logo san paolo
domenica 25 settembre 2022
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Iacopo Scaramuzzi

Articolo

«Chi tratta le radici come un reperto da museo le tradisce»

22 settembre 2021

Papa Francesco ripercorre il viaggio a Budapest e in Slovacchia. Denuncia la violenza contro le donne, «una piaga aperta dappertutto». Il cardinale Parolin ai sovranisti:  «Il cristianesimo non è un supermercato, si difende la vita come si accolgono gli immigrati»

Articolo

Abusi, il cardinale Marx offre al Papa le dimissioni e scuote la Chiesa

04 giugno 2021

L’arcivescovo di Monaco di Baviera ammette errori a livello personale ma denuncia la «crisi sistemica» emersa con la «catastrofe» della pedofilia nelle comunità dei credenti, denuncia che alcuni «rifiutano qualsiasi tipo di riforma e innovazione» e caldeggia il percorso sinodale come «punto di svolta»: «La Chiesa è a un punto morto»

Articolo

Il Papa: è ora di promuovere una spiritualità ecologica

25 maggio 2021

Per la chiusura dell'Anno dedicato alla Laudato si', un video messaggio del Pontefice. Il cardinale Peter Turkson, prefetto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, ha presentato la “Laudato si’ Action Platform”, un progetto che per sette anni coinvolgerà diocesi, istituti religiosi, aziende, scuole e ospedali. Obiettivo: stili di vita sostenibili. «Speriamo in una partecipazione del Papa alla Conferenza Onu sul clima, la Cop26 di Glasgow»

Articolo

Il Papa istituisce il ministero laicale del catechista

11 maggio 2021

Una novità dal sapore conciliare. La presentazione ufficiale in Vaticano del Motu proprio Antiquum ministerium. Monsignor Rino Fisichella: «Non tutti coloro che oggi sono catechisti e catechiste potranno accedere, servono alcuni requisiti che saranno individuati dalle conferenze episcopali».

Articolo

Sfollati climatici: «Vedere o non vedere»? Il Papa scuote tutti parafrasando Amleto

30 marzo 2021

Scappare per non morire. Il Vaticano pubblica un opuscolo per sensibilizzare la Chiesa sulle persone costrette a emigrare, nel mondo, perché l’ambiente che vivono non è più abitabile. E Jorge Mario Bergoglio attinge a uno dei versi più famosi di William Shakespeare. Bisogna prendere coscienza dell'indifferenza della società e dei Governi di fronte a questa tragedia

Pubblicità
Edicola San Paolo