logo san paolo
venerdì 07 agosto 2020
 
Addii
 

Gianrico Tedeschi: dal lager al successo, una vita in scena

28/07/2020  Scoprì la sua vocazione d'attore durante la prigionia. Lavorò con i più grandi registi, da Strehler a Ronconi, ma divenne un volto popolare della televisione, grazie anche al Carosello. Aveva compiuto da poco 100 anni

Una vita in scena, un maestro per i giovani attori e una persona perbene nel mondo dello spettacolo, gentile e disponibile. Gianrico Tedeschi, che aveva appena compiuto cento anni, il 20 aprile, si è spento ieri notte nella sua casa di Pettenasco (Novara) al fianco della moglie, l’attrice Marianella Laszlo, con la quale aveva diviso vita e palcoscenico, dopo che si erano conosciuti nel 1968, recitando Le nuvole di Aristofane.

Tedeschi aveva scoperto l’importanza della recitazione durante la prigionia, come internato militare italiano (IMI) nei lager nazisti, interpretando Enrico IV di Pirandello e da allora non ha più smesso, alternando classici, operette, televisione con celebri sceneggiati, cinema, radio, commedie musicali, come l’ironico ruolo del prof. Higgins in My fair lady, con la regia di Garinei & Giovannini, al fianco di Delia Scala.

È divenuto anche celebre volto nei Caroselli, in particolare nella pubblicità delle caramelle Sperlari.
 Il suo modo di recitare era spontaneo, naturale e non enfatico come nella tradizione teatrale, così racconta nella poetica e toccante autobiografia, scritta con il tono di una chiacchierata spontanea con la figlia maggiore, Enrica, docente di sociologia presso l’Università di Roma. La figlia ripercorre nel libro i momenti salienti della vita privata e artistica, dall’infanzia in una casa di ringhiera ai successi teatrali e cinematografici (Enrica Tedeschi, Semplice, buttato via, moderno. Il “teatro per la vita” di Gianrico Tedeschi, Viella, 2019).

Dopo gli studi e i primi lavori come maestro a scuola, gli studi all’Università Cattolica di Milano, si dedica al teatro, si diploma all’ Accademia Nazionale d'Arte Drammatica di Roma, e nel 1947 debutta a teatro, scelto e diretto da Giorgio Strehler, con cui si distingue, al Piccolo Teatro di Milano, nei ruoli di Pantalone in Arlecchino servitore di due padroni e di Peachum nell'Opera da tre soldi di Brecht. Lavora poi con Orazio Costa interpretando Feste ne La dodicesima notte di William Shakespeare, viene diretto da Luchino Visconti in La locandiera di Goldoni e Le tre sorelle di Čechov. Collabora con il Teatro Stabile di Genova, diretto da Luigi Squarzina in Cardinale Lambertini di Alfredo Testoni e nello shakespeariano Timone d’Atene, oltre che in Pirandello e Svevo; interpreta inoltre commedie brillanti, mostrando la sua fine ironia, come Plaza suite di Neil Simon e Luv di Murray Schisgal, diretto da Patroni Griffi, con Walter Chiari e la coetanea Franca Valeri.

Mostra la sua versatilità interpretando anche la prosa in televisione con I giocatori, Tredici a tavola, La professione della signora Warren, e prendendo parte a diversi sceneggiati televisivi di successo e noti al grande pubblico della Rai, tra cui Delitto e castigo (1963), Il gabbiano (1969), Demetrio Pianelli (1963), oltre a diverse riviste e a performance a fianco di Bice Valori e Lina Volonghi nei varietà di Antonello Falqui.

Tra le sue ultime interpretazioni Le ultime lune di Furio Bordon (2000) portata in tournée per diverse stagioni in cui interpretava un padre che deve lasciare la sua abitazione per andare in una casa di riposo per non essere di peso al figlio; poi diretto da Luca Ronconi è l’industriale Oldfield ne La compagnia degli uomini di Edward Bond(2011), personaggio con cui vince il premio Ubu come miglior attore; inoltre interpreta il toccante Farà giorno, diretto da Piero Maccarinelli in cui, sdraiato in un letto, dopo una frattura a seguito di un incidente, racconta al giovane che lo ha investito la sua vita, in un confronto generazionale, infine nel 2015 insieme a Franco Branciaroli recita in Dipartita finale. Sempre legato alla sua famiglia, le figlie, Enrica e la seconda figlia Sveva anche lei attrice, nata dal matrimonio con Marianella Laszlo, e alle nipoti, ha festeggiato i cento anni, ricevendo anche gli auguri del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%