Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 28 maggio 2024
 
sanremo
 

Achille Lauro, l'ironia dell'Osservatore Romano

02/02/2022  «Chiamati in causa da Fiorello», si legge in un breve corsivo del quotidiano della Santa sede,«eccoci qui a dire la nostra»

«Chiamati in causa da Fiorello alla cui simpatia non si può resistere, eccoci qui a dire la nostra, come richiesto, su Achille Lauro. In punta di piedi. Perché Sanremo è Sanremo. L’Osservatore è L’Osservatore». Con un corsivo distratto quanto pungente, dal titolo "Trasgressioni a Sanremo" il quotidiano della Santa Sede interviene sul cantante Achille Lauro e sulla sua provocazione blasfema sul palco dell'Ariston. L'occasione gliela dà proprio Fiorello («Sono curioso di sapere che voto ha dato l'Osservatore Romano», aveva detto ad Amadeus commentando l'esibizione in cui si "autobattezza"). L'ironia del corsivista si limita ad osservare che «volendo essere a tutti i costi trasgressivo, il cantante si è rifatto all’immaginario cattolico. Niente di nuovo».

Come dire: la solita, stucchevole, trasgressione di maniera, da marketing canoro, utilizzata come "booster" per dare un po' di pepe a un motivetto - quello del "Billy Idol de noantri" (copyright Repubblica) -  che non passerà alla storia del Festival sul piano musicale. Anche perchè la trasgressione, quella vera, è un'altra cosa. «Non c’è stato nella storia un messaggio più trasgressivo di quello del Vangelo - conclude il corsivista -. Da questo punto di vista difficilmente dimenticheremo la recita del Padre Nostro, in ginocchio, di un grande artista rock come David Bowie». Insomma: «Non ci sono più i trasgressori di una volta».

Multimedia
Cremonini show, ciclone Drusilla e Saviano, il fotoracconto della terza serata
Correlati
Sanremo, Rizzolo: «Infastidito da Achille Lauro»
Correlati
Cremonini show, ciclone Drusilla e Saviano, il fotoracconto della terza serata
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo