logo san paolo
giovedì 23 marzo 2017
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Alberto Chiara

Articolo

Da Sant'Ambrogio a San Pietro, ecco i lombardi diventati Papi

17 marzo 2017

Anselmo di Baggio (Alessandro II), ma anche Uberto Crivelli (Urbano III), Goffredo Castiglioni (Celestino IV) , Giovanni Angelo Medici (Pio IV), Achille Ratti (Pio XI) e Giovanni Battista Montini (Paolo VI). In circa mille anni 6 Pontefici. Che intrecciano la grande storia: dal Barbarossa al Concilio di Trento e al Vaticano II.

Articolo

Il Papa a Milano, l'appuntamento il 25 marzo

26 febbraio 2017

Tappe in periferia (Case bianche) e in carcere (a San Vittore) per stare vicino a chi è ai margini o fatica. In Duomo, al Parco di Monza e allo Stato Meazza di San Siro l'incontro con i vari protagonisti della comunità ecclesiale. In un'intervista a Famiglia Cristiana, in edicola e in parrocchia in questi giorni, l'arcivescovo Angelo Scola spiega il significato dell'evento.

Articolo

«Quand'ero bambino pensavo: da grande farò il macellaio»

25 febbraio 2017

La paura di quei giorni, sui 20 anni, in cui fu sul punto di morire per un'infezione: gli asportarono parte di un polmone e si salvò. O la vera ragione («Per motivi psichiatrici! Ho bisogno di vivere fra la gente») per cui ha scelto di abitare a Casa Santa Marta. Quando dialoga con i bimbi, Bergoglio si confida. Rivelando tanti retroscena...

Articolo

«Quella santa vergogna che frena ambizione e pettegolezzo»

21 febbraio 2017

Così papa Francesco oggi durante l'omelia pronunciata nella Messa del mattino. Bergoglio ha ricordato certe dinamiche interne alle parrocchie che portano a dire «io sono più grande di te» e certe aspirazioni di preti e vescovi che  puntano parrocchie o diocesi più grandi o più importanti. Gesù, ha spiegato il Pontefice, rovescia la prospettiva nel segno dell'umiltà.

Articolo

Dialogo nelle differenze, l'università secondo Francesco

17 febbraio 2017

Nella sua prima visita a un ateneo statale italiano, Bergoglio ha messo da parte il testo scritto e ha parlato a braccio per più di mezz'ora, rispondendo alle domande degli studenti: l'università non dev'essere un'esclusiva delle elite, ma un luogo per tutti. Affrontati vari temi: società liquida, confronto tra culture diverse, globalizzazione, economia, disoccupazione e migrazioni.

Articolo

Marocco, chi abbandona l'islam non rischia più di morire

08 febbraio 2017

Il Consiglio superiore degli Ulema, massima autorità religiosa del Paese, apre alla possibilità di convertirsi ad altre religioni. Tre anni fa, lo stesso Consiglio aveva confermato la pena capitale per i musulmani apostati. Bisogna vedere se e come il codice penale tradurrà l'innovativa apertura. In dieci anni circa 25 mila marocchini sono diventati cristiani.

Edicola San Paolo