logo san paolo
martedì 22 agosto 2017
 

Il Papa sui migranti: «Accogliere, proteggere, promuovere e integrare»

Dibattito sullo ius soli

Messaggio di Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, che si celebrerà il prossimo 21 gennaio. Parlando dei minori figli di immigrati, il Papa osserva che «va garantita la permanenza regolare al compimento della maggiore età e la possibilità di continuare gli studi». E ancora: «La nazionalità va riconosciuta a tutti i bambini e le bambine al momento della nascita». Principi storicamente contenuti nella dottrina sociale della Chiesa

TAJANI: "SULLO IUS SOLI SERVE UNA NORMA EUROPEA"

Commenta
12
 
Cinema

Addio a Jerry Lewis, valanghe di risate e gag surreali


Nessuno come lui ha saputo sbeffeggiare nevrosi e timidezze dell’uomo moderno, dando sempre e comunque al suo personaggio delicatezza ed eleganza. Mai una parolaccia, mai una volgarità. Per un decennio, dal 1946 al 1956, il fortunato e irresistibile sodalizio in coppia con Dean Martin. Il suo impegno in Telethon per la ricerca medica. Un solo rammarico: nonostante l’immensa popolarità e la grandezza universalmente riconosciuta, Jerry Lewis non ha mai vinto l’Oscar

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

     
    PAPA SARTO

    Gli stava molto a cuore la formazione di chi si professa cristiano. Una figura, la sua, molto ricca e complessa. Circa il nuovo ballo arrivato dall'Argentina, contestato dalle autorità ecclesialistiche francesi, Giuseppe Melchiorre Sarto non trovandolo peccaminoso lo sdoganò. 

    Libano

    Nel Paese dei cedri, cristiani e musulmani pregano insieme nel giorno dell'Assunta per ricordare che il dialogo è possibile.

    Il ricordo

    Solo poche settimane fa Cardarelli ci aveva raccontato i suoi 27 anni nella pancia del pupazzo amato e temuto: "L'ho fatto per i deboli, arrivavano i bambini con i cartelli 'Gabbibbo, aiutaci tu!' ".

    La nave C-Star cacciata anche dai libici

    Generazione identitaria, l'organizzazione dell'estrema destra europea in navigazione nel Mediterraneo, si sente in missione per l'Europa contro le Ong che salvano vite umane. In questo sporco lavoro di rifiuto dei migranti, millanta di avere l'appoggio della Guardia costiera libica. Che però, in realtà, nel ponte di Ferragosto ha invitato la C-Star ad abbandonare le acque territoriali della Libia. E la nave "nera" degli xenofobi se n'è andata...

    L'INTERVENTO DI ARTICOLO 21 SULLE INTIMIDAZIONI DI GENERAZIONE IDENTITARIA AD ANDREA PALLADINO

    COMUNICATO CONGIUNTO DI FNSI E CDR DELLA PERIODICI SAN PAOLO SULL'INTIMIDAZIONE AL GIORNALISTA ANDREA PALLADINO

    Un'America che spaventa

    Con nuove dichiarazioni il Presidente degli Stati Uniti torna a mettere sullo stesso piano i gruppi razzisti, nazisti e antisemiti  con gli anti razzisti che si sono scontrati nei giorni scorsi a Charlottesville, in Virginia. Negli scontri è morta una donna, investita da un giovane con simpatie razziste. Dure critiche anche da Israele

    Pubblicità

     

    Lettere in redazione

    «Ho notato in questi giorni afosi che diversi fedeli si sventagliano durante la liturgia. A me sembra un atto irriverente nella casa di Dio. Cosa ne pensa lei?». Risponde il teologo Sirboni

    Lucera (Foggia)

    Sono i dieci motivi per cui non farsi frenare dall’entrare in Chiesa secondo don Ciro, parroco di San Maria delle Grazie a Lucera in provincia di Foggia, e lui li ha esposti fuori dalla sua chiesa

    Pubblicità

    L'appello da Bologna

    La storica istituzione non ha chiuso neppure a Ferragosto. Sono rimaste aperte le porte a chi soffre la solitudine: indigenti, anziani, senza tetto. Ma i frati da soli ormai sono in difficoltà. Che cosa può fare chi fosse interessato a offrire qualche ora del proprio tempo per servire gli ultimi

    Pronto intervento

    Alcuni episodi di cronaca e un esposto alla Procura di Torino mettono sotto accusa il 112, numero unico europeo di emergenza attivo al momento in sette regioni italiane e destinato a tutta Italia. Vediamo che cos'è, come funziona e le possibili criticità.

    Agesci

    Sulla strada, condividendo la fatica e la bellezza del cammino. Così l’Agesci ha festeggiato il primo secolo di attività: «Continuiamo a rinnovarci per poter annunciare il Vangelo con semplicità»

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Don Antonio risponde
    Don Antonio Rizzolo

    Insegnanti: missionari o professionisti?

    Ultimamente è riemersa l’antica diatriba tra chi considera gli insegnanti...

    SCRIVI AL DIRETTORE
    Calendario
    Liturgia del giorno
    Is 9,1-6; Sal 112; Lc 1,26-38


    Pio XII aveva istituito nel 1955 questa festa datandola al 31 maggio, ma poi è stata trasferita nel giorno ottavo dell’Assunta per sottolineare il legame della regalità della Vergine con la sua glorificazione corporea, come afferma la costituzione Lumen Gentium del Concilio Vaticano II: «Maria fu assunta alla celeste gloria e dal Signore esaltata come Regina dell’universo, perché fosse più pienamente conformata al suo Figlio». Il fondamento di questo titolo regale della ”Madre del Signore” è biblicamente certo. Già nei congressi mariani di Lione (1900), di Friburgo (1902) e di Einsiedeln (1906) si chiedeva l’istituzione di questa celebrazione, e ancor più lo si fece dopo la creazione di quella di Cristo Re nel 1925. Poi il Movimento internazionale Pro regalitate Mariae, sorto a Roma nel 1933, raccolse petizioni in tutto il mondo a favore di questa festa che Pio XII, nel centenario della definizione del dogma dell’Immacolata Concezione, nel 1954, rese possibile con l’enciclica Ad coeli Reginam, offrendone le motivazioni storico-teologiche. Bisogna dire comunque che in alcune iconografie antiche, a partire dal secolo IV, accanto al Cristo Pantocratore (Onnipotente, Signore del mondo) si trova spesso raffigurata la Madre, che nel Medioevo ricevette il titolo di Regina in vari inni, in uso ancora oggi (Salve Regina, Regina coeli, Ave Regina coelorum), titolo che ritroviamo nei misteri del rosario e nelle litanie Lauretane. Ma è interessante vedere come anche nel “prefazio” della festività liturgica odierna ci viene spiegata la ragione di questo singolare privilegio riconosciuto a Maria Santissima: «Tu hai voluto incoronare la Madre di Cristo di un diadema regale perché potesse dimostrare ai suoi figli con più valido aiuto la sua benevolenza e il suo amore. Noi ci allietiamo oggi per la sua dignità singolare e, gioiosi del dono ricevuto, uniti a tutti i cittadini del cielo, con voce concorde eleviamo a Te, o Padre, l’inno di lode».
     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Famiglia Cristiana in edicola
     
    I blog selezionati
    La Bibbia e i giovani
    Gianfranco Ravasi

    Una giovane ricattata

    È con una sorta di giallo giudiziario che continua la nostra visita a...

    Rito ambrosiano
    Don Luigi Galli

    Domenica 6 Agosto - Trasfigurazione del Signore

    La coincidenza del 6 agosto con la domenica ha fatto sì che oggi venga...

     
    Le iniziative San Paolo
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo