logo san paolo
venerdì 02 dicembre 2022
 
Giornata sulle Cardiopatie Congenite
 

“Facciamo luce sul cuore”: esperienze di trapianto e storie di dono

14/02/2022  In occasione della giornata mondiale di sensibilizzazione sulle Cardiopatie Congenite tante le iniziative dell'associazione “Piccoli Grandi cuori”: i monumenti dell'Emilia Romagna che si tingeranno di rosso, i cuori di cioccolata, un libro di ricette e un symposium (in copertina la grafica di Enrica Mannari)

Le cardiopatie congenite sono piuttosto frequenti, rappresentano circa il 40% di tutte le malformazioni neonatali, con un'incidenza in Italia di circa 8 neonati per 1.000 nati vivi, pari a circa 4.000 neonati l’anno. Per questo, è necessario promuoverne la conoscenza a partire dalla loro possibile prevenzione, diagnosi precoce e trattamento.

Ecco allora che lunedì 14 febbraio, nella giornata Mondiale delle Cardiopatie Congenite istituita dal Consiglio dei Ministri in linea con le politiche ministeriali di prevenzione e di promozione della salute, i monumenti più significativi delle diverse città dell’Emilia-Romagna - tra cui Palazzo del Podestà a Bologna - si “tingeranno” di rosso in occasione della campagna di sensibilizzazione Qualcuno ha il cuore più grande di altri, lanciata da Piccoli Grandi Cuori l'associazione che si occupa di neonati, bambini, adolescenti e dell’assistenza diretta alle loro famiglie, così come degli adulti cardiopatici congeniti che vengono ricoverati presso le Unità Operative di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica e dell’Età Evolutiva del Policlinico di Sant'Orsola IRCCS di Bologna.

Per l'occasione Piccoli Grandi Cuori Odv organizza “Facciamo Luce Sul Cuore”, una serie di iniziative per puntare i riflettori e sensibilizzare società civile e istituzioni su cosa significhi per una persona avere una cardiopatia congenita, al fine di garantirle uguali possibilità di salute e benessere.

I tradizionali cuori di cioccolata - poiché il 14 febbraio coincide con la Festa di San Valentino – realizzati per sostenere le attività dell’organizzazione di volontariato che dal 1997 “si occupa di Cuori” attraverso l’impegno e la passione di genitori e volontari uniti dal comune obiettivo di aiutare i cardiopatici congeniti e le loro famiglie. Con assistenza psicologica e sociale e dando accoglienza presso la casa “Il Polo dei Cuori” (per sostenere una famiglia in attesa di trapianto: www.sostienipiccoligrandicuori.it; sulla pagina Facebook dell’Associazione e sul sito www.piccoligrandicuori.it tutti gli eventi dedicati).

La copertina del libro di ricette. Testimonial il comico Vito
La copertina del libro di ricette. Testimonial il comico Vito

Una simpatica favola a cura di Valentina Preti, nata con la collaborazione del comico e attore Vito, da un’idea di Boh! Edizioni e con il contributo delle famiglie di bambini nati con cardiopatia congenita, che hanno messo a disposizione le loro ricette: Vito e le ricette del Cuore: una favola per far nascere un sorriso, (in vendita dall’8 dicembre nelle principali librerie di Bologna e su www.bohedizioni.it). “Questa storia è la storia di tutti. Anche la tua. È una storia che ha il profumo dei dolci e il colore di un’avventura. Volete che ve la racconti? Se avete risposto di sì, allora mi presento. Io sono Vito, faccio l’esploratore”.

Sabato 12 febbraio, infine, l'associazione Piccoli Grandi Cuori ha organizzato anche un Symposium in Comune a Bologna, per sensibilizzare sul tema della donazione e dei trapianti, con la storia di mamma Stefania e dei suoi gemelli trapiantati di cuore. Mentre l'’informazione continua a essere polarizzata dal COVID-19, negli ospedali dell’Emilia-Romagna, e non solo, infatti, si stanno compiendo sacrifici enormi per garantire anche le altre prestazioni sanitarie urgenti e indispensabili, tra cui i trapianti di cuore. I trapianti dipendono dalla “donazione”, non solo dal progresso scientifico: per questo motivo la ricerca non è sufficiente ma c’è bisogno di un costante lavoro di sensibilizzazione.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo