Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 21 maggio 2024
 
la nomina
 

Il cardinale Tolentino è il nuovo prefetto del Dicastero della Cultura

27/09/2022  Il porporato portoghese chiamato da papa Francesco alla guida del "nuovo" organismo che comprende la Congregazione per l'Educazione Cattolica e il Pontificio Consiglio della Cultura guidato dal cardinale Ravasi, che il 18 ottobre compie 80 anni

Papa Francesco ha nominato prefetto del Dicastero per la Cultura e l’Educazione il cardinale José Tolentino de Mendonça, finora archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, incarico cui è stato chiamato monsignor Angelo Vincenzo Zani, finora segretario della già Congregazione per l’Educazione Cattolica. Segretario del Dicastero per la Cultura e l’Educazione è stato nominato Giovanni Cesare Pagazzi, professore ordinario di Ecclesiologia e comunità familiare presso il Pontificio Istituto Teologico “Giovanni Paolo II” per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia a Roma.

Il nuovo Dicastero per la Cultura e l'Educazione, nato il 5 giugno scorso con l'entrata in vigore della Costituzione apostolica Praedicate evangelium, ha assunto le competenze della Congregazione per l'Educazione Cattolica e del Pontificio Consiglio della Cultura alla cui guida erano rispettivamente il cardinale Giuseppe Versaldi, 79 anni, e il cardinale Gianfranco Ravasi, che il prossimo 18 ottobre compirà 80 anni.

Il cardinale Tolentino Il cardinale José Tolentino de Mendonça, è nato a Funchal, nell'isola portoghese di Madeira, il 15 dicembre 1965. Ordinato sacerdote per la diocesi natale il 28 luglio 1990, nello stesso anno si è iscritto al Pontificio Istituto Biblico a Roma, ottenendo nel 1992 la licenza in Scienze bibliche. Nel 1995 si è trasferito nella capitale del Portogallo, svolgendo per un quinquennio la missione di cappellano dell'Università cattolica portoghese (UCP). Nel 2001 è stato inviato a Roma come rettore, per due anni, del Pontificio collegio portoghese e dopo il dottorato è divenuto professore di Nuovo Testamento ed Estetica Teologica nella facoltà di Teologia dell’UCP a Lisbona (2004-2018).

Nel frattempo ha diretto la rivista di studi teologici “Didaskalia” (2005-2012) e il Centro per studi di religioni e culture (2012-2017) dell'Ateneo, ed è stato rettore della cappella di Nossa Senhora da Bonança (2010-2018). Nominato nel 2011 consultore del Pontificio Consiglio della Cultura, l'anno successivo è divenuto vicerettore dell'UCP. Ha pubblicato numerosi volumi e articoli in ambito teologico ed esegetico, oltre a varie opere poetiche, attingendo anche al linguaggio letterario e filosofico.

Nel 2018 Papa Francesco dapprima lo ha scelto per predicare, dal 18 al 23 febbraio, gli esercizi spirituali per la Curia romana ad Ariccia sul tema «Elogio della sete»; e poi, il 26 giugno, lo ha nominato archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, elevandolo in pari tempo alla Sede titolare di Suava, con dignità di arcivescovo. Ricevuta il 28 luglio l'ordinazione episcopale a Lisbona, il Papa lo ha poi creato cardinale nel Concistoro del 5 ottobre 2019.

Il nuovo archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, monsignor Angelo Vincenzo Zani, è nato a Pralboino, in provincia di Brescia, il 24 marzo 1950, ha studiato presso la Pontificia Università San Tommaso d'Aquino e la Pontificia Università Lateranense, dove ha conseguito il dottorato in Teologia. Ordinato sacerdote il 20 settembre 1975, ha poi conseguito la licenza in Scienze sociali presso la Pontificia Università Gregoriana. Dal 1983 al 1995 ha insegnato Sociologia generale e della religione. Diventa anche responsabile dell'Ufficio scuola della Diocesi e delegato della Conferenza Episcopale della Lombardia per la pastorale della scuola. Dal 1995 al 2002 dirige l'Ufficio nazionale per l'educazione, la scuola e l'università della Conferenza Episcopale Italiana. Nel gennaio 2002 è nominato sotto-segretario della Congregazione per l'Educazione Cattolica. Il 9 novembre 2012 è nominato segretario della medesima Congregazione ed elevato alla sede titolare di Volturno, con dignità di arcivescovo. Riceve la consacrazione episcopale il 6 gennaio 2013.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo