logo san paolo
giovedì 29 febbraio 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "tv2000" Trovati 138 contenuti

Video

"Dipinto di Blu", la crociera sul Mediterraneo per sfidare barriere architettoniche e pregiudizi

02 dicembre 2023

Sette giorni sul Mar Mediterraneo, una nave da crociera dalle dimensioni gulliveriane, cinquanta passeggeri speciali: Dipinto di Blu è la storia di queste persone, disabili, che assieme alle loro famiglie, terapisti ed educatori, sfidano le barriere dei pregiudizi e architettoniche. Non mettendo filtri di alcun tipo, vivono intensamente ogni soffio di vento, sciabordio di onde, notti stellate.
Ogni città è nuova, a ogni tappa del viaggio scende e sale un corteo di duecento persone che attraversa strade, viali, raccontando che è possibile vivere insieme, ma non sempre questo messaggio viene accolto. Il blu nelle sue tonalità accompagna questa immersione «empatica e visiva», facendo da sfondo ai protagonisti che si raccontano attraverso la quotidianità e con l’aiuto di una telecamerina di uno di loro per la prima volta mostrano che cosa vedono, che cosa sentono, che cosa chiedono. In questo scivolare sulle acque il contrasto tra una vita fatta di gesti lenti, riabilitazione, gioco, ballo, un gelato, e la frenesia del mondo, intrappolato nella velocità e nel consumo estremo. Tutti sono in viaggio, tutti sono alla ricerca di un nuovo tesoro.
 
«Sicuramente questa iniziativa» afferma la Responsabile del Servizio Nazionale per la Pastorale delle persone con disabilità della CEI, suor Veronica Donatello «aiuta a guardare le persone con disabilità nell'ottica di un progetto di vita e adulte, e quindi di proporre esperienze legate anche al tempo libero e al mondo del desiderare di fare un viaggio. Quando si opera con i disabili si tende a guardare soltanto al mondo dei bisogni, dei bisogni primari. È bello invece che la Fondazione Maic abbia voluto ascoltare il desiderio che alcune persone avevano con i propri familiari di vivere un viaggio e di fare un'esperienza insieme. Sicuramente bisogna riconoscere in questa iniziativa una grande capacità di guardare l'adultità. Il coraggio di Tv2000 di guardare alla persona con disabilità e alla sua vita come un valore aggiunto conferma che la televisione può e deve essere uno strumento al servizio della vita. Un ponte che avvicina e fa conoscere anche realtà molto diverse».
 
«Dipinto di Blu» spiega il direttore di Tv2000, Vincenzo Morgante «identifica lo stile della nostra emittente per contenuti e forma. Una vocazione che, da sempre, ci contraddistingue con originalità nel panorama televisivo italiano. Lo sguardo attento ai problemi del nostro tempo, la valorizzazione di professionalità interne; l'attenzione alle persone, per noi doverosa sia verso i protagonisti delle storie che raccontiamo che verso il nostro pubblico. La disabilità in tv è spesso raccontata come dolore e come bisogno ma manca il racconto della realtà. In questo documentario Tv2000 ha volto lo sguardo a un gruppo speciale di persone e a una vacanza in crociera che per molti di loro ha assunto un significato importante. Basta vedere i loro occhi intrisi di gioia e i volti dei famigliari e accompagnatori. In questo tempo scandito quotidianamente dai bollettini di guerra, abbiamo voluto con forza lanciare un messaggio, una testimonianza di vita e una pari opportunità concreta».
 
«Una esperienza»  racconta il presidente della Fondazione Maic, Luigi Bardelli «per la quale la crociera è, come si dice oggi, la location ritenuta più adatta, perché, oltre ad essere un luogo ‘sicuro’ per il contenimento di tutti i disabili, aveva caratteristiche come la meraviglia, lo stupore, la socializzazione, elementi fondamentali per poter ‘comunicare’ anche con la disabilità grave. Così la presenza di genitori che avrebbero potuto partecipare, con il personale specializzato per la riabilitazione per essere poi protagonisti attivi, ordinariamente, oltre i vari istituti e centri di riabilitazione. Insomma, una proposta perché ognuno, qualunque sia la sua disabilità, possa vivere con diritto nella vita, o con la protesi del personale specializzato, o autonomamente per le disabilità più leggere, e comunque sempre con il coinvolgimento dei famigliari, attivi per un fine, per uscire dall’angoscia e dalla depressione».
 
«Mi hanno commosso gli applausi fuori tempo» commenta il regista Gianni Vukaj «i ragazzi sulle sedie a rotelle che davanti al grande schermo si sono sentiti protagonisti del loro viaggio unico contro il mare di pregiudizi. Senza retorica e cercando di catturare le sfumature e le emozioni, siamo stati testimoni che questi ragazzi non hanno una disabilità, ma una diversa abilità. È come dice Gianluca, uno dei protagonisti del nostro documentario: con questi amici qua (Tv2000), faremo vedere a tutta l'Italia chi siamo noi veramente. Poter "essere visti", considerati, è forse il desiderio nascosto di ognuno: dare la videocamera a Gianluca ha significato proprio questo, vedere il mondo con delle lenti, delle 'ottiche' speciali, crescere, essere stupiti. Come alla Sagrada Familia a Barcellona, dove Gianluca ci ha battuto sul tempo ed è arrivato prima, cogliendo con il suo sguardo qualcosa di unico. Il messaggio più bello? Noi non ci arrendiamo mai».

Discussioni collegate:
Articolo

La festa degli italiani alla Gmg. Zuppi: «Forza ragazzi, potete cambiare il mondo»

03 agosto 2023

Al Passeio Maritimo de Algès della capitale portoghese circa cinquantamila ragazzi hanno partecipato alla serata organizzata dalla Pastorale Giovanile della Cei con TV2000. Il messaggio di Mattarella, l’inno di Mameli, i cori da stadio e le bandiere, le testimonianze di Giusy Buscemi, la pallavolista Cristina Chirichella ed Enrico Galiano, la preghiera con il Crocifisso di San Damiano e l’icona della Madonna di Loreto. Lo sprone di don Ciotti e la riflessione di don Michele Falabretti a partire dal Piccolo Principe

Video

Traffico di migranti: dalla schiavitù alla libertà, la storia di Joy

30 novembre 2022

Piccole storie di umanità, di migranti che lasciano il proprio Paese e che non sanno se arriveranno vivi a destinazioni. Storie come quella di Joy Ezekiel, che si è imbarcata anche lei su una delle tante navi dirette verso l'Italia, alla ricerca di un futuro migliore. Joy si racconta e denuncia quelle due settimane di agonia di navigazione. Ma la sua è anche una storia di speranza, perché Joy è riuscita a liberarsi dalla schiavitù. (Video offerto da "Siamo noi" - TV2000)

Articolo

Lucia Ascione: «Ho vissuto la Grazia in mezzo al dolore»

23 dicembre 2021

La conduttrice di Tv2000 Lucia Ascione è ritornata sul piccolo schermo con Finalmente Domenica dopo un anno di malattia e una complicata operazione chirurgica. «Comprendo la sofferenza e la paura di chi sta male e invoca l’eutanasia. Mi ha salvato sentire l’amore di Dio attraverso chi mi è stato accanto»

Video

Don Guido Colombo: «Ringrazio Alberione per avermi messo nel cuore l'inquietudine dell'Annuncio»

26 novembre 2021

«Ringrazio il signore per avermi mandato incontro questo grande testimone di cui sono diventato figlio. Mi ha comunicato la necessità che la Parola arrivi a tutti. Non dobbiamo essere tranquilli di fronte ai tanti che non hanno ancora ricevuto la Buona Novella». Don Guido Colombo racconta a Tv2000 la figura del beato fondatore della Famiglia Paolina

Discussioni collegate:
Articolo

Santuario di Pompei, il mese del rosario formato famiglia

29 settembre 2021

Le meditazioni sull'Amoris Laetitia (nell'anno speciale dedicato a sposi, genitori e figli), il ritorno di "Buongiorno a Maria" (dal primo ottobre, alle 6,30), gli appuntamenti liturgici che si possono seguire su TV2000, la giornata della Supplica (domenica 3 ottobre): il programma di un periodo speciale, nel segno della Vergine. Riflettere sull’amore matrimoniale con il Rosario sulle labbra e nel cuore, significa dare un ritmo da “innamorati” alla preghiera

Edicola San Paolo