logo san paolo
mercoledì 19 settembre 2018
 

Papa Francesco: «Mai insultare mamma e papà»

Udienza

Il Papa, all'udienza generale, spiega il significato del quarto comandamento: onorare il padre e la madre. E chiede a tutti di non insultare la mamma e il papà degli altri perché hanno dato la vita.

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

    angelus

    "Ci sia sempre un Crocifisso nelle vostre case"


    Il Papa ne ha regalati 40 mila ai fedeli radunati in San Pietro: "Non è un oggetto ornamentale ma il simbolo della nostra fede". E ricorda ancora una volta padre Puglisi: "Il suo esempio continui a illuminare tutti noi".

    Commenta
    0
     
    I vostri commenti

      L'articolo non ha ancora alcun commento

       
      Inghilterra

      Liverpool torna nell'attenzione dei media cinque mesi dopo la morte del piccolo Alfie. A sei chilometri dalla stanza dove la mamma Kate James e il papà Tom non sono riusciti a tenerlo in vita migliaia di cattolici guidati dai loro vescovi salgono i gradini verso la cattedrale di Cristo Re. La tre giorni del congresso eucaristico “Adoremus”

      La scuola che funziona

      Daniela Boscolo insegna ai ragazzi disabili in provincia di Rovigo: «Nel sostegno si è molto più liberi di sperimentare. Di dar vita a didattiche innovative.I loro traguardi sono la vera soddisfazione»

      scheda

      Il miracolo del sangue si ripete tre volte l'anno: a maggio, il 19 settembre e a metà dicembre. Qui facciamo il punto sulla natura del prodigio con le varie ipotesi formulate dalla scienza in un articolo a firma di Vittorio Messori pubblicato sul mensile "Jesus"

      Il Teologo

      «Su quale base teologica si può affermare che i Vangeli apocrifi siano dei falsi e quelli canonici no?» Risponde il teologo Giuseppe Pulcinelli

      Stasera in Tv

      Ecco tutte le curiosità della serie che ieri sera ha conquistato cinque milioni di telespettatori. Stasera la seconda puntata, mentre su Famiglia Cristiana in edicola c'è il servizio di copertina dedicato all'attrice protagonista in cui parla anche dei progetti con il marito Luca Zingaretti.

      Pubblicità

       

      (foto Simone Pizzi)

      «Va', mangia il tuo pane con gioia, bevi il tuo vino con cuore allegro». Questo il motto, tratto dal Qohelet (9,7), dell'iniziativa interreligiosa che si è svolta domenica scorsa al Refettorio dove dalle 10 alle 22 donne e uomini di diverse confessioni religiose si sono alternati nel declamare testi sacri alla propria fede e cultura

      libri

      A colloquio con Rosella Postorino, vincitrice del premio Campiello: "Ho raccontato la storia vera di nove donne e del loro straordinario istinto di sopravvivenza"

      Pubblicità

      Troppo bravi

      Lui è il commissario tecnico della nazionale femminile, lei una colonna della squadra. Ci hanno raccontato come trovano l’equilibrio. In casa e sul campo di gioco

      la scomparsa di Igor

      Alberto Pellai consiglia ai genitori degli adolescenti di mostrare loro l'irreversibilità della morte. Di portarli ai funerali...

      I libri più venduti

       
      Le iniziative di Famiglia Cristiana
       
      Multimedia
      A colloquio con il padre
      Don Antonio risponde
      Don Antonio Rizzolo

      Suicidi in aumento, un'epidemia: Chiesa, come rispondi?

      Amatissimo direttore, leggo che i decessi per suicidio in Italia stanno aumentando....

      SCRIVI AL DIRETTORE
      Calendario
      Santo del giorno
      San Gennaro
      Video
       
      Liturgia del giorno

      1Cor 12,31 - 13,13; Sal 32; Lc 7,31-35
         

      La leggenda fa di san Gennaro un vescovo di Benevento martirizzato sotto Diocleziano (probabilmente nel 305). Si dice che, poco dopo la sua decapitazione, una donna si avvicinò e, seguendo una pia usanza dell’epoca, raccolse con una spugna un po’ di sangue del vescovo e lo versò in due piccole ampolle di vetro. Certamente non immaginava di essere lo strumento di un fatto sconvolgente, che ancora oggi solleva tanti interrogativi. La tomba del martire fu subito meta di pellegrinaggi e molti sostenevano di avere ottenuto miracoli per sua intercessione; ma le reliquie del santo, trafugate verso l’831 e portate a Benevento e da qui nel cenobio di Montevergine, poterono tornare a Napoli solo nel 1497, custodite in duomo nel “Succorpo” sotto il presbiterio. Nel frattempo però, da alcuni decenni la devozione popolare aveva subito una svolta radicale: il 17 agosto 1389, in un momento assai drammatico per Napoli, coinvolta nelle lotte dinastiche angioine e nello scisma avignonese, e in più afflitta da un’acuta carestia, il vescovo aveva ordinato che venisse esposta in duomo la teca con le ampolle che contenevano il sangue del martire; improvvisamente, sotto gli occhi di migliaia di persone, quel sangue rappreso si sciolse. Da allora le feste liturgiche del santo furono sempre legate all’esposizione delle ampolline e al fenomeno della liquefazione, che con regolarità straordinaria si ripete nelle date fisse. Il culto del sangue di Gennaro è stato spesso tacciato di fanatismo mentre, a detta di alcuni scienziati, la liquefazione del sangue nelle ampolle sfugge alle fondamentali leggi della fisica. Dopo il Vaticano II, la Chiesa napoletana nella prassi pastorale ha disciplinato severamente le cerimonie dell’esposizione della reliquia, preoccupandosi di frenare ogni eccesso devozionistico, senza peraltro disconoscere espressioni sincere di partecipazione popolare, come quella del gruppo di donne dette “parenti di san Gennaro”.

       
      Il vangelo della famiglia
      Rito Romano / Rito Ambrosiano
      Famiglia Cristiana in edicola
       
      Le iniziative San Paolo
       
      I blog selezionati
      Il volto dei chiamati
      Gianfranco Ravasi

      Quell’indice puntato che cambia la vita

      È nella quinta cappella a sinistra della chiesa romana di San Luigi dei...

      Rito romano
      Fabio Rosini

      XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno B) - 16 Settembre 2018

      PERDERE SÉ STESSI PER AFFIDARSI A CRISTO Pietro lo prese in disparte e si mise...

      Rito ambrosiano
      Don Luigi Galli

      Domenica 16 settembre - III dopo il martirio di san Giovanni il precursore

      Lettura del Vangelo secondo Giovanni (3,1-13) In quel tempo. Vi era tra i farisei un...

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
      Edicola San Paolo