logo san paolo
lunedì 02 maggio 2016
 

Monsignor Zuppi alla festa del Primo Maggio: "I lavoratori disabili aiutano tutti"

Lavoro

L'arcivescovo di Bologna ha ricordato la piaga delle morti sul posto di lavoro. La toccante testimonianza di Leonardo Scandellari, lavoratore con la sindrome di Down.

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

    Regina Coeli

    "I pedofili vanno severamente puniti"


    Dopo l'auspicio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella su un'inchiesta rapida e severa sulla morte della piccola Fortuna Loffredo a Caivano, il Papa, salutando l'associazione Meter di don Fortunato Di Noto, ha usato parole durissime nei confronti di chi commette abusi sui minori.

    Commenta
    0
     
    I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

     
    Primato di Pietro

    Il teologo svizzero dice di aver ricevuto una lettera di Francesco. Kűng da  tempo critica l'infallibilità e ora ritiene che la risposta di Bergoglio sia l’avvio di un confronto. Ma accettare di dibattere ancora la questione non è affatto una cosa nuova, perché sul dogma della infallibilità papale ci si confronta da quasi 150 anni e si continuerà a farlo.

    SPORT E DIRITTI

    Nel 2014 è entrata nel Guinness dei primati compiendo il giro del mondo su due ruote in 144 giorni. Lo scorso gennaio ha portato a Oslo la petizione per la candidatura della bicicletta al Nobel per la pace. Ora la ciclista piemontese parte per una nuova impresa: attraversare 48 Stati degli Usa in 48 giorni per raccogliere fondi per una missione benefica.

    ritratto

    Designato da Andreatta alla guida del Nuovo Banco Ambrosiano, il banchiere umanista ne fece un soggetto aggregatore trasformatosi nel più grande gruppo bancario italiano. Ha perpetuato in campo bancario i valori del cattolicesimo democratico esauriti quasi completamente con la fine della Dc 

    MASS MEDIA

    Giornali, radio, tv, social network, ma anche le voci di un bilancio, il silenzio della clausura o un caloroso abbraccio: ad Arezzo, dal primo all'8 maggio il Festival su Misericordia e comunicazione promosso dai Paolini e della Paoline. 

    Le parole di Francesco

    «La misericordia non è un sentimento vago», e non è detto che i cosiddetti uomini di Dio sappiano testimoniarla e viverla fino in fondo. Bergoglio ne parla diffusamente durante il consueto appuntamento del mercoledì. Partendo dalla parola del Buon Samaritano. 

    Pubblicità

    Politica

    Il sindaco di Borgosesia li aveva definiti «la feccia della società». Per il Tribunale di Milano l’espressione è offensiva, diffamatoria e discriminatoria. Un classico esempio di “discorso d’odio”, aggravato dal ruolo politico dell’esponente leghista.

    Al cinema

    La foresta dei sogni: l’emozionante odissea di un uomo disperato nel film del regista premio Oscar Gus Van Sant

    Papa Francesco

    Gianna Beretta Molla

    Alla quarta gravidanza, dopo aver scoperto un fibroma all’utero, preferì morire per non sopprimere la vita della quarta figlia. Che oggi fa il medico cura gli anziani. Come faceva la madre. Gianna Beretta Molla di Magenta (Milano) morì il 28 aprile del 1962, nel 2004 fu canonizzata da Giovanni Paolo II

    "Non sarà che...?"

    Un marito pantofolaio, una lettrice in crisi. Il Papa ha detto: «È la donna che fa più uomo il suo uomo, è l’uomo che fa più donna la sua donna».

    Le Acli per il 1 maggio

    La fine delle politiche di austerità e un'occupazione non più asservita alla tecnocrazia. La ricetta di Gianni Bottalico per un nuovo patto europeo sul lavoro.

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Calendario
    Santo del giorno
    Sant’Atanasio
    Video
     
    Liturgia del giorno
    At 16,11-15; Sal 149; Gv 15,26-16,4a


    Atanasio nacque ad Alessandria d’Egitto, da genitori di origine greca, verso il 295-296. Dopo gli studi nel famoso didascaleion, trascorse un periodo nel deserto come discepolo di S. Antonio, il fondatore dell’ascetismo, e lì compose le sue prime opere, Oratio contra Gentes (una confutazione dell’idolatria) e De Incarnatione Verbi sulla necessità dell’Incarnazione e della morte di Cristo. Quando il prete Ario cominciò a insegnare la teoria antitrinitaria, che riduceva il Verbo di Dio a una semplice creatura, Atanasio, ancora diacono, fu di valido aiuto al vescovo Alessandro nella repressione dell’eresia, partecipando anche al concilio di Nicea nel 325 in cui fu proclamata la fede nella divinità di Cristo “consostanziale al Padre”. Alla lotta contro l’arianesimo consacrò tutte le sue energie con una intransigenza e uno zelo che ne fanno una delle figure più eminenti nella storia della Chiesa. Nel 328, eletto vescovo di Alessandria, cominciò la visita pastorale dell’immenso territorio affidatogli. Durante la sua assenza, i vescovi meleziani (seguaci del rigorismo più duro contro i lapsi , cioè quelli che avevano apostatato tornando poi alla vera fede) lo calunniarono pesantemente presso Costantino, ma fu riconosciuta la sua innocenza. Ripresero però gli attacchi che convinsero l’imperatore a deporre Atanasio e ad esiliarlo per circa due anni in Gallia. Poi fu un alternarsi di riabilitazioni e di condanne (cinque volte all’esilio) sotto diversi imperatori, da Costanzo a Giuliano l’apostata e a Valente. I suoi ultimi anni il santo li trascorse ad Alessandria, continuando a difendere il Simbolo niceno (non a caso chiamato anche “atanasiano”) e a scrivere di apologetica, di dogmatica, di ascetica ed esegetica (famosa la sua Vita di S. Antonio).Si spense nella notte dal 2 al 3 maggio 373. Fu uno dei primi vescovi non martiri a ricevere un culto pubblico. Al concilio di Costantinopoli, nel 553, Atanasio è citato come uno dei grandi Dottori della Chiesa.
     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Famiglia Cristiana in edicola
     
    I blog selezionati
    La Bibbia, una storia di famiglie
    Gianfranco Ravasi

    Una principessa tenera

    Non di rado le cronache registrano il dramma di neonati abbandonati nei cassonetti dei...

    Rito ambrosiano
    Don Luigi Galli

    Domenica 1 maggio - VI di Pasqua

    Lettura del Vangelo secondo Giovanni (16,12-22) In quel tempo. Il Signore...

     
    Le iniziative del Gruppo Editoriale San Paolo
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo