Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 27 maggio 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "ruben razzante" Trovati 3 contenuti

Articolo

«Serve un’educazione digitale. L’IA arma a doppio taglio»

05 luglio 2023

Intervista al professore Ruben Razzante che ha curato il volume, appena uscito in libreria, I (social) media che vorrei. Innovazione tecnologica, igiene digitale, tutela dei diritti (Franco Angeli): «L’obiettivo è offrire al governo un’agenda digitale della legislatura. Il Pnrr è un’occasione da non sprecare. L’Intelligenza Artificiale non sostituirà il lavoro dei giornalisti ma potrà essere un valido supporto o, viceversa, mettersi diabolicamente al servizio della produzione di fake news e pericolosi disegni di disinformazione»

Articolo

«Per un umanesimo digitale serve una legislazione illuminata»

24 maggio 2022

Le conseguenze della pandemia, il pericolo dell’infodemia, il fenomeno delle fake news tornato d’attualità con la guerra in Ucraina. Intervista al professore Ruben Razzante in occasione dell’uscita dell’edizione aggiornata del Manuale di Diritto dell’informazione e della comunicazione

Articolo

«L'unico vaccino contro il virus delle fake news è l’informazione professionale»

07 aprile 2020

Il professore Ruben Razzante fa parte della task-force istituita dal sottosegretario all’editoria Martella contro le false notizie sul coronavirus: «La circolazione incontrollata, soprattutto sui social, di notizie non vagliate e non verificate, finisce per orientare in modo sbagliato le condotte dei singoli. Per questo occorre valorizzare i contenuti di qualità fondati su fonti certe e accreditate»

Edicola San Paolo