Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 21 maggio 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "il giudice ragazzino" Trovati 2 contenuti

Video

Rai Storia ricorda il giudice Rosario Livatino a 32 anni dalla morte

21 settembre 2021

21 settembre 1990 - Rosario Livatino viene assassinato a soli 38 anni. Detto “il giudice ragazzino”, viene ucciso mentre percorre senza scorta la statale Agrigento-Caltanissetta. L’omicidio è opera di quattro sicari assoldati dalla stidda agrigentina, una organizzazione mafiosa in contrasto con Cosa Nostra. Del delitto è testimone oculare Pietro Nava, e sulla base delle sue dichiarazioni vengono identificati gli esecutori. Livatino si era occupato della cosiddetta “Tangentopoli siciliana” e aveva assestato colpi efficaci ai mafiosi, facendo ricorso alla confisca dei loro beni. Per Papa Giovanni Paolo II “è un martire della giustizia e indirettamente della fede”. Il 9 maggio 2021 si è svolta la cerimonia di beatificazione nella Cattedrale di Agrigento. E’ il primo magistrato beato nella storia della Chiesa cattolica.

Edicola San Paolo