hanno affollato le rive del lago Perol per contestare il progetto di una nuova miniera che distruggerebbe le loro terre. Il progetto vale 5 miliardi di dollari, ma per loro la conservazione della natura non ha prezzo.
 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo