Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 14 aprile 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "don Renato Sacco" Trovati 16 contenuti

Video

«No alle atomiche; Italia, firma!»: i cattolici chiedono a Roma di aderire alla messa al bando

18 febbraio 2023

La testimonianza di don Renato Sacco (Pax Christi) da Bologna, dove, a un anno dall'invasione russa dell'Ucraina e dell'inizio della guerra, s'è ritrovata la rete di organizzazioni mobilitate contro gli ordigni atomici, presente l'arcivescovo, il cardinale Matteo Zuppi, presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei)

Articolo

«Manifestiamo perché la guerra è sempre un oltraggio a Dio e all'uomo»

04 novembre 2022

Sabato 5 novembre migliaia di persone attese nelle vie della capitale per chiedere la fine dei combattimenti. Il documento base con le richieste e il programma. La mobilitazione del mondo cattolico. La lettera del cardinale Zuppi («Sono contento che ti metti in marcia per la pace, non possiamo rimanere fermi»). Parla don Renato Sacco, Pax Christi

Articolo

Don Sacco (Pax Christi): "Le nostre colpe in Afghanistan"

01 settembre 2021

La denuncia del coordinatore di Pax Christi  Italia, il movimento che sabato 4 aprirà il congresso nazionale ad Assisi : "la guerra non è mai una soluzione di un problema ma, semmai, la creazione di altri, come afferma giustamente Papa Francesco, e l'epilogo a Kabul lo sta a dimostrare drammaticamente ancora una volta"

Articolo

Il Giappone della prima atomica (e non solo dei Giochi): l'appello di Pax Christi

05 agosto 2021

Il 6 agosto 1945 il B-29 statunitense Enola Gay sganciò su Hiroshima il primo ordigno nucleare. Il 9 agosto fu bombardata Nagasaki. «Le Olimpiadi? Una festa bellissima. Ma abbiamo la responsabilità della memoria. E dobbiamo lavorare perché orrori simili non si ripetano. Gli Stati che non l'hanno ancora fatto, come l'Italia, aderiscano alla messa al bando di queste terribili armi»

Articolo

Dal 22 gennaio armi nucleari messe al bando, ma l’Italia non c’è

20 gennaio 2021

Il Trattato entra in vigore dopo la ratifica di 50 Paesi, la soglia minima richiesta. Le norme, adottate da una conferenza delle Nazioni Unite il 7 luglio 2017, vietano lo sviluppo, i test, la produzione, l'immagazzinamento, il trasferimento, l'uso e la minaccia delle armi atomiche. La riflessione di don Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi. 

Articolo

«Italia, smetti di vendere armi a chi fa guerre»: il monito di Pax Christi

12 ottobre 2019

«Alla Turchia, spiegano gli esperti di Rete Disarmo, abbiamo venduto negli ultimi 4 anni 890 milioni di euro in armamenti.  Nel 2018 sono state concesse 70 licenze di esportazione definitiva. Tra i materiali autorizzati: armi o sistemi d’arma di calibro superiore ai 19.7 millimetri, munizioni, bombe, siluri, razzi, missili e accessori oltre ad apparecchiature per la direzione del tiro, aeromobili e software. La guerra è pura follia, disse già san Giovanni XXIII nella Pacem in terris», ricorda in questo intervento don Renato Sacco.

pagina 1 di 2 1 2 > >>
Edicola San Paolo