Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 15 aprile 2024
 
turchia
 

L'opposizione a Erdogan conquista Istanbul e Ankara

01/04/2024  Le amministrative, in Turchia, premiano il partito di centro sinistra che conferma Istanbul e vince, oltre che ad Ankara, anche nelle regioni più conservatrici

«Ha vinto la democrazia». Così Ekrem Imamoğlu, sindaco di Istanbul riconfermato al secondo mandato, ha commentato le elezioni che hanno portato il principale partito di opposizione a Erdogan a conquistare le grandi città, inclusa Ankara, e a raccogliere ampi consensi anche nelle zone più conservatrici della Turchia. «Oggi avete aperto la porta a un nuovo futuro. Da oggi la Turchia è una Turchia diversa, avete aperto la porta all'arrivo della democrazia, dell'uguaglianza e della libertà. Avete innescato la speranza», ha dichiarato togliendosi la cravatta per ricordare che lui è uno di loro. Sconfitto il candidato dell'Akp, Murat Kurum. Il Chp, partito di centro sinistra, ha vinto nell'ovest del Paese e nelle regioni dell'Anatolia centrale e accanto al Mar Nero. Anche Erdogan, che si era molto speso perché il suo partito riconquistasse Istanbul, ha ammesso la sconfitta dichiarando che «indipendentemente dal risultato, il vincitore di questa elezione è la democrazia. Non abbiamo sfortunatamente ottenuto il risultato che volevamo ma ricostruiremo la fiducia nei luoghi in cui il nostro Paese ha scelto altri».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo