logo san paolo
sabato 25 novembre 2017
 

Il Papa ai sindacati: «Oggi più che mai c’è bisogno di voi, il lavoro non è merce»

l'appello

In un messaggio ad un convegno in Vaticano, Francesco chiede di non ignorare gli esclusi, guardarsi dalla corruzione, educare alla solidarietà: «Il lavoro non può essere considerato come una merce né un mero strumento nella catena produttiva di beni e servizi ma ha la priorità rispetto a qualunque altro fattore di produzione, compreso il capitale»

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

    Genitori coraggiosi

    La scelta straziante ma giusta della madre che ha fatto arrestare il figlio latitante


    È accaduto a Bari. Una madre ha consegnato il figlio alla Forze dell'ordine e poi ha reso pubblica una lettera aperta al figlio per spiegare il suo gesto. Nel suo dolore e nella sua lucidità ci sono indicazioni preziose sul ruolo degli adulti nell'educare.

     
    DIALOGO

    Una struttura permanente, frutto del confronto tra cattolici, protestanti e ortodossi, nasce il 5 dicembre 2017.  Un passo importante. I commenti di vescovi, sacerdoti, pastori e archimandriti. Le sfide (comuni) della secolarizzazione; le risposte (sempre più condivise) di chi si professa seguace di Gesù Cristo.

    Strasburgo

    Che cos'è, che cosa fa, che cosa non può fare la Corte europea dei diritti dell'uomo che deve decidere sul ricorso di Silvio Berlusconi. Dieci domande e dieci risposte per saperne di più. 

    Pubblicità

    L'appello di un dipendente di Oriocenter

    Raccolta di firme e l'invito anche di altri dipendenti di Oriocenter, il centro commerciale di Orio al Serio, contro la decisione della direzione di effettuare aperture natalizie. I sindacati valutano lo sciopero.  

    il caso

    «La verità va detta sempre, ma senza demolire le persone». Così il presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII Paolo Ramonda sul post del sacerdote bolognese don Francesco Pieri che ha accostato il boss Totò Riina a Emma Bonino

    Pubblicità

     

    IL 10 AGOSTO

    Il pomeriggio e la sera di san Lorenzo, le ragazze e i ragazzi delle 17 diocesi del Piemonte e della valle d'Aosta  diretti a Roma per incontrare Francesco, verranno accolti nella Cattedrale di Torino, dove potranno pregare davanti al lenzuolo che secondo la tradizione ha avvolto Gesù deposto dalla croce.

    L'esercito dei mammoni

    Secondo i dati Eurostat i bamboccioni italiani, cioè chi tra i 25 e i 34 anni, anche se spesso hanno già un lavoro, continuano a vivere con i genitori, sono ancora tantissimi, con solo una lieve flessione rispetto al 2015

    Giornata per i poveri

    Circa quattromila persone tra bisognosi, meno abbienti e poveri hanno partecipato alla Messa a San Pietro per la prima Giornata mondiale dei poveri. Al termine, 1.500 di loro sono stati ospitati in Aula Paolo VI, per prendere parte al pranzo con papa Francesco

    Storie di riscatto

    Dagli scarti della Terra dei fuochi nasce il campo di calcio dedicato alla memoria di Antonio Landieri, il giovane  disabile ammazzato dai killer mafiosi. In una Scampia maledetta che oggi rinasce

    CARITà

    Si celebra in tutto il mondo domenica 19 novembre. A Roma attese da tutta Europa oltre quattromila persone in difficoltà per partecipare alla Messa che Francesco celebra a San Pietro: circa 1.500 di esse pranzano poi con il Pontefice. Famiglia Cristiana pubblica un'ampia inchiesta nel numero in edicola e in parrocchia.

    Diritti dell’infanzia

    Si celebra oggi la Giornata internazionale dei diritti dei bambini. Ancora molti minori in tutto il mondo soffrono per la fame, le guerre, la violenza. Ma nelle  belle immagini che vi presentiamo c'è anche tanta speranza, e voglia di vivere.

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Calendario
    Liturgia del giorno
    1Mac 6,1-13; Sal 9; Lc 20,27-40


    Il suo martirio ci viene raccontato in una Passio greca in cui si narra che Caterina, una giovane cristiana di origine nobile, invitata dall’imperatore a sacrificare agli dei, si rifiutò esortandolo a conoscere Dio, creatore del mondo, e suo figlio Gesù Cristo; colpito da tanta fermezza, cercò di farla convincere dai suoi filosofi, che però vennero confutati dalla sapienza della giovane e si convertirono, venendo per questo condannati a morte e arsi vivi. Il sovrano tentò allora di sedurla con l’offerta di matrimoni e di ricchezze, ma lei rifiutò e fu incarcerata. Allorché le fu tagliata la testa, invece del sangue dal collo sgorgò del latte e il suo corpo fu trasportato dagli angeli sul Monte Sinai. Nonostante certi luoghi comuni a carattere leggendario presenti nel testo, la figura di questa martire coinciderebbe con un personaggio realmente esistito, una giovane di Alessandria ricordata da Eusebio; inoltre, il trasporto miracoloso del corpo sul Sinai indicherebbe una tarda traslazione al tempo delle invasioni arabe.
     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Famiglia Cristiana in edicola
     
    I blog selezionati
    La Bibbia e i giovani
    Gianfranco Ravasi

    Vecchi e giovani insieme

    «Vecchi e vecchie siederanno ancora nelle piazze di Gerusalemme, ognuno con il...

    Rito ambrosiano
    Don Luigi Galli

    Domenica 26 novembre - III di Avvento

    Lettura del Vangelo secondo Giovanni (5,33-39) In quel tempo. Il Signore Gesù...

     
    Le iniziative San Paolo
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo