logo san paolo
mercoledì 23 settembre 2020
 
#Chiesaviva
 

Coronavirus, la Via Crucis: terapia spirituale in 14 stazioni

09/04/2020 

Padre Anselm Grün, 75 anni. In alto e in copertina: persone a casa per l'emergenza coronavirus pregano affacciate alla finestra meditando la Via Crucis nel territorio della parrocchia Santa Maria della salute, a Napoli. Foto Ansa.
Padre Anselm Grün, 75 anni. In alto e in copertina: persone a casa per l'emergenza coronavirus pregano affacciate alla finestra meditando la Via Crucis nel territorio della parrocchia Santa Maria della salute, a Napoli. Foto Ansa.

Pregare meditando la Via Crucis. Il Venerdì Santo. A casa, ovviamente. Salendo (anche) quel Calvario che si chiama Covid-19. È la proposta che il Gruppo editoriale San Paolo fa attraverso l'inziativa "Le Messe sono sospese... ma la Chiesa è viva" offrendo l'opera Meditiamo la Via Crucis in famiglia (26 pagine, scaricabile gratutamente qui) in cui il benedettino tedesco padre Anselm Grün, 75 anni, suggerisce quella che si presenta come una terapia spirituale in 14 stazioni. «Durante il tempo della Quaresima è tradizione celebrare con devozione la Via Crucis», esordisce padre Grün. «Alcuni passano per le stazioni della Via Crucis e meditano ogni stazione separatamente. Guardando l’immagine a cui la singola stazione si riferisce, essi si chiedono cosa provano di fronte ad essa. La Via Crucis è un modo di interpretare in modo terapeutico la Passione di Gesù nella propria vita. Quattordici è fin dall’antichità il numero associato alla guarigione. La Via Crucis, quindi, è sempre stata vissuta come portatrice di una speranza viva per le persone nella situazione concreta in cui in quel momento si trovano. Anch’io oggi desidero guardare alla Via Crucis avendo sullo sfondo della nostra vita l’attuale crisi del coronavirus. La Via Crucis può diventare per noi lo specchio in cui guardare per capire meglio ciò che in questo momento sta accadendo nel mondo. Fare la Via Crucis permette che l’amore guaritore di Gesù fluisca nella situazione in cui ciascuno di noi è entrato in conseguenza della grave crisi causata da questo male».

 

«La pandemia è giunta da fuori, dall’esterno. Non l’abbiamo scelta noi», puntualizza ancora il monaco benedettino. «Essa ha interferito con i nostri piani e con il nostro modo di vivere la nostra quotidianità. Ho due scelte: posso ribellarmi a ciò che ostacola la mia vita, oppure posso accettare la situazione come esattamente quella croce che in questo momento devo portare. Tuttavia, non è bene prendere la croce a malincuore, altrimenti rischia di diventare davvero un peso troppo grande che mi schiaccia. Se la prendo su di me come ha fatto Gesù, allora – come dice la pièce musicale “Passione secondo San Matteo” di Johann Sebastian Bach – diventa una croce dolce. L’arte della vita è saper accettare ciò che mi accade dall’esterno e prenderlo come un’opportunità. La croce che accetto può rompere le mie abitudini e aprirmi a nuove possibilità di vita». 

Le meditazioni spaziano dalla prima stazione (Gesù condannato a morte: «siamo invitati a non giudicare gli altri») alla quattordicesima (la deposizione dìi Gesù nel sepolcro: «A qualcuno la quarantena può sembrare una tomba. Approfittiamo per seppellire quanto di noi non va: conflitti, errori, fallimenti, veri e propri peccati come l'invidia che proviamo talvolta verso gli altri, certi che il "vecchio"  può aprirsi a qualcosa di nuovo facendoci sperimentare ciò che Paolo scrive sul mistero della risurrezione: "Se uno è in Cristo, è una creatura nuova; le cose vecchie sono passate, ecco ne sono nate di nuove» (2Cor 5,17)"». 

Autore di spiritualità più tradotto al mondo, profondamente toccato dall'emergenza coronavirus che ha segnato il nostro Paese, padre Grün ha interpellato uno tra i suoi editori di riferimento in Italia, il Gruppo San Paolo, e ha deciso di regalargli in esclusiva quest'opera e un'altra ancora (Celebriamo il Triduo Santo in famiglia). Questo suo gesto è animato dal desiderio di accompagnare le famiglie italiane, che non potranno uscire di casa e prendere parte alle celebrazioni rituali della Settiman Santa, a vivere i momenti significativi che fanno memoria della Passione, Morte e Risurrezione del Salvatore.

Il libro Meditiamo la Via Crucis in famiglia è facilmente scaricabile gratis cliccando su www.famigliacristiana.it/chiesaviva

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%