logo san paolo
giovedì 02 dicembre 2021
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "rai storia" Trovati 103 contenuti

Video

Il primo personal computer, quarant'anni fa. Il ricordo di Rai Storia

12 agosto 2021

L’Ibm annuncia la nascita del primo personal computer, ribattezzato Pc Ibm. Il primo Pc corre su 4,77 megahertz di microprocessore, fornito da 16 kilobyte di memoria, espandibile a 256 k. Il prezzo iniziale è di 1.565 dollari. Meno di quattro mesi dopo, la rivista americana ‘’Time”, elegge il Pc Ibm ‘’uomo dell’anno”.

Video

Trent'anni fa l'omicidio del magistrato Antonino Scopelliti, il ricordo di Rai Storia

09 agosto 2021

Il 9 agosto 1991 a Villa San Giovanni (Reggio Calabria) veniva ucciso Antonino 9 agosto 1991 - In un agguato a pochi chilometri da Villa San Giovanni viene ucciso il magistrato Antonino Scopelliti. Nato nel 1953 a pochi chilometri da Reggio Calabria e tornato nella regione per trascorrere le vacanze estive, il sostituto procuratore generale presso la Suprema Corte di Cassazione avrebbe dovuto rappresentare l’accusa contro gli imputati del maxiprocesso di mafia a Palermo. Secondo i pentiti della 'ndrangheta Giacomo Lauro e Filippo Barreca, sarebbe stata la cupola di Cosa Nostra siciliana a chiedere alla 'ndrangheta di uccidere Scopelliti, che in cambio del “favore” ricevuto, sarebbe intervenuta per fare cessare la “guerra di mafia” che si protraeva a Reggio Calabria. Nel 2001 la Corte d' Assise d'Appello di Reggio Calabria assolve Bernardo Provenzano, Giuseppe e Filippo Graviano, Raffaele Ganci, Giuseppe Farinella, Antonino Giuffré e Benedetto Santapaola dall'accusa di essere stati i mandanti. L'omicidio Scopelliti rimane così impunito

Video

Vent'anni fa l'addio di un protagonista del Novecento: Indro Montanelli

22 luglio 2021

22 luglio 2001 - Muore a Milano Indro Montanelli. Nato a Fucecchio il 22 aprile 1909, è uno dei grandi intellettuali conservatori illuminati del Novecento. Giornalista e scrittore, Montanelli ha lavorato a lungo al “Corriere della sera”, lasciandolo negli anni Settanta, proprio a causa della annunciata svolta a sinistra del giornale. Fonda allora un quotidiano tutto suo, “il Giornale nuovo”, dalle cui colonne interpreta e orienta gli umori della borghesia nazionale. Dimostra la propria coerenza anche quando esce dal suo “Il Giornale” in opposizione all’editore, Silvio Berlusconi, di cui non condivide la volontà di scendere in politica. Nel 1991, quando Francesco Cossiga gli offre la nomina a senatore a vita, Montanelli rifiuta: “Non è un gesto di esibizionismo, ma un modo concreto per ribadire quello che penso: il giornalista deve tenere il potere a una distanza di sicurezza”.

Edicola San Paolo