logo san paolo
sabato 22 gennaio 2022
 

Stupro di capodanno, in quelle parole lo squallore di un vuoto educativo

VIOLENZA E FRASI SHOCK

Le telefonate con i figli accusati di stupro di gruppo riportate in questi giorni dai media ci fanno così male e generano indignazione perché è come se ragazzi e genitori appartenessero tutti allo stesso branco 

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

    RELIGIONE E MAFIE

    Il Pg di Napoli Riello: «Basta don Abbondio, via dalle chiese le offerte che grondano sangue»


    Alla vigilia dell'inaugurazione dell'Anno giudiziario il Procuratore generale di Napoli Luigi Riello ha lanciato un duro appello alla Chiesa, chiedendo a tutti i parroci della Diocesi di seguire senza esitazioni l'esempio dell'Arcivescovo Battaglia nel rifiutare con decisione ogni ambiguità tra camorra e religione 

     
    le sacre scritture

    Ogni credente è chiamato a «essere annunciatore di questa inesauribile ricchezza», seguendo l'invito del Papa per l'appuntamento fissato il 23 gennaio, Domenica  della Parola. Un'iniziativa editoriale della San Paolo aiuta i fedeli ad avvicinarsi gradualmente alla comprensione dei testi. Da giovedì 20 gennaio, allegato a Famiglia Cristiana, il primo di dieci volumi: L'Antico Testamento

    VATICANO

    Lo ha detto il Papa incontrando i membri della Congregazione per la dottrina della fede. Bergoglio ha anche esortato ad avere “discernimento” nei casi di scioglimento del vincolo matrimoniale "in favorem fidei" e nell'affrontare i fenomeni soprannaturali, ribadendo che occorre difendere la dignità umana “dal concepimento alla morte naturale”

    l'evento

    Sabato 22 gennaio viene celebrata in Salvador la beatificazione del religioso gesuita Rutilio Grande e dei laici Manuel Solórzano (72 anni) e Nelson Rutilio Lemus (15), assassinati con lui il 12 marzo 1977, e del francescano Cosma Spessotto, di origini italiane, trucidato in chiesa il 14 giugno 1980. 

    Chiesa e pedofilia

    Coinvolto anche l'allora arcivescovo Joseph Ratzinger accusato di mancato controllo in 4 occasioni. La nota della Sala Stampa della Santa Sede: «Ci esprimeremo quando avremo letto il documento. Intanto solidarietà alle vittime»

    le immagini

    Una scossa di magnitudo 4.3 è stata registrata intorno alle 10.20 di giovedì mattina al largo della costa sud-occidentale. È stata avvertita distintamente anche a Lamezia Terme e Catanzaro e lungo la fascia tirrenica cosentina. Ma la Protezione civile assicura che non sono stati segnalati, al momento, danni a persone o cose

    repubblica democratica del congo

    I sei uomini fermati avrebbero pianificato l'attacco al convoglio di cui faceva parte l'ambasciatore, il 22 febbraio 2021, con lo scopo di sequestrarlo e chiedere un milione di dollari per il suo rilascio

    Udienza

    Francesco continua la catechesi su San Giuseppe parlando della sua tenerezza di padre. E invita a pregare per i detenuti che devono poter avere una finestra di speranza, una possibilità di redenzione.  Infine un pensiero ai lavoratori AirItaly che rischiano di rimanere disoccupati

    L'APPROFONDIMENTO

    Dal 18 al 25 gennaio si vive la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. Ne parliamo con Riccardo Burigana, direttore del Centro studi per l’ecumenismo in Italia. «Sono giorni segnati dalla speranza». In alcune parti del mondo, causa pandemia, l'appuntamento è stato rinviato al tempo di Pentecoste. I rapporti con le chiese storiche della riforma (valdesi, battisti, metodisti) e con le nuove confessioni carismatiche

    L'INTERVENTO

    Purtroppo, osserva Vittorio Robiati Bendaud, saggista e coordinatore del Tribunale rabbinico del Centro Nord Italia, c'è il fondato rischio che la Nostra Aetate e il nuovo spirito che ne è scaturito, rimangano materia appassionata per pochi intimi - Papi, rabbini capi, teologi ed esperti delle due religioni - senza scendere in profondità (chi sa, ad esempio, dove nasce e cosa significa "amen"?) liberando menti e cuori da pregiudizi e permeando libri di scuola e piccoli gesti quotidiani

    LA GIORNATA

    Oggi ricorre la 33ª edizione, dal titolo: “Realizzerò la mia buona promessa” (Ger 29, 10). La storia di un appuntamento istituito il 28 settembre 1989. Il bilancio di un cammino illuminato dalla Dichiarazione conciliare "Nostra aetate", del 1965.

    la struttura

    Lunedì 17 gennaio in via Santa Maria Avvocata a Foria 2 è stato inaugurato il servizio comunale di accoglienza per 32 persone senza dimora. Tra gli altri sono intervenuti il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, l'assessore comunale alle Politiche sociali Luca Trapanese e in rappresentanza della diocesi di Napoli, il direttore della Caritas, padre Enzo Cozzolino

    Massima onorificenza per l'artista pugliese, classe 1937, che ha ricevuto dal presidente della Repubblica il prestigioso riconoscimento. «Emozionato e contento ma non è un premio alla carriera che continua...», ha detto lo showman

    Covid-19

    Solo a dicembre 100 milioni di dosi sono state buttate perché ormai era impossibile somministrarle in tempi rapidi. In Africa i programmi di immunizzazione sono ancora troppo in ritardo

    il ricordo

    Riproponiamo l'editoriale del presidente del Parlamento Europeo recentemente scomparso scritto per il periodico. «La nostra Unione si fonda attorno ai valori della solidarietà e della giustizia sociale. È soprattutto in tempi di crisi che questo progetto deve dimostrare di essere capace di proteggere le persone, di sostenere le imprese, di investire nell’uguaglianza»

    Pubblicità

     

    Natale

    Tradizionale, artistico, etnico, in un tronco e persino in una baguette. Ecco le tantissime immagini dei presepi che i lettori di Famiglia Cristiana e Maria con te ci hanno inviato in redazione a Natale

    pandemia

    Nessun obbligo ma, scrive la Segreteria generale della Conferenza episcopale italiana, sono «vivamente consigliate» le mascherine che hanno maggiore potere filtrante anche per gli incontri di catechismo e tutte le altre attività parrocchiali. Ogni comunità invitata a farne scorta per donarla a chi non ce l'ha

    diplomazia

    Da Ginevra a Vienna, passando per Bruxelles, le due superpotenze discutono del Paese dell'Europa orientale e della sicurezza nel continente

    dossier

    Continua l'attività dello sportello nato dalla collaborazione di Famiglia Cristiana con Fondazione Carolina. Indicazioni e consigli pratici per insegnare ai giovani a usare internet con consapevolezza

    Polemiche

    La gag con la battuta di Checco Zalone, le reazione di Amadeus e la riflessione di Fabio Ravezzani, direttore generale, giornalista e conduttore di Telelombardia

    I libri più venduti

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Don Antonio risponde
    Don Antonio Rizzolo

    Pandemia e giovani: una generazione senza futuro?

    Caro direttore, come lei sa e come sapranno gli appassionati di musica che leggono il...

    SCRIVI AL DIRETTORE
    Calendario
    Liturgia del giorno

    2Sam 1,1-4.11-12.17.19.23-27; Sal 79 (80); Mc 3,20-21
       

    Pio XI nel 1932 definì Vincenzo Pallotti «provvido antesignano e collaboratore dell’Azione Cattolica». Eppure non fu subito capito anche da certi ambienti ecclesiali, come succede spesso a chi ha intuizioni profetiche. Nato a Roma il 21 aprile 1795, frequentò prima il Collegio Romano e poi l’Università e dal 1810, morti i genitori, convisse con la zia, la clarissa Rita De Rossi la quale, cacciata dal suo monastero in seguito alle leggi napoleoniche di soppressione degli ordini religiosi, contribuì non poco a spingerlo sulla via della santità. Ordinato sacerdote nel 1818, egli entrò in amicizia con gli ecclesiastici più distinti di Roma, tra cui san Gaspare Del Bufalo e, ricoprendo importanti incarichi come Accademico della Facoltà di Dogmatica, della Scolastica e dei Luoghi teologici, nonché come confessore del Seminario Romano, si prodigò a tutto campo nel suo ministero, ottenendo la collaborazione di molti ecclesiastici e laici, e nel 1834 fondò la Società dell’Apostolato Cattolico. L’opera tuttavia fu duramente combattuta da certi ambienti ecclesiali e nel 1838 il titolo di “Apostolato Cattolico” fu proibito. Caratteristica fu la sua idea – poi affermata dal Concilio Vaticano II nella Apostolicam actuositatem - di «invitare anche i laici dell’uno e dell’altro sesso di ogni stato, grado, condizione e professione del popolo, onde ancor essi animati dalla vera carità cristiana e coi mezzi temporali e colle opere temporali anche della loro professione» cooperassero «nel modo più energico, attuato e perseverante». Preziosa collaboratrice gli fu la ven. Elisabetta Sanna, una vedova sarda che, giunta a Roma in pellegrinaggio, non potendo tornare in patria per gravi ragioni di salute, si dedicò totalmente alla Società dell’Apostolato Cattolico. Vincenzo morì il 22 gennaio 1850, rimpianto dai romani edificati dalla sua inesauribile carità. Pio XII lo beatificò nel 1950 e Giovanni XXIII lo canonizzò il 20 gennaio 1963.

     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Il Caso della Settimana
     
    Le iniziative San Paolo
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo