logo san paolo
lunedì 25 ottobre 2021
 
Lettera
 

Don Luigi: «Troppo spesso ci manca la gioia di essere preti»

15/06/2018 

Lo sguardo acuto del Papa fa riflettere la Chiesa italiana. Delle parole di Francesco voglio approfondire due aspetti. Dietro la mancanza di vocazioni c’è la fatica delle comunità a esprimere la gioia. Chiusi in mille attività, ci si dimentica la bellezza della vita cristiana. Manchiamo in molti casi di gioia nell’essere preti e di gratitudine verso un servizio alla comunità che è dono di Dio. Nella convivialità della gioia e delle relazioni umane nascono più volentieri vocazioni di speciale chiamata. Comunità meno burocratiche, ma più disposte al calore umano e alle relazioni fraterne.

L’invito alla povertà evangelica e alla trasparenza ci chiede di ripensare lo stile della gratuità nei preti e nei laici. La logica del possesso, del non dare nulla per gli altri, non aiuta il cammino cristiano. Vivere nella logica del dono e del non possesso è frutto di un forte cammino spirituale. Specialmente quando si è chiamati ad amministrare i beni degli altri!

DON LUIGI TRAPELLI, Parroco di San Benedetto di Lugana (Vr)

Grazie, don Luigi, per questa riflessione. Aggiungo una considerazione: quelle del Papa non sono solo preoccupazioni pratiche, ma l’ennesimo invito a rimettere al centro della nostra vita Gesù Cristo e il suo Vangelo. Solo così riusciremo a parlare ancora ai giovani, testimoniando la gioia dell’essere cristiani, a essere più corretti nell’amministrazione dei beni e a superare ogni campanilismo favorendo, attraverso l’accorpamento delle diocesi, la condivisione di risorse e strutture. I suggerimenti del Papa vanno infatti tutti nella linea dell’uscire da sé, del dono. Che vale per ogni cristiano. Mettere Cristo al centro ci permette di vincere l’individualismo di cui è ammalata la società e di superare ogni tentazione di ripiegamento su noi stessi, per difendere interessi, privilegi, abitudini.

I vostri commenti
8
scrivi

Stai visualizzando  dei 8 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%