logo san paolo
mercoledì 25 aprile 2018
 
La festa del 25 aprile

Paolo Taviani: «Quando io e Vittorio giocavamo sotto le bombe»


In occasione della Festa della Liberazione e a pochi giorni dalla scomparsa di Vittorio Taviani, riproponiamo l'intervista che ci ha rilasciato il fratello in occasione dell'uscita del loro ultimo film, Una questione privata, imbevuto come molti altri degli ideali della Resistenza con cui entrambi sono cresciuti.

 
Sondaggio

L'intervento militare di Usa, Gran Bretagna e Francia non è giustificato. E il nostro Paese ha fatto bene a non partecipare all'azione. Lo rivela una ricerca di Ispi e Rainews24 condotto da Ipsos tra il 17 e il 19 aprile su oltre mille intervistati.

Incontri

Il cantautore ha atteso insieme ai fedeli della Diocesi di Bologna l'arrivo di Papa Francesco. La sua canzone Dio è morto nel 1967, fu censurata in Rai, ma venne trasmessa solo da Radio Vaticana

TRAGHETTILINES INFORMA

Incastonata tra i colli Krizevac e Podbrdo, Medjugorje è una delle mete di pellegrinaggio più battute: per arrivarci, la soluzione di viaggio più comoda è il traghetto, perché consente di arrivare direttamente sulla costa croata, con facilità e ben riposati...

SAN GIORGIO

Bergoglio ha chiesto all'Elemosineria Apostolica di distribuire 3000 gelati ai più bisognosi e ai senzatetto di Roma. La figura del santo che vinse il drago, simbolo del male, e l'insegnamento del Pontefice circa la lotta contro satana, cui sono chiamati tutti i cristiani. 

L'appello

Colpito da un problema agli occhi, e ipovedente, l'attore attende da un anno l'assegno di invalidità.  In stato di povertà anche altri personaggi noti, come Luciana Turina, Leopoldo Mastelloni e Flavio Bucci

Pubblicità

 

Migranti

Fanno parte di un movimento nato nel 2012 in Francia per bloccare l'immigrazione, e come dicono, la progressiva islamizzazione...

Sentenza

Dopo più di cinque anni di processo sui fatti di sangue della stagione 1992-1993, dalle stragi di Falcone e Borsellino agli...

POLITICA ESTERA

"Siamo in una nuova fase della storia. Non effettueremo più test nucleari e missilistici, non ce n'è più bisogno". A dare...

IL TEOLOGO

Don Pino Lorizio (Università Lateranense) riflette sulla domanda fatta a Bergoglio: «L’umano e il divino si intrecciano. A chi si fosse scandalizzato, ritenendo buonista la risposta di Francesco, andrebbe ricordato che questa sarebbe stata la risposta di Gesù alla domanda di senso, che forse - oggi - solo i bambini sanno porre a un mondo adulto spesso distratto».

Vaticano

Festa in piazza San Pietro per oltre 12.000 fedeli giunti dalle diocesi di Bologna e Cesena accompagnati dai vescovi Matteo...

VOCAZIONI

I diaconi sono arrivati da Italia, India e Perù: un ex avvocato di 41 anni, per tanto tempo fidanzato, ma anche un giovane che a lungo è stato un figlio ribelle. Storie diverse, un unico mandato: «Esercitate in letizia e carità sincera l’opera sacerdotale di Cristo», ha sottolineato Bergoglio, «unicamente intenti a piacere Dio e non a voi stessi o agli uomini. Vivete ciò insegnate».

 
Le iniziative di Famiglia Cristiana
 
Multimedia
A colloquio con il padre
Calendario
Liturgia del giorno

1Pt 5,5b-14; Sal 88; Mc 16,15-20
   

L’autore del più antico testo evangelico è chiamato nel Nuovo Testamento ora col nome ebraico di Giovanni, ora col nome latino di Marco, ora come Giovanni Marco. Essendo cugino di Barnaba, uno dei più stretti collaboratori di Paolo, dopo aver seguito l’Apostolo nella sua prima missione evangelizzatrice, torna improvvisamente a Gerusalemme facendolo indispettire, tanto che egli si rifiuta di prenderlo con sé nel secondo viaggio; allora lui parte per Cipro con Barnaba. Più tardi avviene la riconciliazione e Paolo inviterà i cristiani di Colossi ad accogliere Marco come suo rappresentante. Poi ecco il determinante contatto a Roma con Pietro di cui egli diventa l’interprete e il portavoce autorizzato, scrivendo accuratamente, tra l’anno 55 e il 62, le cose dette e fatte da Gesù: nasce così il secondo Vangelo, che ha una sua creatività narrativa ed un suo stile originale caratterizzato da una immediatezza di sapore giornalistico, offrendo una sua interpretazione della figura di Cristo che non aveva conosciuto di persona, ma basandosi sulla testimonianza oculare di Pietro. Questo testo sarà usato come fonte da Matteo. Della vicenda del santo abbiamo vari dati, a partire dalla sua famiglia. Marco era figlio di una cristiana di nome Maria, residente a Gerusalemme e, dopo l’esperienza con Paolo e con Pietro, secondo la Storia ecclesiastica di Eusebio di Cesarea (III-IV secolo) evangelizzò l’Egitto fondando la Chiesa di Alessandria, della quale fu il primo vescovo e dove morì martire. Non sappiamo però come e quando Le sue reliquie sarebbero state traslate a Venezia nel IX secolo ad opera di mercanti veneti, e da allora Marco è rimasto inscindibilmente legato alla città lagunare, come dimostrano la splendida basilica a lui dedicata e il ciclo di mosaici biblici con una sezione riservata alle storie del santo. Il suo simbolo, tra quelli assegnati per tradizione agli evangelisti, è il leone, divenuto popolare anche nella storia dell’arte.

   

Neis, scopria la nuova ed elegante enciclopedia illustrata dei santi
 
Il vangelo della famiglia
Rito Romano / Rito Ambrosiano
Famiglia Cristiana in edicola
 
I blog selezionati
Il volto dei chiamati
Gianfranco Ravasi

La vita di San Paolo è come una corsa

Tempo fa in questa nostra serie di storie di vocazioni abbiamo introdotto una delle...

Rito romano
Fabio Rosini

IV Domenica di Pasqua (Anno B) - 22 Aprile 2018

IL CUORE DEL CRISTIANO SANGUINA GRATITUDINE Gesù disse: «Io sono il buon...

Rito ambrosiano
Don Luigi Galli

Domenica 22 aprile - IV di Pasqua

Lettura del Vangelo secondo Giovanni (10,27-30) In quel tempo. Il Signore Gesù...

 
Le iniziative San Paolo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Edicola San Paolo