Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 21 giugno 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "social" Trovati 75 contenuti

Articolo

«Alcol, autolesionismo, panico e disturbi alimentari. Siamo responsabili noi adulti del disagio dei figli?»

04 marzo 2024

«Si sente molto parlare della fragilità degli adolescenti. Soprattutto dopo il Covid, sembra che il disagio adolescenziale abbia raggiunto livelli elevati: ritiro sociale, abuso di alcolici e di altre sostanze, autolesionismo, attacchi di panico, disturbi alimentari sono le manifestazioni della fatica di crescere di questa generazione. Colpa nostra?» Leggi la risposta di Fabrizio Fantoni

Articolo

Quei video "di denuncia" su TikTok che diventano gogna mediatica

18 dicembre 2023

«Si parla tanto di “nativi digitali”, esperti del web, delle opportunità e dei rischi, a confronto dei “boomer” imbranati online. Che dire allora di quelle tre ragazze che, sul treno, sono state riprese mentre scimmiottavano dei turisti di origine asiatica» Leggi la risposta di Fabrizio Fantoni, psicologo e psicoterapeuta, 3 figli

Articolo

Sara Hejazi: «Il riconoscimento a Narges Mohammadi dà speranza e restituisce voce alle donne iraniane»

06 ottobre 2023

A un anno dalla morte violenta di Mahsa Amini, uccisa a Teheran dalla polizia morale, Sara Hejazi, antropologa, giornalista e ricercatrice, riflette sullo scenario attuale: «Le proteste si sono spostate online, la parte fisica si è depotenziata. Bisogna però sempre fare attenzione al nostro sguardo, perché lo sguardo che abbiamo in Occidente è molto pesante e molto giudicante, non solo da un punto di vista morale, ma perché ha un peso economico»

Edicola San Paolo