logo san paolo
mercoledì 23 maggio 2018
 

Il "novizio" Giuseppe Conte e la ricetta del governo gialloverde

Politica

Se verrà incaricato, il potenziale presidente del Consiglio è chiamato a trasformare in decreti la ricetta messa a punto da Lega e Cinque Stelle. Ma dove prenderà le risorse? Indebitandosi e uscendo dall'Europa? E su rom e immigrati ci sono forti dubbi di natura umanitaria e morale

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

     
    dossier

    In occasione dell'anniversario della strage di Capaci, ripubblichiamo il Dossier che realizzammo nel ventennale: per raccontare il coraggio dei vivi, un viaggio nelle motivazioni dei magistrati che nel 1992 accettarono il trasferimento in Sicilia per indagare sulle stragi.

    dossier

    A quarant'anni dalla legge sull'aborto Marina Casini Bandini ripercorre le tappe della battaglia del Movimento per la vita

    vetrina onlus

    Basta una donazione per aiutare MSF a continuare a essere al fianco dei Rohingya. Abbiamo bisogno del tuo aiuto: dona ora

    L'assemblea dei vescovi

    Crisi delle vocazioni, gestione del denaro, accorpamento delle diocesi. Il Papa apre l'assemblea della vescovi italiani dicendo chiaramente quali sono le cose concrete da affrontare, "non per bastonarvi"

    Usa

    La politica afroamericana vince le primarie del suo partito e a novembre proverà ad essere eletta governatore di uno Stato del profondo Sud

    Pubblicità

     

    la denuncia

    Il cardinale Mario Zenari, nunzio apostolico, celebra il pontificale di San Zeno a Verona: «Sono testimone di un atroce conflitto che da otto anni semina morte e distruzione. La terra siriana investita ida un’ondata di barbarico e aberrante fanatismo ideologico-religioso, che ha fatto strage di tante innocenti vite umane e scempio di un patrimonio archeologico unico al mondo»

    CONCISTORO

    C'è il patriarca dei Caldei, l'iracheno Louis Raphaël Sako. E c'è l'elemosiniere, il polacco Konrad Krajewski.  C'è il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, il gesuita spagnolo Luis Francisco Ladaria Ferrer. E c'è il Sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato, il sardo Giovanni Angelo Becciu. Ma ci sono anche il Vicario generale di Sua Santità per la diocesi di Roma, Angelo De Donatis e il vescovo dell'Aquila, Giuseppe Petrocchi. Figurano inoltre gli arcivescovi di Karachi, di Osaka e del Madagascar. 

    Pubblicità

    USA

    Il Consigliere per la Sicurezza Nazionale è un conservatore che non ama le sottigliezze diplomatiche. Disprezza ONU e UE, vorrebbe bombardare l'Iran e non è convinto del disgelo fra USA e Corea del Nord

    Oggi sposi

    Ecco la fiaba moderna del 2018: oggi al castello di Windsor, nella cappella di St. George addobbata da peonie e rose bianche,...

    anteprima

    Il 2 maggio 1965 scrisse due lettere affermando che si sarebbe fatto da parte in caso di malattia invalidante ovvero in caso di altro impedimento grave e prolungato. In un libro edito dalla San Paolo (in libreria da sabato 19 maggio) padre Leonardo Sapienza le pubblica per la prima volta con un commento di papa Francesco. Ampio servizio sul numero 20  di Famiglia Cristiana

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Calendario
    Liturgia del giorno

    Gc 4,13-17; Sal 48; Mc 9,38-40
       

    Da Voltaggio, presso Genova, dove era nato il 22 febbraio 1698, sui tredici anni si trasferì a Roma presso un cugino sacerdote per studiare al Collegio Romano, dove si addottorò in filosofia e successivamente decise di farsi sacerdote. Dopo aver ricevuto la tonsura, ebbe seri problemi di salute a causa dei primi sintomi dell’epilessia, un male che lo avrebbe tormentato per tutta la vita. Fu comunque ordinato sacerdote nel 1721 e celebrò la prima messa in S. Ignazio, all’altare di S. Luigi Gonzaga di cui era devotissimo. Orientò il suo ministero soprattutto verso le categorie più umili di Roma, specialmente i poveri e gli ammalati dei pubblici ospedali e dei ricoveri, dedicando molto tempo alle confessioni. Una cura speciale dimostrò per l’ospizio di Santa Galla durante quasi cinquant’anni, riorganizzandolo materialmente e introducendovi vari esercizi di pietà: ogni sera vi rimaneva alcune ore, sempre a disposizione dei poveri. Nella chiesa annessa diresse e incrementò la Pia Unione dei Sacerdoti Secolari di Santa Galla. E poiché quell’ospizio era riservato agli uomini, in collaborazione col suo confessore padre Galluzzi ne fondò uno per le donne nello stesso quartiere, intitolandolo a San Luigi. Ad un certo punto, sentendo che la salute peggiorava a causa degli attacchi epilettici, si ritirò nel pensionato della SS.ma Trinità dei Pellegrini, senza però interrompere il suo ministero, anzi aggiungendovi la cura spirituale di alcune comunità religiose, in particolare quella dei Fatebenefratelli all’Isola Tiberina. Il giovane clero romano guardava a lui come ad un maestro di alta spiritualità ed una guida sapiente per i sacri ministeri. Il santo morì il 23 maggio 1764 e fu beatificato da Pio IX, che era stato per vari anni a capo della Pia Unione dei Sacerdoti Secolari di Santa Galla, e canonizzato da Leone XIII l’8 dicembre 1881. Nel 1940 a Roma gli venne dedicata una grande chiesa parrocchiale, dove ora riposano le sue spoglie.

       

    Neis, scopria la nuova ed elegante enciclopedia illustrata dei santi
     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Famiglia Cristiana in edicola
     
    I blog selezionati
    Il volto dei chiamati
    Gianfranco Ravasi

    Lo Spirito ci dona il discernimento

    L’effusione dello Spirito Santo nella Pentecoste s’irradia in luce e...

    Rito romano
    Fabio Rosini

    Pentecoste (Anno B) - 20 Maggio 2018

    IL CUORE CI DICE: SIAMO NELLE MANI DEL PADRE «Quando verrà lui, lo...

    Rito ambrosiano
    Don Luigi Galli

    Domenica 20 maggio - Pentecoste

    Lettura del Vangelo secondo Giovanni (14,5-20) In quel tempo. Il Signore Gesù...

     
    Le iniziative San Paolo
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo