Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 23 giugno 2024
 
Video

Diretta streaming dal Meeting di Rimini: l’appiattimento del mondo e la domanda di verità

23 agosto 2023 In questo nostro tempo ci troviamo di fronte ad una profonda crisi della cultura dalla quale sembra difficile uscire. La mancanza di una base culturale comune, all’interno di un contesto lessicale sempre più semplificato e impoverito, rende necessario esplicitare ogni cosa per cercare di convivere pacificamente tra diverse sensibilità. Per regolare la comunicazione interpersonale si ricorre a molteplici criteri (pronomi di genere, l’impiego massiccio e costante di emoticon per meglio rappresentare il significato delle parole) nel timore di offendere la sensibilità altrui. Nel mondo virtuale e autoreferenziale di Internet i rapporti tra individui, invece di essere diretti (disintermediati?) sono privi di umanità. In questo appiattimento generale, l’implicito, non può esistere e ogni cosa deve essere categorizzata, riconosciuta e dichiarata pubblicamente, senza possibilità di sottintesi. Per riaffermare la propria umanità e per ricostruire gradualmente una cultura così in crisi occorre un processo di riappropriazione di sé stessi. Da qui sorge una domanda di verità su di sé e sul mondo, sulla natura e sullo scopo delle relazioni fra le persone. Cerchiamo infatti costantemente di attribuire un significato agli eventi che ci accadono, potremmo quasi dire di scoprire la verità. Questo si riflette anche nella Storia più grande: desideriamo conoscere la direzione verso la quale stiamo andando, abbiamo bisogno di una rivelazione, perché tutto quel che accade non diventi angosciante. Un dialogo affascinante con due protagonisti straordinari del nostro tempo.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo