logo san paolo
giovedì 23 settembre 2021
 
INFANZIA
 

Il Covid e la fantasia che salva i più piccoli

26/02/2021  Hanno lavorato insieme per regalare ai bambini una favola dolce e tenera che potrebbe aiutarli a superare il brutto momento che tutti stiamo vivendo: «Ci siamo ispirati ai loro occhi disorientati». L'intervista all'autore Mauro Grimaldi e all'illustratore Spartaco Ripa

Spartaco Riva (illustratore) e Mauro Grimaldi (scrittore) sono gli autori di "Storia di Leo, il bambino che sconfisse la paura del Covid con la fantasia"
Spartaco Riva (illustratore) e Mauro Grimaldi (scrittore) sono gli autori di "Storia di Leo, il bambino che sconfisse la paura del Covid con la fantasia"

Hanno lavorato insieme per regalare ai bambini una favola dolce e tenera che possa aiutarli a superare il brutto momento che tutti stiamo vivendo. Sono due grandi professionisti della fantasia, raccontata con la parola e con i colori. Ecco come  l'autore Mauro Grimaldi e l'illustratore Spartaco Ripa hanno dato vita alla Storia di Leo (LabDFG, € 9,90, in vendita online e in libreria) 

- Un libro per bambini a quattro mani. Quando avete deciso di dar vita a questa storia per bambini?

«Ci siamo resi conto che i bambini assorbono come spugne e senza alcun filtro le varie notizie che gli arrivano con effetti collaterali pesanti, notizie che, tra l’altro, sconvolgono anche noi adulti.  Sicuramente i più piccoli sono la parte più sensibile della catena, la più influenzabile. Noi abbiamo già affrontato temi delicati con le nostre favole, come quello della migrazione (n.d.r. La città in fondo al mare) perché riteniamo che l’illustrazione unita ad un linguaggio comprensibile per i più piccoli rappresenti uno strumento formidabile per dialogare con loro. Il messaggio deve stimolarli a guardare avanti, ad affrontare i problemi con consapevolezza e coscienza. Nel nostro piccolo, questo rappresenta il nostro principale obiettivo».

Vi siete ispirati e/o l'avete dedicata a un bambino reale?

«L’ispirazione l’abbiamo presa dagli occhi disorientati dei bambini e abbiamo cercato di immedesimarci, di interpretare i loro interrogativi di fronte a questi cambiamenti per molti versi incomprensibili anche a noi adulti. Proviamo a entrare nella mente di un bambino come Leo di 7/8 anni. Chi è il signor COVID? Possibile che nessuno sappia che faccia abbia? Come fa ad essere presente, contemporaneamente in tutto il mondo? E come entra nelle case della gente anche se la porta è chiusa? Queste sono le domande che si pone Leo. I bambini cercano di dare a tutto questo una spiegazione in base ai parametri del quotidiano che conoscono».

Nel libro si parla del potere "salvifico" della fantasia? Quanto è davvero così oggi?

«Leo, in questo caso è un bambino fortunato come tutti quelli che utilizzano la fantasia per arricchire la propria vita. Ma in questo caso la fantasia diventa anche un modo per evadere, per trovare soluzioni  con la quale se non può sconfiggere il COVID, però si può vincere la paura e neutralizzarlo così, cacciandolo dai propri incubi e affrontando la vita di tutti giorni normalmente. Tutto questo è una favola e come tutte le favole finisce (o finirà) bene».

 

 


 

L'esperienza del lockdown ha messo in luce secondo voi l'importanza della lettura per i bambini?

«La lettura è una delle esperienze più stimolanti della nostra vita. Ti dà il tempo di riflettere e metabolizzare. Se poi è unita a immagini stimolanti è ancora più incisiva. Certo, abbiamo ragionato attentamente sulle forme di scrittura e di disegno con cui confrontarci con il mondo dei bambini perché parlare ad un bambino non è come farlo con un adulto. Aumentano le difficolta perché devi essere in grado di penetrare nel loro mondo, metterti al loro livello. Con gli adulti, invece, è più facile. Puoi utilizzare un linguaggio diretto. Questa capacità di confrontarsi con diversi metodi di linguaggio è stimolante sia per uno scrittore che per un illustratore, che devono ragionare in sintonia. Significa la capacità di mettersi in discussione, di avventurarsi in nuovi scenari. Nelle nostre favole non ci sono streghe, draghi e principesse, Toccano temi da adulti che cerchiamo di trasferire con molta delicatezza nel mondo dei bambini, perché è importante coinvolgerli, fargli prendere coscienza, perché siamo convinti che questi temi non vadano evitati ma affrontati in maniera corretta prima che vengano trasferiti ai bambini in maniera distorta».

- E la voglia di disegnare si è sviluppata maggiormente tra i più piccoli o i video giochi hanno ancora avuto la meglio?

«I bambini vano stimolati non abbandonati a sé stessi. Probabilmente è più semplice lasciarli davanti a un televisore a giocare con i video games per ore, ma questo fa parte dell’ipocrisia di un mondo che sta perdendo i valori reali della vita. Il disegno stimola la fantasia che resta la principale risorsa dell’uomo. È possibile immaginare un mondo senza fantasia.? Dove saremo a quest’ora? La fantasia va difesa, sostenuta, aiutata e non soffocata davanti a uno schermo perché non si trova il tempo necessario per dialogare con i propri figli».

- Siete riusciti nel lodevole intento di donare copie del volume al Bambin Gesù?

«Ci stiamo lavorando. Proprio in questi giorni stiamo prendendo contatti per organizzare il tutto. Ci piacerebbe portare la fantasia all’interno di questa realtà difficile che potrebbe rappresentare uno strumento di evasione ma anche di speranza per un futuro migliore».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%