logo san paolo
martedì 30 novembre 2021
 
Televisione
 

Dio li fa e poi li accoppia, Licia Colò in Tv con il marito

17/10/2016  Nel nuovo programma su Tv2000 la conduttrice è protagonista della trasmissione insieme al compagno per parlare, in maniera leggera e divertente, dei problemi della coppia e della vita quotidiana.

LICIA COLO' E IL MARITO INSIEME SU TV2000  Da Casa Colò, in onda la scorsa stagione sulle frequenze di InBlu Radio, nasce un programma divertente, di 45 minuti, dove la coppia formata da Licia Colò e suo marito Alessandro Antonino dà vita in ogni puntata a un approfondimento informale su una notizia reale. Dio li fa e poi li accoppia è il titolo della trasmissione che andrà in onda su Tv2000 dal lunedì al venerdì, alle 12.20, a partire da oggi, 17 ottobre.

In studio, accanto alla coppia, ci saranno vari ospiti ma anche altre coppie. Marito e moglie dibattono, “battibeccando”, sulle difficoltà della vita di coppia, sulle questioni pratiche di tutti i giorni, sui sentimenti e sui cambiamenti della società.

Nel farlo sono aiutati da diversi ospiti – psicologi, biologi, nutrizionisti, chimici, sessuologi, naturalisti – mentre il pubblico, composto da altre coppie, contribuisce a dare il suo punto di vista sui temi trattati: gelosia, compromessi, salute, risparmio energetico, convivenza con gli animali, diete, scelte di vita, e altro.

Insomma Dio li fa e poi li accoppia è un programma per raccontare la quotidianità attraverso il confronto tra l’universo femminile e quello maschile, sempre con ironia e un sorriso sulle labbra.

Tv2000 è visibile al canale 28 del digitale, 18 di TivuSat, 140 di Sky, in streaming su www.tv2000.it.

I vostri commenti
3

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo