logo san paolo
lunedì 20 novembre 2017
 
l'iniziativa
 

La zuppa della bontà per i senzatetto

14/09/2017  Il 30 settembre e il 1° ottobre nelle piazze italiane l’iniziativa di Progetto Arca onlus a sostegno delle persone senza dimora. Novità di quest’anno il Contest della Bontà, concorso di cucina che permette ad aspiranti cuochi di cimentarsi ai fornelli per una buona causa

Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre in numerose città di tutta Italia i volontari di Progetto Arca onlus scenderanno in piazza per la zuppa della Bontà, manifestazione a favore delle persone senza dimora e in grave stato di indigenza. Chiunque desideri partecipare, a fronte di una piccola donazione, potrà scegliere tra tre gustosi tipi di zuppe (minestrone alla veneta, zuppa d’orzo e minestrone alla montanara) prodotte dall’azienda Pedon e offerte dai volontari presso i banchetti che verranno allestiti nei principali luoghi di passaggio di diverse città.

Le donazioni raccolte sosterranno Progetto Arca nel suo impegno quotidiano a favore dei singoli e delle famiglie in difficoltà. Solo nell’ultimo anno, infatti, la onlus ha assistito circa 80.000 persone all’interno dei centri di accoglienza, negli appartamenti per l’integrazione e durante unità di strada, distribuendo complessivamente 2 milioni di pasti.

Per aderire alla zuppa della Bontà è possibile anche offrirsi volontario presso i banchetti della propria città: basta scrivere a volontariatodipiazza@progettoarca.org o compilare il modulo http://www.lazuppadellabonta.it/diventa-volontario/, il coinvolgimento è flessibile: da poche ore alla giornata intera, a seconda della disponibilità.

Quest’anno, inoltre, per festeggiare la terza edizione della manifestazione, Progetto Arca lancia il Contest della Bontà, concorso di cucina che permette ad aspiranti cuochi dal cuore solidale di cimentarsi ai fornelli per una buona causa. Per partecipare è sufficiente inventare una ricetta di una zuppa a base di legumi e cereali e inviarla attraverso l’apposito form sul sito http://www.lazuppadellabonta.it/contest-della-bonta/. C'è tempo fino al 17 settembre.

Le ricette saranno giudicate da Roberto Valbuzzi, chef della squadra de La Prova del Cuoco e testimonial de la zuppa della Bontà. Gli autori delle due creazioni culinarie più originali si sfideranno sabato 30 settembre nella cucina allestita a cielo aperto in piazza XXV Aprile, a Milano, affiancati proprio dallo chef Roberto Valbuzzi, che li supporterà durante la preparazione dei piatti. Ciascuno potrà contare anche sull’aiuto della propria squadra, composta da due persone scelte dal concorrente e dai nostri volontari.

Una volta pronte, le zuppe saranno sottoposte al giudizio del pubblico che degusterà una piccola porzione di ciascuna ricetta e proclamerà il vincitore. In palio per la prima squadra classificata una cena degustazione per 3 persone presso il Ristorante di Roberto Valbuzzi Crotto Valtellina (Via Flume 11, Malnate - Varese). Per la seconda un incontro degustazione e due LAB Experience presso Eataly Smeraldo (Piazza XXV Aprile 10, Milano).

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo