logo san paolo
domenica 23 gennaio 2022
 
 

La pentola a pressione ha 50 anni

09/09/2011  Lagostina, storico marchio di pentole, festeggia con una mostra al Museo della Scienza e Tecnologia di Milano la pentola che più di altre ha semplificato la vita alle casalinghe.

 La donna degli anni Sessanta vive un percorso di forte emancipazione dal vecchio modello di casalinga: inizia ad affacciarsi al mondo del lavoro, ha la necessità e la voglia di cucinare in minor tempo salvaguardando i sapori di sempre.

      Proprio con lo slogan “più sapore in metà tempo” nel 1961 viene distribuita sul mercato la prima pentola a pressione con il marchio Lagostina. Già dal primo modello, il nuovo accessorio irrinunciabile per la cucina dimostra tutto il suo spirito innovativo: acciaio inox 18/10, chiusura a leva, coperchio flessibile in acciaio speciale, fondo Thermoplan®, il nuovo gioiello Lagostina unisce tecnologia nella scelta e nell’utilizzo dei materiali. La nuova pentola a pressione spopola tra le casalinghe e tra le giovani mamme e mogli italiane. Veloce, facile da utilizzare, semplice da lavare, bella esteticamente, sono queste le parole d’ordine che rendono una pentola oggetto di culto in breve tempo.

     Insieme al boom economico e alla conseguente espansione del consumismo, in cucina va progressivamente affermandosi una nuova tendenza, quella “salutista”. Tra le massaie italiane si fa largo una nuova attenzione ai valori nutritivi delle pietanze: ai tradizionali metodi di cottura si affianca sempre più quello in pentola a pressione. Lagostina approfondisce anche lo studio della conservazione delle proprietà nutritive dei cibi sottoposti alla cottura in pressione e i risultati si rivelano eccezionalmente positivi.

     Nel 1968 Lagostina mette a disposizione del professor Marino Finzi, allora docente di Scienza dell’Alimentazione dell’Università di Bologna, alcune pentole a pressione per una ricerca sulla cottura degli alimenti come problema di educazione alimentare. La ricerca mette in evidenza come la cottura a pressione sia ideale per un regime alimentare sano ed equilibrato.

Con la nascita della pentola a pressione, il modello italiano con manico a leva di Lagostina si diffonde in tutto il mondo raccogliendo rilevanti e precoci successi anche in quei mercati notoriamente difficili come il Giappone.  

     La pentola a pressione venne così esportata prima in tutta Europa e poi nel mondo. Belgio, Francia e Grecia i mercati del continente nei quali la pentola a pressione trovò subito terreno fertile. In Francia il 1957 fu l’anno di inizio ufficiale della vendita di prodotti Lagostina. La “Cocotte Express Lagostina”, come fu subito battezzata la pentola a pressione, viene presentata agli inizi degli anni ’60 suscitando grande interesse in un mercato allora caratterizzato da una grande quantità di pentole a pressione in alluminio con il tradizionale  sistema di chiusura a vite.

La pubblicità: la simpatica Linea di Cavandoli

    Lagostina è tra le prime aziende ad essere sensibile agli impieghi della pubblicità, come mezzo per raggiungere gli obiettivi di miglioramento e di espansione dei distributori di articoli casalinghi. 

     «Per vendere pentole e tegami, oggetti utili che vengono usati a lungo nel tempo,  Lagostina non ha bisogno di premere sul subcosciente dei clienti, ma soltanto di informarli. A Lagostina basta dire la verità». Così diceva Massimo Lagostina e questo è l’obiettivo delle prime campagne di comunicazione fondate sulla passione di Lagostina per cucinare raddoppiando il sapore dei cibi e diminuendo della metà il tempo di cottura e le bollette del gas.

Nel 1969 inizia la fortunata serie dei caroselli con il personaggio creato dall’estro di Osvaldo Cavandoli.

La storia di una pentola in mostra

Proprio in concomitanza con il Macef di Fieramilano Rho, la più importante fiera italiana del settore casalinghi e articoli da regalo, Lagostina presenta in questi giorni a Milano, al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (Galleria Leonardo da Vinci, via San Vittore 21) una mostra dedicata al 50° anniversario dalla nascita della sua prima pentola a pressione. Sabato e domenica 10 e 11, la mostra Mezzo secolo a tutto vapore è aperta al pubblico dalle 10 alle 19.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo