logo san paolo
lunedì 23 aprile 2018
 

Disperato il papà di Alfie: "Stanno per uccidere mio figlio"

Esclusivo

Intervista esclusiva da Liverpool. L'ultimo appello del papà del piccolo Evans, che la Corte suprema britannica ha condannato a morire. I genitori hanno visto rigettare nei giorni scorsi, e fino a ieri, tutti i loro ricorsi per non fare staccare i macchinari di supporto. Ora la data è stata decisa e i genitori Kate e Thomas sperano ancora di poter trasferire il loro bambino all'Ospedale Bambin Gesù di Roma, anche grazie all'intervento di papa Francesco. Per ospitare Alfie si è offerto nel frattempo anche il Gaslini di Genova. Ascoltiamo le parole di questo padre. E preghiamo, mentre secondo le drammatiche dichiarazioni che ci arrivano, stanno staccando la spina.

Commenta
3
 
Vaticano

"Siate santi nei gesti quotidiani": l'invito del Papa ai pellegrini da Bologna e Cesena


Festa in piazza San Pietro per oltre 12.000 fedeli giunti dalle diocesi di Bologna e Cesena accompagnati dai vescovi Matteo Zuppi e Douglas Rigattieri. Nell'attesa dell'arrivo di papa Francesco, Gianni Morandi ha cantato alcuni dei suoi successi. "Conservo viva la memoria degli incontri che ho vissuto nelle vostre città", ha detto con affetto il Pontefice. "Non dimentico l’accoglienza che mi avete riservato e i momenti di fede e di preghiera che abbiamo condiviso".

Altri articoli


Anche Gianni Morandi e Francesco Guccini con i pellegrini in San Pietro
Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

     
    Migranti

    Fanno parte di un movimento nato nel 2012 in Francia per bloccare l'immigrazione, e come dicono, la progressiva islamizzazione...

    AL CINEMA

    In occasione della Giornata della Terra, che si festeggia ogni anno il 22 aprile, un documentario racconta una giornata sul...

    POLITICA ESTERA

    "Siamo in una nuova fase della storia. Non effettueremo più test nucleari e missilistici, non ce n'è più bisogno". A dare...

    l'omelia

    «Della visita del Papa», dice il Vescovo di Ugento, Vito Angiuli, «rimarrà soprattutto l’appello di Francesco a incamminarci sulla via della santità seguendo le orme che don Tonino ci ha lasciato»

    IL TEOLOGO

    Don Pino Lorizio (Università Lateranense) riflette sulla domanda fatta a Bergoglio: «L’umano e il divino si intrecciano. A chi si fosse scandalizzato, ritenendo buonista la risposta di Francesco, andrebbe ricordato che questa sarebbe stata la risposta di Gesù alla domanda di senso, che forse - oggi - solo i bambini sanno porre a un mondo adulto spesso distratto».

    Pubblicità

     

    Volontariato

    «Per migliorare la vita di un minore è necessario cambiare quella della madre». con questa convinzione l’ong opera già in aiuto di un milione di persone. ecco le storie che abbiamo raccolto

    L'intervista

    Nell'ultima puntata di "Don Matteo" ha recitato anche Alice Rachele Arlanch, miss Italia in carica. Interpretava una dolce infermiera che nel presepe vivente fuori stagione allestito per un bambino malato di leucemia vestiva i panni dell'angelo. Famiglia Cristiana l'ha intervistata

    LA GIUSTA PUNIZIONE

    I ragazzi di un liceo hanno fatto girare sui social il video proibito di una compagna, girato l'anno prima, e che avrebbe...

    EMMANUEL MACRON

    La riforma del mondo del lavoro, la crescente privatizzazione del sistema ferroviario, i problemi della sicurezza e quelli legati all'immigrazione: in questi mesi, suscitando proteste e scioperi, il Presidente francese s'è dimostrato più attento ai capitali e agli investimenti che alle persone. E circa il futuro del Vecchio Continente...

    Cuore Immacolato di Maria

    Si prova a riprendere il dialogo con la diocesi in vista della ricorrenza del 13 maggio

    La repica di monsignor Luigi Renzo alla Fondazione

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Calendario
    Liturgia del giorno

    At 11,1-18; Sal 41e 42; Gv 10,1-10
       

    Il culto per san Giorgio è antichissimo, come testimoniano tanti documenti letterari e monumenti archeologici tra cui il suo sepolcro venerato a Lydda, in Palestina. Eppure le notizie storicamente certe su di lui sono scarse. Il suo nome richiama immediatamente la nota leggenda del cavaliere che libera la fanciulla dal drago Secondo una delle più antiche passiones che ne parlano, dopo essere stato educato cristianamente, Giorgio entrò nell’esercito arrivando a ricoprire la carica di tribuno delle milizie. Durante la persecuzione di Diocleziano (ma secondo altri di Daciano, imperatore dei Persiani), distribuì i suoi beni ai poveri e si professò apertamente cristiano, rifiutandosi di sacrificare agli dei; per questo fu battuto con verghe, sospeso, lacerato e gettato in carcere, dove gli apparve Gesù predicendogli sette anni di atroci sofferenze. Al racconto della sua ferma testimonianza di fede si aggiunsero poi elementi fantasiosi meno credibili. Il martirio avvenne per decapitazione in una data incerta. Ma da allora, a confermarne le radici storiche, la sua vicenda fu celebrata con panegirici e biografie per la penna di Gregorio di Tours, Venanzio Fortunato, san Pier Damiani e Jacopo da Varazze nella sua Legenda aurea. All’epoca delle crociate il suo culto conobbe un forte incremento anche grazie ad alcuni elementi leggendari. Dai crociati Giorgio fu proclamato patrono della cavalleria. Moltissime chiese gli furono dedicate un po’ dovunque, anche in Italia: a Roma, Ravenna, Ferrara, Genova, Venezia, Napoli e Reggio Calabria. Lo hanno come speciale protettore l’Ordine Teutonico, l’’Ordine militare di Calatrava di Aragona, il Sacro militare Ordine Costantiniano di san Giorgio, riconosciuto dalla Santa Sede, e l’Ordine della Giarrettiera, fondato da re Edoardo III d’Inghilterra, nonché gli scouts e gli arcieri. Ricchissima è l’iconografia che lo riguarda, in Occidente e in Oriente, legata soprattutto alla leggenda del drago sconfitto.

       

    Neis, scopria la nuova ed elegante enciclopedia illustrata dei santi
     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Famiglia Cristiana in edicola
     
    I blog selezionati
    Il volto dei chiamati
    Gianfranco Ravasi

    La vita di San Paolo è come una corsa

    Tempo fa in questa nostra serie di storie di vocazioni abbiamo introdotto una delle...

    Rito romano
    Fabio Rosini

    IV Domenica di Pasqua (Anno B) - 22 Aprile 2018

    IL CUORE DEL CRISTIANO SANGUINA GRATITUDINE Gesù disse: «Io sono il buon...

    Rito ambrosiano
    Don Luigi Galli

    Domenica 22 aprile - IV di Pasqua

    Lettura del Vangelo secondo Giovanni (10,27-30) In quel tempo. Il Signore Gesù...

     
    Le iniziative San Paolo
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo