Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 12 aprile 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "Settimana Santa" Trovati 46 contenuti

Articolo

Pasqua, otto cose da sapere sulla più importante festa cristiana

30 marzo 2024

Significa etimologicamente "passaggio". La data è mobile perché dipende dal plenilunio di primavera mentre l’origine è legata al mondo ebraico, in particolare alla festa di Pesach, durante la quale si celebrava il passaggio di Israele, attraverso il mar Rosso, dalla schiavitù d’Egitto alla libertà

Discussioni collegate:
Articolo

Sabato Santo, perché è giorno senza celebrazioni

30 marzo 2024

Il giorno prima della Pasqua è aliturgico, cioè privo di celebrazioni in tutte le chiese, in attesa della Veglia solenne che viene celebrata a partire da qualche ora prima della mezzanotte e durante la quale si celebra solennemente la Risurrezione di Gesù

Articolo

Quando i Papi scrivono i testi delle meditazioni della Via Crucis

29 marzo 2024

Quest’anno è la prima volta per Francesco i cui testi sono «incentrati sulla sofferenza di Cristo», emblema del dolore umano, come ha spiegato la Sala stampa vaticana. Non è il primo caso. Nel 2000, l’anno del Giubileo, e nel 2003, a scrivere le meditazioni fu Giovanni Paolo II. Il vaticanista Stefano Maria Paci: «Attraverso questo rito, seguito in tutto il mondo, il Pontefice ha la possibilità di sottolineare quello che gli sta più a cuore in questo particolare momento storico»

Articolo

Perché la Via Crucis con il Papa si celebra al Colosseo

29 marzo 2024

La prima fu celebrata nel 1750 da Benedetto XIV. Con l’Unità d'Italia si perse la tradizione. Fu Giovanni XXIII a riportare il rito nell’anfiteatro Flavio nel 1959 ma solo per quell’anno. La tradizione costante del rito del Venerdì Santo fu ripresa nel 1965 da Paolo VI. Nel '77 per la prima volta viene trasmessa in mondovisione

Edicola San Paolo