Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 23 luglio 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "marzabotto" Trovati 4 contenuti

Articolo

Addio a uno degli ultimi sopravvissuti alla strage di Marzabotto

11 gennaio 2024

Si è spento all'età di 96 anni Ferruccio Laffi, che era scampato all'eccidio in cui persero la vita 15 membri della sua famiglia. Fondamentale la sua testimonianza al processo di La Spezia che 60 anni dopo portò alla condanna di dieci dei responsabili. "Famiglia Cristiana" aveva raccolto la sua testimonianza

Articolo

La Germania condannata al risarcimento delle vittime della strage di Marzabotto

22 giugno 2022

La giudice del Tribunale civile di Bologna, Alessandra Arceri, ha condannato la Repubblica Federale Tedesca a risarcire le vittime degli eccidi perpetrati a Monte Sole dalle 'Waffen SS' dal 29 settembre al 5 ottobre 1944. La testimonianza di Ferruccio Laffi, allora sedicenne, che scampò per miracolo all'eccidio di tutta la sua famiglia

Articolo

I ricordi di un sopravvissuto, in memoria della strage di Marzabotto

30 settembre 2021

77 anni fa, dal 29 settembre al 5 ottobre 1944, i nazisti trucidcroano oltre 800 persone nei paesi di Monte Sole, l'eccidio più efferato della seconda guerra mondiale nell'Europa occidentale. Ferruccio Laffi ha raccontato a Famiglia cristiana sul numero in edicola come, allora sedicenne, riuscì a scampare alla strage di 18 componenti della sua famiglia. Un ricordo che ancora lo stravolge dal dolore, e che ne fa uno degli ultimi testimoni di una barbarie che non deve ripetersi mai più

Edicola San Paolo