logo san paolo
venerdì 19 agosto 2022
 
celebrazioni
 
MariaConTe

Avezzano festegggia la Vergine del silenzio

05/08/2022  Domenica 7 agosto. Il programma e il triduo di preparazione. La riflessione di padre Emiliano Antenucci pubblicata sul numero di "Maria con te" in questi giorni in parrocchia e in edicola

MEDITAZIONI, CANTI, GIOIA E PREGHIERE: IL PROGRAMMA DELLE GIORNATE  

Il silenzio permette di distinguere la voce di Dio dai rumori del mondo. Il silenzio salva il mondo. Il silenzio è profezia di armonia e di pace. Avezzano, in provincia dell'Aquila, festeggia la Vergine del silenzio. Lo fa domenica 7 agosto nel Santuario a lei dedicato, fortemente voluto da papa Francesco, aperto il 13 maggio 2020, e retto da padre Emiliano Antenucci.

Il triduo di preparazione è animato da tre vescovi: giovedì 4 agosto, la concelebrazione eucaristica è  presieduta da monsignor Giovanni Massaro, vescovo dei Marsi; venerdì 5 agosto da monsignor Emidio Cipollone, arcivescovo di Lanciano-Ortona; sabato 6 agosto da monsignor Pietro Santoro, vescovo emerito dei Marsi.  Alle 21, adorazione eucaristica animata con musica e canti da un gruppo di Pescara 

Domenica 7 agosto, giorno della festa, il programma prevede Messe alle 10 e alle 18 presiedute da padre Antenucci. Alla sera, alle 21, spettacolo comico con ‘Nduccio e con la squisita porchetta di Venditti (campione d’Italia).  Nel giorno della festa chi vorrà potrà portare una rosa alla Madonna come segno di preghiera e di affetto verso la Vergine del Silenzio.

 

IL SILENZIO, LA MEDICINA CONTRO L'INSANO CHIACCHIERICCIO: UNA RIFLESSIONE DI PADRE ANTENUCCI

Domenica 7 agosto ricorre la seconda festa della Madonna del Silenzio in Avezzano (Aquila). Il Santuario  è il primo al mondo dedicato a questo titolo mariano.  Impossibile per me che sono il rettore di questo Santuario non pensare al trasporto particolare che il Santo Padre ha sempre manifestato verso la Vergine del Silenzio. Più volte, ha indicato Maria come Madre del Silenzio, cogliendone in esso la virtù fondamentale.

Ha scritto nell'esortazione ai giovani Christus vivit (n. 48): «La nostra Madre guarda questo popolo pellegrino, popolo di giovani che lei ama, che la cerca facendo silenzio nel proprio cuore nonostante che lungo il cammino ci sia tanto rumore, conversazioni e distrazioni. Ma davanti agli occhi della Madre c’è posto soltanto per il silenzio colmo di speranza. E così Maria illumina di nuovo la nostra giovinezza». In un dialogo dopo l'udienza il 7 novembre 2018 guardando uno striscione della Vergine del Silenzio dice rivolto a chi scrive e al gruppo attorno: «Ma voi pregate la Madonna del Silenzio? Ma voi sapete che la Madonna del Silenzio ci protegge tutti... per non diventare chiacchieroni. Qualcuno o qualcuna di voi è chiacchierone? No? Quando ti viene la voglia di chiacchierare morditi la lingua e prega la Madonna del Silenzio. Vi siete spaventati eh? Niente chiacchiericcio: quando esce il chiacchiericcio va fuori la Madonna, o la Madonna o il chiacchiericcio, dovete scegliere».

Al Pontificio Collegio Pio Brasiliano di Roma, invece, il 21 ottobre 2017, spiega perché ne ha collocato una effigie in un certo punto del Palazzo Apostolico: «Il chiacchiericcio è un «atto terroristico», perché tu con la chiacchiera butti una bomba, distruggi l’altro e te ne vai tranquillo! Per questo, occorre custodire la fraternità sacerdotale. Per favore, niente chiacchiere. Sarebbe bello mettere un cartello all’entrata: “Niente chiacchiere”. Qui [c’è l’immagine della Madonna del silenzio, all’ascensore al piano terra; la madonna che dice: “Niente chiacchiere”». Addirittura nell’Angelus del 22 febbraio 2022 la cita la cita esplicitamente: «La Madonna, Maria, di cui Dio ha guardato l’umiltà, la Vergine del silenzio che ora preghiamo, ci aiuti a purificare il nostro sguardo e il nostro parlare».

È stato proprio lui a chiedere che le fosse dedicato un santuario. Il che è avvenuto attraverso alcune tappe fondamentali: 18 maggio 2015, papa Francesco benedice la copia in suo possesso con questa intenzione: «La Vergine Maria interceda presso il Signore, perché tutti quelli che entrano nel Palazzo Apostolico possano sempre avere le parole giuste». 24 marzo 2019 (vigilia dell’Annunciazione e della sua visita al Santuario di Loreto) papa Francesco scrive una lettera di suo pugno al ministro provinciale dei Cappuccini d’Abruzzo, padre Nicola Galasso, con questa richiesta: «Sarebbe bello trovare un posto, una chiesa, dove si possa dare culto pubblico alla Madonna del Silenzio. Pensi lei, per favore e mi faccia la proposta» Il 13 Maggio 2020 monsignor Pietro Santoro, vescovo di Avezzano, firma il decreto per il nuovo Santuario della Madonna del Silenzio che viene aperto quel giorno stesso. Il 1 Novembre 2020 viene approvata dalla Congregazione del Culto Divino e per la Disciplina dei Sacramenti la messa votiva con il titolo “Vergine del silenzio”.Possiamo dire che insieme alla Madonna che scioglie i nodi papa Francesco è molto devoto alla Vergine del Silenzio.

padre Emiliano Antenucci

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo